22.4 C
Rome
domenica, Agosto 1, 2021
spot_imgspot_img

Scambio di dati fiscali nell’UE: nel mirino le proprietà di lusso

Il Parlamento UE chiede alla Commissione di aumentare i controlli incrociati

-

- Advertisment -

Le autorità fiscali dei paesi Ue dovrebbero presto scambiare in automatico un numero più ampio di informazioni relative a voci reddito non finanziarie: dai titolari effettivi di immobili e società ai proprietari di yacht e jet privati, fino ai contanti, arte, oro o gioielli contenuti in cassette di sicurezza, porti franchi o depositi doganali.

Lo stabilisce una risoluzione approvata di recente dalla commissione per gli affari economici e monetari del Parlamento europeo. Si tratta di una dichiarazione non vincolante, ma non priva di peso effettivo sulle scelte finali, su ciò che il parlamento europeo vuole dalla revisione della direttiva sulla cooperazione amministrativa in materia fiscale (Dac, 2011/16/Ue), ora arrivata alla settima revisione.

Come riporta ItaliaOggi.it, nel documento si invita la commissione a rendere obbligatoria la dichiarazione di tutte le categorie di reddito e di attività del campo di applicazione previste dalla Dac1: reddito da lavoro, pensioni, prodotti di assicurazione sulla vita e beni immobili. Il Parlamento chiede inoltre alla Commissione di valutare la necessità di estendere gli obblighi di segnalazione ad altri tipi di istituti e di rivedere la definizione di conti esclusi, oltre che la necessità di introdurre sanzioni armonizzate ed efficaci per la mancata osservanza degli obblighi.

Il Parlamento manifesta infine “grande preoccupazione” che le informazioni ai fini fiscali sono sottodichiarate e che quelle che vengono comunicate sono sottoutilizzate, questo avviene anche perché il monitoraggio dell’efficacia del sistema è considerato “scarso”. La Commissione e gli stati membri dovrebbero quindi istituire un quadro comune per misurare l’impatto e i costi-benefici della Dac.

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010, nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa, realizzando approfondimenti e focus per diversi quotidiani, e collaborando nelle attività di comunicazione per un'associazione di categoria in Veneto
- Media partner -Media partner

Ultime news

L’appello di UNCI Agroalimentare: “Salviamo la pesca a strascico”

I danni ambientali, il depauperamento delle acque, le compromissioni degli habitat marini, l’alterazione delle biodiversità e lo sfruttamento degli stock ittici hanno un colpevole:...

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

0
È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo di fornire finanziamenti iniziali per...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

0
La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

0
Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l'andamento del mercato...

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

0
L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.
spot_img

Economia

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.

Appalti pubblici: l’UE invita alla rivoluzione

La Commissione europea ha proposto un documento di orientamento che illustra gli aspetti che gli acquirenti pubblici dovrebbero conoscere...
- Advertisement -spot_img