12.1 C
Rome
domenica, Maggio 9, 2021
spot_imgspot_img

L’industria Halal e le opportunità per il Mediterraneo

Nel mondo agroalimentare e del business anche il settore Halal ha subito dei mutamenti a causa della pandemia sanitaria.

-

- Advertisment -spot_img

Le tradizioni agroalimentari presenti nel Mediterraneo sono variegate e molteplici e possono rappresentare delle nuove opportunità economiche per il mondo delle imprese di tale bacino. L’economia islamica influisce sulla vita di oltre 1,8 miliardi di musulmani in tutto il mondo. In rapporto al food, l’economica islamica è vita, un approccio esistenziale al mondo del cibo attraverso una certificazione definita “halal”, ovvero, prodotti e servizi sani, etici e adatti alle famiglie. Tale approccio rappresenta enormi opportunità di crescita che va crescendo a causa dell’emergere dei mercati di riferimento per l’industria islamica che sono ubicati in Asia, Africa, Medio Oriente e nella regione del Mediterraneo.

I musulmani rappresentano circa il 23% della popolazione mondiale con un tasso di crescita medio del 3% all’anno. Secondo le analisi demografiche si prevede che i musulmani rappresenteranno circa il 26% della popolazione mondiale entro il 2030. Nel mondo agroalimentare anche il settore Halal ha subito dei mutamenti a causa della pandemia sanitaria. Migliorare la sicurezza lungo tutta la filiera agroalimentare è un obiettivo comune a tutti i protagonisti del settore. Durante i lavori della “Settimana dei Leader Economici del Mediterraneo” (Medaweek 2020), evento di riferimento per la promozione delle economie dell’area Euromed e della cooperazione imprenditoriale, che in occasione della sua 14ma edizione si presenta per la prima volta in formato ibrido, molta attenzione è stata posta agli investimenti nell’economia Halal che ha registrato una crescita del 399% nel 2018 – 2019, registrando un valore di 1,2 miliardi di dollari di commercio. Inoltre, si prevede che il settore crescerà fino a quasi due trillioni di dollari entro il 2021.

Ricordiamo che l’industria Halal si è aperta non solo al mondo dell’alimentare ma anche della farmaceutica, dei cosmetici, degli articoli medici nonché componenti essenziali per il settore della logistica e del marketing e senza dimenticare il mondo dei marchi e degli imballaggi. Il Forum dell’industria halal del mediterraneo, tenutosi nel quadro di MedaWeek Barcelona 2020, mira a sensibilizzare il mondo dell’impresa sull’industria Halal ospitando sessioni di analisi con argomenti relativi a tale mondo nel settore alimentare, turistico, tessile e della moda. Grazie a MedaWeek si potranno creare opportunità di trading per le imprese mediterranee ed europee focalizzate sull’Halal, senza dimenticare di considerare i 57 paesi islamici legati a tale mondo e l’importanza del business Halal per la comunità globale.

Euromed International Trade propone alle imprese del network, impegnati e desiderosi di entrare sui mercati internazionali, un’offerta completa di servizi integrati legati al mondo dell’industria Halal.

spot_imgspot_img
Domenico Letiziahttps://www.domenicoletizia.it/
Giornalista, scrive per il quotidiano "L’Opinione delle Libertà", e analista economico e geopolitico. Ricercatore e social media manager del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.
- Advertisement -spot_img

Ultime news

Il Canada, l’Italia e il Ceta. NE PARLIAMO CON… Tony Loffreda, senatore canadese

Interessante approfondimento per analizzare i rapporti tra Italia e Canada e l'accordo del CETA con il senatore italo-canadese Tony Loffreda.

Anima rinnova il suo impegno per la Diaspora africana

ANIMA Investment Network, partner di Euromed International Trade, rinnova il suo impegno in favore della diaspora operando a fianco di Expertise France e GIZ...

UE-Africa-Caraibi-Pacifico: conclusi i negoziati post-Cotonou

0
La sigla odierna del nuovo accordo di partenariato tra l'Unione europea (UE) e i membri dell'Organizzazione degli Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico...

Nuove opportunità UE con il Programma per il Mercato unico

0
L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea.

I 20 principi del pilastro europeo dei Diritti sociali

La Commissione Europea ha emanato il “Pilastro europeo dei Diritti sociali” un documento per mettere nero su bianco i valori guida e relative azioni istituzionali, sia in ambito comunitario che negli Stati membri, per consegnare ai cittadini un’Europa forte, equa, inclusiva e ricca di opportunità.
spot_img

Economia

Anima rinnova il suo impegno per la Diaspora africana

ANIMA Investment Network, partner di Euromed International Trade, rinnova il suo impegno in favore della diaspora operando a fianco...

UE-Africa-Caraibi-Pacifico: conclusi i negoziati post-Cotonou

La sigla odierna del nuovo accordo di partenariato tra l'Unione europea (UE) e i membri dell'Organizzazione degli Stati dell'Africa,...

Nuove opportunità UE con il Programma per il Mercato unico

L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea.

Cartelle rinviate in extremis e nuovi oneri: il futuro incerto delle Pmi

Il MEF conferma lo stop delle cartelle esattoriali fino al 31 Maggio. Ma la CNA denuncia 2 milioni di nuovi oneri

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img