23.3 C
Rome
mercoledì, Agosto 10, 2022
spot_img

L’impegno del Canada per le imprese indigene negli accordi commerciali

Un approccio di conoscenza degli accordi inedito e poco conosciuto

-

- Advertisment -

Il Canada sta promuovendo attivamente programmi e politiche per migliorare la capacità delle popolazioni e delle imprese indigene di beneficiare delle opportunità create dal commercio e dagli investimenti internazionali.

Gli interessi delle popolazioni indigene e delle imprese di proprietà indigena, vengono perseguiti in numerose aree, tra cui quelle dei servizi, degli investimenti, dell’ambiente, degli appalti pubblici e delle imprese di proprietà statale.

Il Paese sta cercando, in particolare, di favorire l’accesso e la partecipazione delle popolazioni indigene alle opportunità commerciali e di investimento offerte dagli accordi di libero scambio in vigore con altri Paesi del mondo prevedendo, negli stessi accordi, dei capitoli specifici per salvaguardare e tutelare diritti dei nativi canadesi. Un capitolo che merita particolare attenzione, a tal proposito, è quello denominato IGE (Indigenous general exception) incluso nell’accordo UMSCA tra Canada e Stati Uniti.

Per la prima volta negli accordi di libero scambio canadesi, questo capitolo fornisce una maggiore certezza che il governo del Canada possa adottare o mantenere le misure necessarie per adempiere ai suoi obblighi legali nei confronti delle popolazioni indigene, compresi i diritti aborigeni riconosciuti e affermati dalla sezione 35 del Constitution Act del 1982, e i diritti sanciti negli accordi di autogoverno. A tal proposito il Canada si è impegnato a stretto contatto con le popolazioni indigene, le organizzazioni indigene e le associazioni imprenditoriali attraverso il gruppo di lavoro indigeno (IWG) incentrato sul commercio di Global Affairs Canada per lo sviluppo dell’IGE.

Nel dialogo impostato tra le parti, è stato convenuto di:

  • riconoscere l’importanza di migliorare la capacità delle popolazioni indigene e delle imprese indigene di beneficiare delle opportunità create dal commercio e dagli investimenti internazionali
  • riaffermare una serie di importanti strumenti internazionali esistenti specifici per le popolazioni indigene, come la Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei popoli indigeni
  • riconoscere l’importante ruolo dell’ambiente nel benessere economico, sociale e culturale dei popoli indigeni e l’importanza di rispettare, preservare e mantenere le conoscenze e le pratiche dei popoli indigeni che contribuiscono alla conservazione dell’ambiente
  • facilitare le attività di cooperazione tra le parti, compresa la condivisione delle informazioni e la creazione di un sito web dedicato per tenere aggiornati gli imprenditori indigeni
  • stabilire un meccanismo nell’ambito dell’accordo per determinare e facilitare le attività di cooperazione tra le Parti per sostenere gli interessi e gli obiettivi delle popolazioni indigene legati al commercio
  • impegnarsi con le popolazioni indigene a concordare le priorità della politica commerciale
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

blockchain IA

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di presentazione delle domande per richiedere...
pagamenti fornitori

Nel 2021 lo Stato “risparmia” 5,2 miliardi non pagando i fornitori

Nel 2021 l’Amministrazione centrale dello Stato ha ricevuto dai propri fornitori 3.657.000 fatture per un importo complessivo pari a 18 miliardi di euro. Ne...
Crisi d'impresa - Imprese del Sud

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.
pnrr

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le batterie e rinnovabili, il Ministero...
incentivi

Incentivi alle imprese: cosa non funziona e il piano di riordino

Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il testo di un disegno di legge delega collegato alla Legge di Bilancio, che ha...
spot_img

Economia

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di...

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le...

Biodiversa +: il bando per la tutela di biodiversità ed ecosistemi

In arrivo a settembre il secondo bando di Biodiversa +, la partnership europea co-finanziata per la ricerca sulla diversità, la tutela degli...
- Advertisement -spot_img