7.3 C
Rome
giovedì, Febbraio 2, 2023
spot_imgspot_img

L’impegno del Canada per le imprese indigene negli accordi commerciali

Un approccio di conoscenza degli accordi inedito e poco conosciuto

-

- Advertisment -

Il Canada sta promuovendo attivamente programmi e politiche per migliorare la capacità delle popolazioni e delle imprese indigene di beneficiare delle opportunità create dal commercio e dagli investimenti internazionali.

Gli interessi delle popolazioni indigene e delle imprese di proprietà indigena, vengono perseguiti in numerose aree, tra cui quelle dei servizi, degli investimenti, dell’ambiente, degli appalti pubblici e delle imprese di proprietà statale.

Il Paese sta cercando, in particolare, di favorire l’accesso e la partecipazione delle popolazioni indigene alle opportunità commerciali e di investimento offerte dagli accordi di libero scambio in vigore con altri Paesi del mondo prevedendo, negli stessi accordi, dei capitoli specifici per salvaguardare e tutelare diritti dei nativi canadesi. Un capitolo che merita particolare attenzione, a tal proposito, è quello denominato IGE (Indigenous general exception) incluso nell’accordo UMSCA tra Canada e Stati Uniti.

Per la prima volta negli accordi di libero scambio canadesi, questo capitolo fornisce una maggiore certezza che il governo del Canada possa adottare o mantenere le misure necessarie per adempiere ai suoi obblighi legali nei confronti delle popolazioni indigene, compresi i diritti aborigeni riconosciuti e affermati dalla sezione 35 del Constitution Act del 1982, e i diritti sanciti negli accordi di autogoverno. A tal proposito il Canada si è impegnato a stretto contatto con le popolazioni indigene, le organizzazioni indigene e le associazioni imprenditoriali attraverso il gruppo di lavoro indigeno (IWG) incentrato sul commercio di Global Affairs Canada per lo sviluppo dell’IGE.

Nel dialogo impostato tra le parti, è stato convenuto di:

  • riconoscere l’importanza di migliorare la capacità delle popolazioni indigene e delle imprese indigene di beneficiare delle opportunità create dal commercio e dagli investimenti internazionali
  • riaffermare una serie di importanti strumenti internazionali esistenti specifici per le popolazioni indigene, come la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei popoli indigeni
  • riconoscere l’importante ruolo dell’ambiente nel benessere economico, sociale e culturale dei popoli indigeni e l’importanza di rispettare, preservare e mantenere le conoscenze e le pratiche dei popoli indigeni che contribuiscono alla conservazione dell’ambiente
  • facilitare le attività di cooperazione tra le parti, compresa la condivisione delle informazioni e la creazione di un sito web dedicato per tenere aggiornati gli imprenditori indigeni
  • stabilire un meccanismo nell’ambito dell’accordo per determinare e facilitare le attività di cooperazione tra le Parti per sostenere gli interessi e gli obiettivi delle popolazioni indigene legati al commercio
  • impegnarsi con le popolazioni indigene a concordare le priorità della politica commerciale
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

Crisi di impresa cartella nulla - Imprese del sud

Cartella nulla, se l’azienda ha avviato il procedimento della crisi d’impresa

Pretesa dell'Agenzia della riscossione per debiti fiscali ritenuta ridondante poiché i debiti sono già stati inclusi nell'accordo omologato della crisi d'Impresa.
Vino Canada Irlanda etichette salute imprese del sud

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando di ridurre il consumo di...
Fondimpresa Abruzzo nuovo presidente

Fondimpresa Abruzzo. Luciano De Remigis nominato nuovo presdiente

Cambio ai vertici dell’Articolazione Abruzzese di Fondimpresa - Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.
Direttiva sustainability reporting - Imprese del Sud

Entrata in vigore la direttiva Corporate Sustainability Reporting 

0
La nuova direttiva europea rivede, amplia e rafforza le norme introdotte inizialmente dalla direttiva sulla comunicazione di informazioni non finanziarie.
Smart working iscritto aire fisco

Fisco, iscritto AIRE. Conta la residenza.

Anche se iscritto AIRE, il contribuente paga le tasse, nel luogo di residenza effettiva.
spot_img

Economia

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando...

Codice appalti: La revisione prezzi dei contratti “alla francese”

Il Parlamento discute la possibilità di introdurre un meccanismo di revisione prezzi "alla francese" obbligatorio per tutti i contratti in caso di eventi imprevedibili.

Marche: Stati generali dell’internazionalizzazione

Le Marche ospiteranno gli Stati Generali dell'Internalizzazione dal 16 al 19 giugno a Casale di Colli del Tronto (Ascoli Piceno).

Corte Suprema irlandese. La procedura di ratifica del CETA è incostituzionale

La Corte Suprema irlandese ha dichiarato che gli emendamenti sarebbero necessari per conferire ai tribunali irlandesi il potere di...
- Advertisement -spot_img