Campania Turismo

Gozo, Capri e il turismo ecosostenibile

Domenico Letizia
Scritto da Domenico Letizia

Justyne Caruana, Ministro di Gozo, isola appartenente all’arcipelago maltese, ha recentemente partecipato ad una tavola rotonda a Capri organizzata dal sindaco di Capri e dal “Malta Tourism Authority“.

L’occasione ha avuto l’obiettivo di aprire un dialogo tra le due isole e mettere in parallelo le linee di promozione turistica.

Durante l’evento il Ministro ha potuto esporre elaborare le strategie messe in atto per attirare flussi turistici di qualità verso la piccola isola del Mediterraneo, e di come Gozo sia riuscita a raggiungere l’obiettivo di vincere la sfida della stagionalità del turismo estivo.

La dottoressa Caruana ha spiegato che quest’ultimo obiettivo è stato raggiunto attraverso un “piano ben delineato e solido” che ha incluso, tra l’altro, investimenti da parte del Ministero sulle infrastrutture, implementazione della logistica e dei collegamenti ed un calendario culturale con proposte di qualità da svolgersi nel corso di tutto l’anno.

Il Ministro ha ricordato che le isole di Capri e Gozo hanno molte caratteristiche simili, entrambe dipendano dai collegamenti via mare ed entrambe sono legate ai problemi conseguenti al turismo di massa.

Il Ministro ha fatto cenno ad importanti progetti come EcoGozo, spiegandone i punti di forza, come la riqualificazione di aree rurali e le strategie di de-carbonizzazione dell’isola, raggiungibili con l’introduzione di autobus elettrici o l’attuazione di un sistema di Park & Ride.

Per tutelare le numerose realtà e bellezze di Gozo e per promuovere l’isola come meta di eco-turismo, il governo maltese ha avviato il progetto “Eco-Gozo” che durerà fino al 2020. Un progetto molto articolato e ambizioso, che interessa diversi settori sociali: l’ambiente, la società, l’economia e la cultura. Ogni area sviluppa diversi progetti che hanno tutti un solo scopo: lo sviluppo ecosostenibile.

Programmi specifici includono nuovi metodi di raccolta e conservazione delle acque piovane su un’isola in cui l’acqua è più che mai un bene prezioso. Vi sono poi progetti di mantenimento della pulizia del mare e della terra, nonché una particolare attenzione all’energia rinnovabile. Eco-Gozo inoltre promuove tutte quelle esperienze che permettono al visitatore di incontrare la cultura locale e di conoscerla attraverso i residenti, in un’ottica di scambio culturale reciproco.

Marino Lembi, Sindaco di Capri, ha personalmente accolto il Ministro di Gozo riconoscendo le affinità tra le due isole e auspicando che questo primo appuntamento sia solo l’inizio di una lunga e proficua collaborazione tra le due amministrazioni.

Il Ministro Caruana ha potuto incontrare anche il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris il quale ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra le due località per la costruzione di piani turistici sostenibili e di qualità.

L’evento rientra nel calendario delle attività dell’Associazione Napoli Incontra, presieduta da Arturo Palma, che già in passato ha collaborato con Malta Tourism Authority nell’organizzazione di eventi volti a promuovere l’arcipelago maltese nella regione Campania. Malta Tourism Authority promuove questo appuntamento che ha il preciso intento di divulgare la conoscenza sul territorio italiano di Gozo: “Oggi più che mai l’Ente del Turismo Maltese si impegna a raccontare le molteplici sfaccettature dell’arcipelago per raccontare aspetti meno noti delle isole”, ha dichiarato Claude Zammit Trevisan, Direttore Italia Malta Tourism Authority, che ha partecipato ai lavori della tavola rotonda. 

info autore

Domenico Letizia

Domenico Letizia

Pubblicista presso il quotidiano nazionale L’Opinione, analista economico e geopolitico. Speaker radiofonico per i microfoni di "RadioAtene". Ha svolto analisi di mercato in collaborazione con la Camera di Commercio Italo Moldava(CCIM) e con l’ Associazione di Studio, Ricerca ed Internazionalizzazione in Eurasia ed Africa. Ricercatore, pubblicista e social media manager del progetto del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Iscritto all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti della Campania dal gennaio 2019. Già Social Media Manager e Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.