6.8 C
Rome
sabato, Marzo 2, 2024
spot_imgspot_img

Navigazione e fiscalità: estese le agevolazioni fiscali per il settore marittimo europeo

Misure agevolative per le navi iscritte nei registri UE. Impatto sul settore marittimo e sulle diverse attività ammissibili indicate nel decreto 22 novembre 2023.

-

- Advertisment -

Il settore della navigazione marittima, con la sua storia secolare, rappresenta un pilastro fondamentale nell’economia globale. Le vie marine sono da sempre state arterie cruciali per il commercio internazionale, collegando continenti e culture, e favorendo scambi economici e culturali. Oggi, in un mondo sempre più interconnesso e dipendente dal commercio transnazionale, il settore marittimo non solo mantiene il suo ruolo vitale ma continua ad evolversi in risposta alle sfide moderne.

Con oltre il 80% del commercio mondiale per volume trasportato via mare, il settore marittimo si trova al centro di una rete logistica globale. Questa rete include non solo le navi e i loro equipaggi, ma anche i porti, i gestori di terminal, gli spedizionieri e una vasta gamma di altri operatori economici. La crescita di questo settore è strettamente legata allo sviluppo economico globale, con un impatto diretto sul benessere delle nazioni e delle comunità.

Le sfide future per il settore marittimo europeo

Tuttavia, questo settore è anche soggetto a una complessa intersezione di sfide. Queste includono la necessità di adattarsi a normative ambientali sempre più stringenti, l’evoluzione delle tecnologie marittime e digitali, la gestione della sicurezza e della sostenibilità, e l’adattamento a un contesto economico in rapida trasformazione. In particolare, la digitalizzazione e l’automazione stanno aprendo nuove frontiere per l’efficienza e la sicurezza, ma presentano anche sfide in termini di competenze, sicurezza dei dati e integrazione con le infrastrutture esistenti.

In questo contesto dinamico, la politica fiscale e le misure agevolative possono avere un impatto significativo. Le leggi e i regolamenti che governano il settore non solo influenzano la competitività delle flotte marittime, ma anche la loro capacità di innovare e adattarsi. È in questo ambito che si inserisce l’analisi delle recenti misure agevolative per le navi iscritte nei registri dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo, in particolare con riferimento al Decreto Legislativo n. 457 del 1997 e i suoi aggiornamenti.

Queste misure rappresentano un passo importante per sostenere il settore marittimo nel suo percorso di modernizzazione e adattamento alle esigenze del XXI secolo.

Analisi delle attività agevolabili

L’ambito delle agevolazioni fiscali per le navi iscritte nei registri dell’Unione Europea e dello Spazio Economico Europeo, come delineato dal decreto del 22 novembre 2023 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, rivela una visione olistica del settore marittimo. Di seguito approfondiremo, le varie attività marittime che possono beneficiare di tali agevolazioni, offrendo uno sguardo più ampio sulla portata e l’impatto di tali misure.

