20.3 C
Rome
martedì, Aprile 20, 2021
spot_imgspot_img

Turismo e strutture ricettive: NE PARLIAMO CON… Agostino Ingenito

La seconda puntata del nuovo ciclo di videointerviste firmato Imprese del Sud

-

- Advertisment -spot_img

Turismo e strutture ricettive tra emergenza Covid e prospettive future: è stato questo il tema al centro della seconda puntata della nuova rubrica “NE PARLIAMO CON…” firmata dal think tank Imprese del Sud, e pensata per affrontare argomenti di attualità legati all’economia e al mondo dell’impresa con rappresentanti di categoria, analisti ed esperti di settore.

Ospite di questo secondo appuntamento è stato Agostino Ingenito, Presidente di ABBAC, l’Associazione dei Bed & Breakfast e Affittacamere, che ci ha parlato della situazione del turismo in Italia e nel Mezzogiorno, tra presente e futuro.

Già con il primo lockdown avevamo subito un crollo totale nel settore delle strutture extralberghiere, fino ad allora una delle soluzioni più ricercate dai viaggiatori che si collegavano a piattaforme online di prenotazione e a voli lowcost. Poi il turismo è totalmente crollato, essendo uno dei settori che in situazioni di crisi chiude per primo e riapre per ultimo. Con la riapertura dei confini abbiamo poi avuto un immediato interesse dei viaggiatori, grazie anche al turismo di prossimità che ha fatto salvare la stagione estiva, soprattutto nelle località balneari e nelle aree più aperte dove rischio contagio appariva inferiore” ha raccontato Agostino Ingenito, prima di testimoniare le difficoltà vissute nell’ultimo periodo con la seconda ondata di contagi che ha portato a una situazione attuale molto difficile.

Ma lo sguardo degli operatori turistici è in gran parte rivolto al prossimo futuro, sia rispetto agli investimenti attesi con le risorse messe a disposizione del Recovery Fund che nella speranza di un rinnovato entusiasmo verso i viaggi e la scoperta di nuovi territori che riemergerà con il superamento definitivo dell’emergenza coronavirus, si spera, grazie al vaccino che sarà somministrato nei prossimi mesi. “E’ necessario fare rete e aggregare i territori per costruire un’offerta turistica organica e integrata” è il messaggio lanciato da Ingenito.

Ma andiamo a vedere l’intervista completa nel seguente video:

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010, nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa, realizzando approfondimenti e focus per diversi quotidiani, e collaborando nelle attività di comunicazione per un'associazione di categoria in Veneto
- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Ultime news

Agribusiness: il Marocco è a prova di futuro

0
Lo sviluppo del Marocco passa attraverso un'agricoltura basata su innovazione e sostenibilità. L'argomento è stato affrontato nel corso del webinar Agribusiness in Marocco, che...

La nuova amministrazione USA e la guerra ai paradisi fiscali

0
Sarà necessario dimostrare che la società abbiano versato almeno il 15% di tasse federali

Nuovi sviluppi per il commercio di vini e alcolici nel Regno Unito

0
Le informazioni per gli alcolici sono utilizzate per identificare l'azienda responsabile legale per l'immissione di un prodotto sul mercato.

Criptovalute e tasse: gli obblighi di comunicazione DAC

0
Le criptovalute sono al centro del nuovo piano d’azione promosso dalla Commissione europea per aggiornare la direttiva in materia di cooperazione amministrativa (DAC)

I prodotti agroalimentari reggono alla sfida del commercio estero

0
Le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani sono state dirette per oltre la metà all’interno dell'Europa con la Germania in testa.
spot_img

Economia

Agribusiness: il Marocco è a prova di futuro

Lo sviluppo del Marocco passa attraverso un'agricoltura basata su innovazione e sostenibilità. L'argomento è stato affrontato nel corso del...

La nuova amministrazione USA e la guerra ai paradisi fiscali

Sarà necessario dimostrare che la società abbiano versato almeno il 15% di tasse federali

Nuovi sviluppi per il commercio di vini e alcolici nel Regno Unito

Le informazioni per gli alcolici sono utilizzate per identificare l'azienda responsabile legale per l'immissione di un prodotto sul mercato.

I prodotti agroalimentari reggono alla sfida del commercio estero

Le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani sono state dirette per oltre la metà all’interno dell'Europa con la Germania in testa.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img