Campania Turismo

La collaborazione turistica tra Gozo e Capri

La collaborazione e la promozione turistica delle realtà di Capri e Gozo

Il Sindaco del Comune della splendida isola di Capri, Marino Lembo ospiterà, il prossimo 29 giugno, un tavolo di lavoro che vedrà la partecipazione del Ministro di Gozo Justyne Caruana accompagnato da una delegazione tecnica dello stesso Ministero.

L’idea nasce per poter avviare cooperazione tra le due realtà insulari.

Gozo e Capri, ciascuna con le proprie eccellenze, sono accomunate da caratteristiche che le rendono simili soprattutto nelle strategie con cui affrontano le sfide e le opportunità del Mediterraneo, collegate alla terra ferma esclusivamente via mare.

Due isole che, per dimensioni, vengono definite “minori” ma che rappresentano importanti attrattive per i flussi turistici del Mediterraneo.

Le Amministrazioni di Capri e Gozo in questa occasione si incontreranno per tentare di tracciare una strategia comune che possa essere utile sia in un’ottica di marketing e comunicazione per la promozione delle due realtà che di gestione delle delicate questioni di ecosostenibilità.

L’evento sarà supportato dall’Ambasciata di Malta in Italia e vedrà la partecipazione dell’Ambasciatore Vanessa Frazier. L’evento rientra tra le iniziative programmate dell’Associazione Napoli Incontra, presieduta da Arturo Palma, profondo conoscitore della realtà maltese e che ha già collaborato con il Malta Tourism Authority nell’organizzazione di eventi volti a promuovere l’arcipelago maltese nella regione Campania.

L’Agenzia Malta Tourism Authority promuove con convinzione l’appuntamento del 29 giugno che ha il preciso intento di divulgare la conoscenza sul territorio italiano di Gozo: “L’offerta turistica di Malta è sempre stata ampiamente arricchita da quello che l’isola di Gozo può proporre: considerata una destinazione a sé stante con caratteristiche distinte rispetto l’isola maggiore di Malta. Oggi più che mai l’Ente del Turismo Maltese si impegna a raccontare le molteplici sfaccettature dell’arcipelago per raccontare aspetti meno noti delle isole” ha dichiarato Claude Zammit Trevisan, Direttore dell’ Italia Malta Tourism Authority, anch’egli tra i relatori della tavola rotonda.

Nonostante Malta sia molto piccola, nel suo territorio si concentra una grandissima quantità di attrazioni rilevanti sia dal punto di vista storico che culturale, tre di queste “locations” fanno parte del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, ovvero la capitale di Malta: Valletta, con le sue caratteristiche fortificazioni, i templi situati a Malta e Gozo e l’Ipogeo di Hal Saflieni.

Il rapporto e il confronto con l’altra meraviglia del Mediterraneo conosciuta in tutto il mondo, l’isola di Capri, non può che generare importanti momenti di network e conoscenza tesi a valorizzare le realtà turistiche delle isole del Mediterraneo, con un occhio al turismo sostenibile, alla blue economy e all’ecoturismo che sempre più affascina le nuove generazioni generalmente più sensibili alle problematiche ambientali e anti inquinamento.

info autore

Domenico Letizia

Domenico Letizia

Pubblicista presso il quotidiano nazionale L’Opinione, analista economico e geopolitico. Speaker radiofonico per i microfoni di "RadioAtene". Ha svolto analisi di mercato in collaborazione con la Camera di Commercio Italo Moldava(CCIM) e con l’ Associazione di Studio, Ricerca ed Internazionalizzazione in Eurasia ed Africa. Ricercatore, pubblicista e social media manager del progetto del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Iscritto all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti della Campania dal gennaio 2019. Già Social Media Manager e Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.