  1. Vendita di Beni e Servizi a Bordo: La normativa include una vasta gamma di servizi a bordo, dalla vendita di beni di consumo quotidiano fino a servizi di lusso e intrattenimento. Ciò abbraccia attività quali proiezioni cinematografiche, servizi wellness come spa e parrucchieri, e aree per il gioco d’azzardo. Questi servizi, che un tempo erano considerati extra lusso, sono ora diventati parte integrante dell’esperienza di viaggio marittimo, contribuendo significativamente al bilancio delle compagnie navali.
  2. Intermediazione e Servizi di Intrattenimento: L’intermediazione per l’organizzazione di escursioni locali e il noleggio di spazi per cartelloni pubblicitari a bordo rappresentano nuove frontiere di revenue. Queste attività mostrano come il settore marittimo si sia evoluto per integrare esperienze che vanno oltre il mero trasporto, arricchendo l’offerta complessiva per i passeggeri.
  3. Contratti di Subappalto e Franchising: La normativa estende le agevolazioni anche ai contratti di subappalto o franchising per l’esercizio di attività ammissibili. Questo aspetto sottolinea l’importanza delle reti di collaborazione e partnership nel settore, dove molte operazioni sono delegate a specialisti esterni tramite rapporti contrattuali.
  4. Gestione Commerciale e Operazioni Logistiche: Le operazioni di gestione commerciale, quali la prenotazione di capacità di carico e di biglietti per i passeggeri, sono cruciali per la redditività delle imprese marittime. L’inclusione di queste attività nelle agevolazioni fiscali riconosce il loro ruolo centrale nel funzionamento quotidiano delle navi.
  5. Logistica: Carico e Scarico Merci: L’imbarco e lo sbarco di passeggeri, il carico e scarico di merci, e la movimentazione di container nei porti sono operazioni logistiche fondamentali. La loro agevolazione fiscale stimola l’efficienza e la modernizzazione di queste operazioni, essenziali per il commercio globale.
  6. Servizi Amministrativi e Assicurativi: Anche i servizi amministrativi e le prestazioni di assicurazione collegati ai servizi di trasporto rientrano nell’ambito delle agevolazioni. Questo riconosce l’importanza di un supporto amministrativo efficiente e di una copertura assicurativa adeguata nel mitigare i rischi associati al trasporto marittimo.
  7. Trasporti Terrestri Connessi: Interessante è anche l’inclusione dei trasporti terrestri immediatamente antecedenti o successivi al trasporto marittimo. Questo aspetto sottolinea l’importanza di una catena logistica integrata, in cui il trasporto marittimo è solo una componente di un processo più ampio.

Limitazioni e Condizioni

È importante sottolineare che ci sono limitazioni specifiche. Per esempio, i redditi provenienti dalla vendita di prodotti di lusso, o di prodotti e servizi non consumati a bordo, non rientrano nel perimetro agevolativo. Inoltre, la quota agevolabile non deve superare il 50% dei ricavi totali ammissibili. Queste condizioni garantiscono che l’agevolazione sia mirata e efficace, evitando abusi e garantendo una distribuzione equa dei benefici.

Non vi è dubbio, che le recenti misure introdotte rappresentano una svolta significativa per il settore marittimo europeo. Non solo stimolano l’innovazione e l’efficienza in un settore tradizionalmente conservatore, ma offrono anche nuove opportunità di crescita e sviluppo per le compagnie di navigazione e i loro partner commerciali. Con un occhio attento alle esigenze moderne e un altro alla sostenibilità e all’efficienza, queste misure agevolative sono destinate a plasmare positivamente il futuro della navigazione marittima nell’Unione Europea e oltre.

Sergio Passariello
Sergio Passariello
Ho fondato questo portale web nonché la rete "Malta Business", una rete di consulenza, sviluppo e organizzazione aziendale a Malta. Sono CEO di Euromed International Trade e mi occupo di internazionalizzazione del business e sviluppo commerciale. Specializzato in franchising e trattative IT. CEO dell'Accademia Mediterranea di Cultura, Tecnologia e Commercio con sede a Malta, istituto di istruzione superiore autorizzato da NCFHE. Collaboro come freelance con Blasting News e Imprese del Sud, curando articoli e approfondimenti su economia, finanza, tecnologia, innovazione, turismo e cultura.
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

EIC Accelerator 2024 - Imprese del Sud

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e...

0
EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.
Fiscalità internazionale controllate estere - Imprese del sud

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.
Bandi Prima 2024 - Imprese del Sud

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

0
I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo
Europa Digitale - Abilità digitali - Imprese del Sud

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

0
Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
Erasmus+ bando 2024 politiche europee - Imprese del Sud

Erasmus+: bando 2024 per sperimentazioni di politiche europee

0
Istruzione digitale, istruzione e formazione professionali, istruzione degli adulti, istruzione scolastica, micro-credenziali, istruzione superiore, saranno i topic al centro del bando Erasmus+ con scadenza 4 Giugno 2024.
spot_img

Economia

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e piccole e medie imprese

EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
- Advertisement -spot_img