27.2 C
Rome
domenica, Luglio 25, 2021
spot_imgspot_img

Azerbaigian partner strategico: Energia e Diversificazione

-

- Advertisment -

In occasione della sessione della Commissione Intergovernativa sulla Cooperazione Economica Italia-Azerbaigian, fissata per il 18 settembre ed in occasione del 7° Anniversario dalla fondazione di ITAZERCOM, mercoledì 3 luglio si è svolto l’incontro “Azerbaigian Partner Strategico: Energia e Diversificazione – Quale Ruolo per le Imprese Italiane? Nuove Opportunità ed Incentivi“, presso la sede ITAZERCOM, a Roma.

L’evento si è svolto alla presenza dell’Ambasciatore dell’Azerbaigian in Italia, Mammad Ahmadzada, e dei rappresentanti delle principali imprese italiane e internazionali impegnate nei rapporti economici con il paese del Caucaso.

L’Azerbaigian è un paese interessante per le nostre imprese impegnato in una diversificazione economica che permette lo sviluppo di innumerevoli opportunità non legate soltanto all’oil e gas.

L’Azerbaigian già nel corso dei prossimi anni riuscirà ad esportare milioni di metri cubi nel mondo. Il nostro paese è impegnato nella diversificazione economico. Non solo oil e ga ma anche logistica e porti. Si pensi all’importanza del Porto di Baku e agli investimenti in infrastrutture ferroviarie.

Negli ultimi anno abbiamo costruito circa 15.000 km di autostrade. Noi crediamo che nel futuro i settori della logistica e del trasporto sostituirà quello dell’oil e gas. Importante è anche il settore agro industriale. Nell’epoca sovietica eravamo al centro agroindustriale della Regione.

Vogliamo riprendere tali potenzialità. Inoltre, ricordo che l’85% dei cittadini dell’Azerbaigian hanno accesso e connessione alla rete internet. Anche il turismo è importante, da Baku alla costa del Mar Caspio“, ha dichiarato l’Ambasciatore Mammad Ahmadzad durante i lavori.

“L’incontro di oggi – ha sottolineato Manuela Traldi, Presidente di Itazercom – rappresenta una preziosa occasione per rafforzare ulteriormente la già ottima collaborazione tra i due Paesi”.

Durante i lavori, tra gli altri, è intervento Massimo D’Aiuto VP di Cisagroup su “Settori di interesse ed Esperienze“:

Inoltre, intervento autorevole è stato quello di Salvatore Maimone della SACE – Simest:

Ultime news

European Partnership on Innovative SMEs: il bando per le PMI innovative

0
E' stato pubblicato il bando European Partnership on Innovative SMEs (HORIZON-EIE-2021-INNOVSMES-01) del Programma di lavoro 2021-2022 European Innovation Ecosystems di Horizon Europe. Il bando ha...

La Toscana e il Distretto tecnologico per l’innovazione del territorio

0
Una rete che connette già le Università di Pisa, Firenze e Siena, più 20 centri di ricerca e trasferimento tecnologico e oltre 140 aziende per un fatturato aggregato di 1.7 miliardi di euro.

La Germania investe sulle competenze legate alla Cina

La Germania intende raddoppiare i finanziamenti legati alla cooperazione con la Cina nei campi dell'istruzione superiore e della ricerca, nell'ambito di un più ampio...

Dal Canada 200 milioni per lo sviluppo dell’area ex Expo di Milano

0
Lendlease, gruppo internazionale del real estate, rigenerazione urbana e investimenti, annuncia l’accordo siglato con Canada Pension Plan Investment Board (CPP Investments) - organo indipendente...

Gelato italiano: la filiera conquista il Nord America

0
Tra macchine per la produzione e vetrine frigo, il 75% della produzione italiana di tecnologie professionali per le gelaterie esce dal Paese.
spot_img

Economia

European Partnership on Innovative SMEs: il bando per le PMI innovative

E' stato pubblicato il bando European Partnership on Innovative SMEs (HORIZON-EIE-2021-INNOVSMES-01) del Programma di lavoro 2021-2022 European Innovation Ecosystems...

Dal Canada 200 milioni per lo sviluppo dell’area ex Expo di Milano

Lendlease, gruppo internazionale del real estate, rigenerazione urbana e investimenti, annuncia l’accordo siglato con Canada Pension Plan Investment Board...

Gelato italiano: la filiera conquista il Nord America

Tra macchine per la produzione e vetrine frigo, il 75% della produzione italiana di tecnologie professionali per le gelaterie esce dal Paese.

35 miliardi persi in Europa con lo shopping online

Il commercio al dettaglio italiano perderà 3,7 miliardi di euro entro il 2025 a causa dello spostamento dei consumi...
- Advertisement -spot_img