Imputato assolto? Lo Stato rimborsa le spese

Lo stabilisce un provvedimento in materia di giustizia inserito nella Legge di Bilancio 2021

-

- Advertisment -

Un’importante novità in tema di giustizia è stata introdotta nella manovra economica 2021, legge 178/20 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale 322/2020: l’imputato assolto con sentenza piena e definitiva possono ottenere il rimborso dallo Stato, grazie a un fondo di 8 milioni di euro istituito appositamente e che sarà gestito dal Ministero della Giustizia.

Ora dallo stesso Ministero si attende la pubblicazione di linee guida per rendere il provvedimento operativo, a partire dall’individuazione dei criteri per l’erogazione delle provvidenze, e tenendo conto del numero dei gradi di giudizio che l’interessato è stato costretto ad affrontare, nonché della durata complessiva del processo.

Cosa sappiamo ad oggi?

La soglia massima del rimborso delle spese legali riconosciuto all’imputato che è stato assolto ex articolo 530 cpp in modo irrevocabile è stata fissata in 10.500 euro.

Le formule di assoluzione contemplate per il rimborso all’imputato assolto sono: il fatto non sussiste; l’imputato non ha commesso il fatto; il fatto non costituisce reato; il fatto non è previsto dalla legge come reato.

Il rimborso non concorre alla formazione del reddito e sarà ottenuto in tre quote annuali di pari importo, a partire dall’anno successivo alla definitiva assoluzione. 

Per la richiesta di rimborso serve presentare la seguente documentazione: la fattura del difensore, con l’indicazione dell’avvenuto pagamento; il parere di congruità dei compensi indicati nella parcella, emesso dal Consiglio dell’Ordine forense competente; la copia della sentenza liberatoria, con l’attestazione di irrevocabilità della cancelleria.

Il beneficio riconosciuto dalla manovra di bilancio si applica soltanto alle assoluzioni che diverranno definitive nel corso del 2021.

Infine, il decreto attuativo dovrà essere adottato entro sessanta giorni dall’entrata in vigore della Legge di Bilancio 2021, avvenuta il primo gennaio. Quindi serve attendere la fine di febbraio per confermare la piena valenza di tale norma, e se nel frattempo non interverranno modifiche.

Stefano Colombettihttps://www.studiolegalecolombetti.it/
Si occupa di diritto civile, penale ed amministrativo sia in ambito giudiziale avanti Giudice di Pace, Tribunale, Corte d’Appello, T.a.r., Consiglio di Stato e Corte di Cassazione, sia nella definizione stragiudiziale delle controversie. Collabora dal 2006 con il Prof. Avv. Ernesto Stajano del Foro di Roma. Ricopre numerosi incarichi con nomina del Tribunale di Milano e di Busto Arsizio quale Delegato alla vendita di immobili sottoposti ad esecuzione, immobili all'asta e quale Amministratore di Sostegno e Tutore; è stato altresì nominato Corrispondente Culturale della Mediterranean Academy of Culture, Tourism and Trade (MACTT), ONG di diritto Maltese ed è fondatore di un Club Rotary in Milano.
- Advertisement -

Ultime news

Beni immateriali non a bilancio: ok alla rivalutazione

0
I beni immateriali potranno essere rivalutati anche se non sono mai stati iscritti in bilancio: lo conferma l'Agenzia delle Entrate.

Il nuovo scenario fiscale tra Europa e Regno Unito

0
Importanti novità con lo sdoganamento delle merci e l’eventuale vendita con l’applicazione dell’IVA britannica.

La Francia monitora i social contro l’evasione fiscale

0
Monitoraggio dei social network come strumento di lotta all'evasione fiscale: l'idea arriva dalla Francia

L’agroindustria in Brasile e le opportunità per l’Italia

0
Offrire alle aziende italiane orientamento e informazioni sul mercato del Brasile per la crescita del settore agroindustria.

Il contribuente condannato non deve rimborsare l’autodifesa del fisco

0
Importante pronuncia della Corte di Cassazione sulle spese processuali nei contenziosi di natura tributaria

Economia

L’agroindustria in Brasile e le opportunità per l’Italia

Offrire alle aziende italiane orientamento e informazioni sul mercato del Brasile per la crescita del settore agroindustria.

Il vino biologico italiano attira i consumatori USA

L'Italia offre tante varietà di vino capace di soddisfare ogni nicchia e fascia di consumo tra i consumatori degli Stati Uniti d'America.

PMI Lombardia: l’incentivo Euromed per l’export

Euromed International Trade eroga un servizio speciale per tutte le imprese che non riusciranno ad ottenere il voucher erogato dalla Regione.

PMI Emilia Romagna: il voucher per l’export lo offre Euromed

Euromed International Trade eroga un servizio speciale per tutte le imprese che non riusciranno ad ottenere il voucher erogato dalla Regione.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -