-2.6 C
Rome
martedì, Gennaio 18, 2022
spot_imgspot_img

Via ai controlli fiscali UE tramite piattaforme digitali

I colossi del web saranno obbligati a fornire i dati al Paese di residenza di un utente

-

- Advertisment -

L’Europa segue l’esempio della Francia e si prepara ad avvalersi delle piattaforme digitali per “spiare” i redditi dei cittadini al fine di accertamenti fiscali. Il consiglio europeo ha approvato in via definitiva la riforma della direttiva sulla cooperazione amministrativa (Dac7) che consegna in mano agli Stati i dati forniti da colossi del digitale come Amazon, Instagram e Airbnb, i quali saranno obbligati a comunicare i guadagni online degli utenti con il loro Paese membro di residenza.

La Commissione Europea prevede che la nuova misura genererà un gettito fiscale aggiuntivo di circa 30 miliardi di euro in tutta l’Unione.

La direttiva sarà ora pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea e gli stati membri dovranno recepirla entro il 31 dicembre 2022, con lo scambio di informazioni che sarà attivo dal primo gennaio 2023.

I dati da comunicare comprendono il nome, l’indirizzo codice fiscale, il numero di identificazione Iva e la data di nascita del venditore, oltre al conto corrente su cui il corrispettivo è pagato.

In merito agli affittuari di immobili, le comunicazioni dovranno includere anche l’indirizzo di ogni annuncio immobiliare, i dati catastali, il corrispettivo totale pagato e, se disponibile, il numero di giorni in cui ciascun immobile è stato affittato.

Lo scopo della direttiva è quello di rendere trasparenti redditi percepiti attraverso le piattaforme digitali, dal momento in cui un numero elevato e in costante aumento di privati e imprese utilizza le piattaforme digitali per vendere beni o fornire servizi.

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Sustainability Partnerships: il bando per le Pmi

È aperto il bando “Sustainability Partnerships for SMEs adopting more sustainable practices”, promosso dall'Agenzia esecutiva del Consiglio europeo dell'innovazione e delle PMI (EISMEA) nell'ambito...

La Brexit fa sul serio: via alla burocrazia di frontiera

0
Dal 1° gennaio 2022 la Brexit sta facendo sul serio con l'entrata in vigore del vero apparato burocratico di frontiera da parte del Regno...

Imprese del Sud: il nuovo catalogo servizi per le aziende

Il team di Imprese del Sud è entusiasta di lanciare l'ultimo aggiornamento al catalogo servizi, dedicato al miglioramento della visibilità

Regione Umbria: pubblicato il bando Travel

0
E’ stato pubblicato nel BUR della Regione Umbria il bando TRAVEL, la nuova misura dedicata all’internazionalizzazione delle micro e piccole medie imprese del territorio....

Operazioni transfrontaliere: riviste le regole per la trasmissione dati

0
L’Agenzia delle entrate si allinea alle disposizioni normative attualmente in vigore sulle operazioni transfrontaliere e conferma, a partire dal 1° Luglio 2022, le nuove...
spot_img

Economia

Sustainability Partnerships: il bando per le Pmi

È aperto il bando “Sustainability Partnerships for SMEs adopting more sustainable practices”, promosso dall'Agenzia esecutiva del Consiglio europeo dell'innovazione...

Regione Umbria: pubblicato il bando Travel

E’ stato pubblicato nel BUR della Regione Umbria il bando TRAVEL, la nuova misura dedicata all’internazionalizzazione delle micro e...

Digital Europe: il bando su capacità digitali e interoperabilità

È stata pubblicata la nuova call for proposals del programma Digital Europe, intitolata "Accelerating best use of technologies", con...

Fondo impresa femminile: in arrivo il nuovo bando

Il Fondo a sostegno dell'impresa femminile è stato istituito dall’articolo 1, comma 97, della legge 30 dicembre 2020, n....
- Advertisement -spot_img