25.6 C
Rome
martedì, Aprile 16, 2024
spot_imgspot_img

L’impegno del Canada per le imprese indigene negli accordi commerciali

Un approccio di conoscenza degli accordi inedito e poco conosciuto

-

- Advertisment -

Il Canada sta promuovendo attivamente programmi e politiche per migliorare la capacità delle popolazioni e delle imprese indigene di beneficiare delle opportunità create dal commercio e dagli investimenti internazionali.

Gli interessi delle popolazioni indigene e delle imprese di proprietà indigena, vengono perseguiti in numerose aree, tra cui quelle dei servizi, degli investimenti, dell’ambiente, degli appalti pubblici e delle imprese di proprietà statale.

Il Paese sta cercando, in particolare, di favorire l’accesso e la partecipazione delle popolazioni indigene alle opportunità commerciali e di investimento offerte dagli accordi di libero scambio in vigore con altri Paesi del mondo prevedendo, negli stessi accordi, dei capitoli specifici per salvaguardare e tutelare diritti dei nativi canadesi. Un capitolo che merita particolare attenzione, a tal proposito, è quello denominato IGE (Indigenous general exception) incluso nell’accordo UMSCA tra Canada e Stati Uniti.

Per la prima volta negli accordi di libero scambio canadesi, questo capitolo fornisce una maggiore certezza che il governo del Canada possa adottare o mantenere le misure necessarie per adempiere ai suoi obblighi legali nei confronti delle popolazioni indigene, compresi i diritti aborigeni riconosciuti e affermati dalla sezione 35 del Constitution Act del 1982, e i diritti sanciti negli accordi di autogoverno. A tal proposito il Canada si è impegnato a stretto contatto con le popolazioni indigene, le organizzazioni indigene e le associazioni imprenditoriali attraverso il gruppo di lavoro indigeno (IWG) incentrato sul commercio di Global Affairs Canada per lo sviluppo dell’IGE.

Nel dialogo impostato tra le parti, è stato convenuto di:

  • riconoscere l’importanza di migliorare la capacità delle popolazioni indigene e delle imprese indigene di beneficiare delle opportunità create dal commercio e dagli investimenti internazionali
  • riaffermare una serie di importanti strumenti internazionali esistenti specifici per le popolazioni indigene, come la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei popoli indigeni
  • riconoscere l’importante ruolo dell’ambiente nel benessere economico, sociale e culturale dei popoli indigeni e l’importanza di rispettare, preservare e mantenere le conoscenze e le pratiche dei popoli indigeni che contribuiscono alla conservazione dell’ambiente
  • facilitare le attività di cooperazione tra le parti, compresa la condivisione delle informazioni e la creazione di un sito web dedicato per tenere aggiornati gli imprenditori indigeni
  • stabilire un meccanismo nell’ambito dell’accordo per determinare e facilitare le attività di cooperazione tra le Parti per sostenere gli interessi e gli obiettivi delle popolazioni indigene legati al commercio
  • impegnarsi con le popolazioni indigene a concordare le priorità della politica commerciale
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

Assomalta - Apertura sede di Rappresentanza Napoli

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di...

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.
Interreg Europe Cooperazione regionale 2024 - Imprese del Sud

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

0
Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.
Digital Service Act (DSA) 2024 - Imprese del Sud

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
Diplomi facili nuove regole 2024 - Imprese del Sud

Diplomi facili. In arrivo le nuove Direttive.

Le nuove normative sul rilascio dei diplomi, imporranno limiti agli anni in uno, registro elettronico obbligatorio, regole per il sostegno e l'ammissione di docenti stranieri.
Interreg Euro-MED secondo bando 2024 - Imprese del Sud

Interreg Euro-MED: aperto il secondo bando 2024

Nel prossimo bando Interreg Euro-MED saranno finanziati progetti che contribuiscono alla transizione verde e digitale del territorio interessato dal programma
spot_img

Economia

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di Rappresentanza a Napoli.

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.

Interreg Euro-MED: aperto il secondo bando 2024

Nel prossimo bando Interreg Euro-MED saranno finanziati progetti che contribuiscono alla transizione verde e digitale del territorio interessato dal programma
- Advertisement -spot_img