7.6 C
Rome
giovedì, Febbraio 2, 2023
spot_imgspot_img

L’industria Halal e le opportunità per il Mediterraneo

Nel mondo agroalimentare e del business anche il settore Halal ha subito dei mutamenti a causa della pandemia sanitaria.

-

- Advertisment -

Le tradizioni agroalimentari presenti nel Mediterraneo sono variegate e molteplici e possono rappresentare delle nuove opportunità economiche per il mondo delle imprese di tale bacino. L’economia islamica influisce sulla vita di oltre 1,8 miliardi di musulmani in tutto il mondo. In rapporto al food, l’economica islamica è vita, un approccio esistenziale al mondo del cibo attraverso una certificazione definita “halal”, ovvero, prodotti e servizi sani, etici e adatti alle famiglie. Tale approccio rappresenta enormi opportunità di crescita che va crescendo a causa dell’emergere dei mercati di riferimento per l’industria islamica che sono ubicati in Asia, Africa, Medio Oriente e nella regione del Mediterraneo.

I musulmani rappresentano circa il 23% della popolazione mondiale con un tasso di crescita medio del 3% all’anno. Secondo le analisi demografiche si prevede che i musulmani rappresenteranno circa il 26% della popolazione mondiale entro il 2030. Nel mondo agroalimentare anche il settore Halal ha subito dei mutamenti a causa della pandemia sanitaria. Migliorare la sicurezza lungo tutta la filiera agroalimentare è un obiettivo comune a tutti i protagonisti del settore. Durante i lavori della “Settimana dei Leader Economici del Mediterraneo” (Medaweek 2020), evento di riferimento per la promozione delle economie dell’area Euromed e della cooperazione imprenditoriale, che in occasione della sua 14ma edizione si presenta per la prima volta in formato ibrido, molta attenzione è stata posta agli investimenti nell’economia Halal che ha registrato una crescita del 399% nel 2018 – 2019, registrando un valore di 1,2 miliardi di dollari di commercio. Inoltre, si prevede che il settore crescerà fino a quasi due trillioni di dollari entro il 2021.

Ricordiamo che l’industria Halal si è aperta non solo al mondo dell’alimentare ma anche della farmaceutica, dei cosmetici, degli articoli medici nonché componenti essenziali per il settore della logistica e del marketing e senza dimenticare il mondo dei marchi e degli imballaggi. Il Forum dell’industria halal del mediterraneo, tenutosi nel quadro di MedaWeek Barcelona 2020, mira a sensibilizzare il mondo dell’impresa sull’industria Halal ospitando sessioni di analisi con argomenti relativi a tale mondo nel settore alimentare, turistico, tessile e della moda. Grazie a MedaWeek si potranno creare opportunità di trading per le imprese mediterranee ed europee focalizzate sull’Halal, senza dimenticare di considerare i 57 paesi islamici legati a tale mondo e l’importanza del business Halal per la comunità globale.

Euromed International Trade propone alle imprese del network, impegnati e desiderosi di entrare sui mercati internazionali, un’offerta completa di servizi integrati legati al mondo dell’industria Halal.


Widget not in any sidebars
Domenico Letizia
Domenico Letizia
Giornalista.
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

Crisi di impresa cartella nulla - Imprese del sud

Cartella nulla, se l’azienda ha avviato il procedimento della crisi d’impresa

Pretesa dell'Agenzia della riscossione per debiti fiscali ritenuta ridondante poiché i debiti sono già stati inclusi nell'accordo omologato della crisi d'Impresa.
Vino Canada Irlanda etichette salute imprese del sud

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando di ridurre il consumo di...
Fondimpresa Abruzzo nuovo presidente

Fondimpresa Abruzzo. Luciano De Remigis nominato nuovo presdiente

Cambio ai vertici dell’Articolazione Abruzzese di Fondimpresa - Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.
Direttiva sustainability reporting - Imprese del Sud

Entrata in vigore la direttiva Corporate Sustainability Reporting 

0
La nuova direttiva europea rivede, amplia e rafforza le norme introdotte inizialmente dalla direttiva sulla comunicazione di informazioni non finanziarie.
Smart working iscritto aire fisco

Fisco, iscritto AIRE. Conta la residenza.

Anche se iscritto AIRE, il contribuente paga le tasse, nel luogo di residenza effettiva.
spot_img

Economia

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando...

Codice appalti: La revisione prezzi dei contratti “alla francese”

Il Parlamento discute la possibilità di introdurre un meccanismo di revisione prezzi "alla francese" obbligatorio per tutti i contratti in caso di eventi imprevedibili.

Marche: Stati generali dell’internazionalizzazione

Le Marche ospiteranno gli Stati Generali dell'Internalizzazione dal 16 al 19 giugno a Casale di Colli del Tronto (Ascoli Piceno).

Corte Suprema irlandese. La procedura di ratifica del CETA è incostituzionale

La Corte Suprema irlandese ha dichiarato che gli emendamenti sarebbero necessari per conferire ai tribunali irlandesi il potere di...
- Advertisement -spot_img