20 C
Rome
martedì, Settembre 28, 2021
spot_imgspot_img

Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

La decisione della Commissione tributaria provinciale di Reggio Emilia

-

- Advertisment -

Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l’andamento del mercato nel settore in cui opera rispetto a ciascun periodo di imposta.

Così si è espressa la Commissione tributaria provinciale di Reggio Emilia con la sentenza n. 143.02.21, depositata il 20 maggio. In precedenza l’Agenzia delle Entrate aveva contestato la mancanza di congruità agli studi di settore dei ricavi prodotti da un’impresa individuale che opera nel settore abbigliamento, determinando in forma induttiva il reddito del contribuente.

L’art. 62 bis, dl 331/1993, contenente disposizioni applicate dall’ente impositore, consentiva infatti la ricostruzione in forma induttiva del reddito in caso di gravi incongruenze, riscontrabili, tra i ricavi dichiarati e quelli desumibili dalle caratteristiche e dalle condizioni di esercizio dell’attività svolta.

La commissione tributaria ha invece ritenuto infondato l’atto di accertamento, richiamando l’attenzione sull’orientamento della Cassazione, espresso con la decisione 8854/2019, che ha specificato come la grave incongruenza non possa essere ricavata avendo riguardo a precise soglie quantitative di scostamento, posto che occorre adattare i dati elaborati dagli studi di settore anche alla situazione economica, al periodo di riferimento e, in generale, alle vicende imprenditoriali del soggetto passivo destinatario dell’accertamento.

L’amministrazione finanziaria non è quindi legittimata a procedere all’accertamento induttivo che si limiti a riscontrare un mero scostamento non significativo tra i corrispettivi o ricavi dichiarati e quelli che si possono dedurre dagli studi di settore.

spot_imgspot_img
Stefano Colombettihttps://www.studiolegalecolombetti.it/
Si occupa di diritto civile, penale ed amministrativo sia in ambito giudiziale avanti Giudice di Pace, Tribunale, Corte d’Appello, T.a.r., Consiglio di Stato e Corte di Cassazione, sia nella definizione stragiudiziale delle controversie. Collabora dal 2006 con il Prof. Avv. Ernesto Stajano del Foro di Roma. Ricopre numerosi incarichi con nomina del Tribunale di Milano e di Busto Arsizio quale Delegato alla vendita di immobili sottoposti ad esecuzione, immobili all'asta e quale Amministratore di Sostegno e Tutore; è stato altresì nominato Corrispondente Culturale della Mediterranean Academy of Culture, Tourism and Trade (MACTT), ONG di diritto Maltese ed è fondatore di un Club Rotary in Milano.
- Media partner -Media partner

Ultime news

DigiCirc: il bando per l’innovazione nell’economia circolare

0
È aperto un nuovo bando del progetto DigiCirc, finanziato dal programma Horizon 2020, che selezionerà almeno 15 consorzi di PMI e startup sviluppatrici di...

Grano duro: prezzi alle stelle dopo il caldo record

0
E' giunta al termine un'estate calda, anche sul fronte dei prezzi del grano duro, in quanto caratterizzata dal rischio costante di una fiammata dei...

Ismea diventa banca dell’agroalimentare

0
È stato lanciato in occasione del Macfrut di Rimini il nuovo strumento finanziario messo a punto dall'Ismea, l'istituto vigilato dal dicastero delle politiche agricole,...

Idrogeno verde: investimenti in Scandinavia, Cina e Australia

0
L'idrogeno verde continua a farsi strada, con notizie di progetti e investimenti massicci che arrivano un po' da tutto il mondo. Ecco alcune delle...

Formazione professionale e tecnologie 4.0: le nuove opportunità

Il tax credit per la formazione professionale è stato introdotto dal decreto Sostegni bis, convertito dalla legge e in vigore dal 25 luglio.
spot_img

Economia

DigiCirc: il bando per l’innovazione nell’economia circolare

È aperto un nuovo bando del progetto DigiCirc, finanziato dal programma Horizon 2020, che selezionerà almeno 15 consorzi di...

Grano duro: prezzi alle stelle dopo il caldo record

E' giunta al termine un'estate calda, anche sul fronte dei prezzi del grano duro, in quanto caratterizzata dal rischio...

Formazione professionale e tecnologie 4.0: le nuove opportunità

Il tax credit per la formazione professionale è stato introdotto dal decreto Sostegni bis, convertito dalla legge e in vigore dal 25 luglio.

Rinnovato il sostegno per le società cooperative

Il Governo italiano ha rinnovato di recente un apposito regime di aiuto finalizzato a promuovere la nascita e lo...
- Advertisement -spot_img