8.8 C
Rome
lunedì, Dicembre 5, 2022
spot_imgspot_img

Il Commonwealth con Cassa Depositi e Prestiti per investire in Africa

Grazie al finanziamento di Cassa Depositi e Prestiti, la Eastern and Southern African Trade and Development Bank potrà sostenere le PMI locali in Africa.

-

- Advertisment -

L’Africa diviene sempre più il centro di scelte politiche ed economiche strategiche per il futuro. Risorse, giovani lavoratori, esperienza e nuove prospettive occupazionali giungono dal continente africano e una sana politica economica non può lasciare tale patrimonio unicamente nelle mani della conquista della Cina sul continente africano. Grazie al finanziamento di Cassa Depositi e Prestiti, la Eastern and Southern African Trade and Development Bank potrà sostenere le PMI locali operanti in settori strategici colpiti dalla crisi sanitaria ed economica, contribuendo a stabilizzare il sistema delle relazioni economiche e riattivare i flussi commerciali con l’Italia e con l’Europa. L’operazione inserisce Cassa Depositi e Prestiti nel novero delle Istituzioni Finanziarie Internazionali partner di TDB, tra le quali la Banca Europea per gli Investimenti (BEI), Kreditanstalt für Wiederaufbau (KfW), Commonwealth Development Corporation (CDC), Agence Française de Développement (AFD) e African Development Bank (AfDB).

L’amministratore delegato del gruppo Commonwealth Development Corporation, Nick O’Donohoe ha recentemente affermato che in Africa il calo dei prezzi e il blocco parziale delle risorse e materie prime ha messo a rischio dieci milioni di posti di lavori, mentre sono 100 milioni i lavoratori che rischiano un disastro occupazionale senza precedenti. “Quello che sta accadendo in queste settimane è un cambio di mentalità degli investitori esteri che stanno portando via il loro denaro con la paura che in tal modo possono rischiare meno e conservare il proprio patrimonio. Ristabilire la fiducia, creare le condizioni adatte agli investimenti delle grandi aziende e dare linee di credito e capitale circolante per la sopravvivenza dei progetti in Africa è l’obiettivo chiave del Commonwealth Development Corporation“, ha dichiarato l’amministratore delegato Nick O’Donohoe.

L’operazione prevede la concessione di una linea di credito fino a 50 milioni di euro per favorire lo sviluppo nei settori dell’agroindustria, delle infrastrutture sociali, della salute e dell’educazione, dei trasporti e della logistica.

La partnership strategica con TDB consentirà a Cassa Depositi e Prestiti di supportare iniziative ad alto impatto in Africa e sostenere l’interscambio commerciale con le imprese italiane nell’ambito di filiere sostenibili, ha dichiarato Antonella Baldino, Chief Cassa Depositi e Prestiti International Development Finance Officer. “Il finanziamento rafforza il ruolo di Cassa Depositi e Prestiti nel panorama della finanza per lo sviluppo sostenibile e conferma il nostro impegno verso il raggiungimento degli SDGs nei settori di eccellenza del sistema Italia”, ha concluso Baldino.

Le conseguenze della pandemia incidono anche sui prossimi fondi destinati all’azione esterna dell’Unione Europea. La proposta post- pandemia sul QFP 2021-2027, infatti, incrementa dell’8% i fondi per lo Strumento di vicinato e di cooperazione internazionale e allo sviluppo con l’obiettivo di aumentare la mobilitazione dei capitali privati.

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img