9.5 C
Rome
lunedì, Dicembre 5, 2022
spot_imgspot_img

Nasce Italia4Blockchain, la nuova associazione italiana sulla blockchain.

-

- Advertisment -

Si è tenuta, nei giorni scorsi, a Milano, presso la Microsoft House la presentazione ufficiale dell’Associazione italiana Italia4Blockchain che intende raccogliere tutti gli interessati al settore emergente della Blockchain.

Con l’obiettivo di far rete e di stimolare un dialogo costruttivo tra le imprese del settore e le istituzioni, durante la presentazione sono intervenuti, oltre al Presidente Pietro Azzara anche  Fabio Moioli, Head Consulting & Services di Microsoft Italia e  Pietro Lanza, Blockchain Director IBM Italia, che hanno presentato i più recenti casi di applicazione della blockchain.

Il Dr. Gianluigi Guida – Legal Counselor del Ministro Paolo Savona, con delega al FinTech, ha invece presentato le posizioni attuali delle Istituzioni e le prospettive future in ambito Blockchain.

La nuova associazione Italia4Blockchain punta alla piena diffusione della tecnologia sul territorio, come fonte di sviluppo del Paese stesso, e intende diventare il riferimento per le istituzioni Italiane ed Europee, anche con l’attuazione di una serie di attività comuni a tutela del settore in campo scientifico, formativo e di capillarità regionale.

“Ho deciso di supportare il progetto associativo come socio fondatore, perché ritengo che anche in Italia sia necessario attivare un percorso virtuoso che possa incentivare un dibattito costruttivo sulla BlockChain”, ha dichiarato Sergio Passariello, Innovation Manager e CEO del gruppo THESIS scarl.

“Ormai è inevitabile – continua Passariello – che sia necessario accelerare alcuni processi che la Blockchain e gli smart contract saranno inevitabilmente in grado di attivare, come per esempio la sburocratizzazione, la diffusione di massa degli strumenti per il fintech, l’ottenimento del valore legale per un sistema di certificazione in grado di ridurre gli intermediari e limitare gli episodi di contraffazione.”

“Come gruppo Malta Business – conclude Passariello – abbiamo seguito da vicino tutto il processo legislativo che il Governo di Malta ha approvato nell’ultimo anno e riteniamo fondamentale supportare e valorizzare una partnership imprenditoriale ed istituzionale tra Italia e Malta per creare un ecosistema costruttivo per migliorare l’applicazione delle nuove tecnologie e promuovere una corretta informazione.”

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img