6 C
Rome
venerdì, Gennaio 28, 2022
spot_imgspot_img

Lavoratrice vessata dai colleghi: il datore dovrà risarcirla

La Corte di Cassazione riconosce il dovere di mantenere un ambiente sereno

-

- Advertisment -

Un lavoratore si rivolge a un collega con accuse infondate? A risponderne può essere il datore di lavoro con l’accusa di mobbing. Lo ha sostenuto la Corte di Cassazione, che con la sentenza n. 27913 del 4 dicembre 2020 ha condannato una società a rimborsare una dipendente per un danno subito da condotte vessatorie di altri colleghi.

Ma perché paga l’azienda? Per non aver garantito alla lavoratrice la serenità nel lavoro, e non essere intervenuta a cospetto di maldicenze che avevano un intento persecutorio esplicito all’interno di un ambiente ostile. Il capo ufficio, va sottolineato, nel caso specifico non ha riservato alla collega offese e maldicenze, ma non ha garantito la tenuta di un ambiente di lavoro sereno, che in questo caso esclude l’azienda dal pagamento di danni morali nell’ambito del concetto di sicurezza sul lavoro.

Sicurezza sul lavoro che non è solo fisica ma anche mentale e morale. E che quindi può coinvolgere anche le stanze di un ufficio, e mansioni prive di pericoli fisici.

Gli obblighi di tutela della sicurezza sono previsti dall’art. 2087 del Codice Civile, rispetto al quale i giudici cassazionisti hanno chiarito le responsabilità di un datore non solo dirette ma anche come garante dei suoi dipendenti rispetto a quanto accade nell’ambiente e negli orari di lavoro.

Esiste poi un principio di fondo riconosciuto dalla Costituzione che vede l’attività produttiva subordinata alla utilità sociale: questa però va intesa non solo come mero benessere economico e materiale, sia pure generalizzato alla collettività, quanto, e soprattutto, come realizzazione di un pieno e libero sviluppo della persona umana e dei connessi valori di sicurezza, di libertà e dignità.

Nella fattispecie, la dipendente aveva dichiarato la propria inabilità dal lavoro per tre mesi, e per questo motivo era stata licenziata. Oltre al danno, quindi, la beffa. Ma almeno anche una ricompensa di seimila euro per danni morali.

spot_imgspot_img
Stefano Colombettihttps://www.studiolegalecolombetti.it/
Si occupa di diritto civile, penale ed amministrativo sia in ambito giudiziale avanti Giudice di Pace, Tribunale, Corte d’Appello, T.a.r., Consiglio di Stato e Corte di Cassazione, sia nella definizione stragiudiziale delle controversie. Collabora dal 2006 con il Prof. Avv. Ernesto Stajano del Foro di Roma. Ricopre numerosi incarichi con nomina del Tribunale di Milano e di Busto Arsizio quale Delegato alla vendita di immobili sottoposti ad esecuzione, immobili all'asta e quale Amministratore di Sostegno e Tutore; è stato altresì nominato Corrispondente Culturale della Mediterranean Academy of Culture, Tourism and Trade (MACTT), ONG di diritto Maltese ed è fondatore di un Club Rotary in Milano.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

fondo sace simest

Fondo SACE SIMEST: quasi un miliardo alle Pmi

0
Il fondo per l'internazionalizzazione gestito da Simest ha finora incassato 6.500 domande di agevolazione per 912 milioni di euro circa.
Menotti Lippolis

Menotti Lippolis: “L’Italia rischia di perdere l’occasione del PNRR”

L'intervento del presidente di Confindustria Brindisi, Gabriele Menotti Lippolis, al quotidiano economico e finanziario Borsen-Zeitung.

MACTT rilancia il corso online di Europrogettazione

E' disponibile online il nuovo Corso di Europrogettazione promosso dalla MACTT (Mediterranean Academy of Culture, Technology and Trade): quindici ore di lezione con esperti...

Istruzione: un passaporto per l’innovazione e il successo

0
Mentre la disoccupazione continua a seguire una curva ascendente, una grande maggioranza di aziende si lamenta della carenza di talenti, avendo difficoltà a trovare...

ASCAME e WestMED: alleanza per l’economia blu

ASCAME e WestMED hanno firmato un memorandum d'intesa con l'obiettivo di creare una collaborazione nella promozione dell'economia blu
spot_img

Economia

Fondo SACE SIMEST: quasi un miliardo alle Pmi

Il fondo per l'internazionalizzazione gestito da Simest ha finora incassato 6.500 domande di agevolazione per 912 milioni di euro circa.

Competitività, digitalizzazione ed economia circolare: il bando per le Pmi del Veneto

Sostenere la competitività, la digitalizzazione e l'economia circolare: è l'obiettivo del nuovo bando della Regione Veneto per le Pmi.

Euromed presenta il “Voucher Internazionalizzazione”

Euromed International Trade presenta il nuovo Voucher Internazionalizzazione, rivolto a tutte le imprese che nel 2022 intendono avviare un...

Sustainability Partnerships: il bando per le Pmi

È aperto il bando “Sustainability Partnerships for SMEs adopting more sustainable practices”, promosso dall'Agenzia esecutiva del Consiglio europeo dell'innovazione...
- Advertisement -spot_img