18 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
spot_imgspot_img

Ferrara-Bari: nuova partnership fieristica

Lo storico Salone del Restauro si affaccia nel Mediterraneo

-

- Advertisment -

Ferrara Fiere Congressi e la Nuova Fiera del Levante hanno siglato una nuova intesa: l’accordo è stato formalizzato di recente a Bari dal presidente dell’ente fiere estense Andrea Moretti, con l’amministratore delegato Silvia Paparella, e dai vertici della fiera pugliese.

La nuova partnership prevede già nei prossimi mesi la promozione anche in terra pugliese, in un contesto centrale per l’area mediterranea, del noto Salone internazionale del Restauro di Ferrara, nell’ambito dell’appuntamento del Restauro in tour, dal 26 al 28 maggio: un appuntamento che quest’anno si trasferirà online, con il supporto di una piattaforma digitale innovativa e perfettamente integrata, che consentirà ad imprese, professionisti, ricercatori, amministratori internazionali di incontrare e sviluppare momenti di scambio e confronto.

Nella speranza di tornare presto a realizzare, in piena sicurezza, eventi in presenza, investiamo su una solida rete di relazioni e sulla promozione, portando il marchio del Salone del Restauro di Ferrara sempre più all’attenzione internazionale – spiega il presidente Moretti – l’iniziativa che abbiamo messo in campo è coerente e fa seguito al progetto “Restauro made in Italy” nato nel 2019 dalla stretta sinergia tra Ferrara Fiere Congressi, Assorestauro, il ministero degli esteri e l’agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, allo scopo di promuovere l’eccellenza del restauro ferrarese e italiano nel mondo“.

L’obiettivo è ampliare il parterre degli interlocutori – ha spiegato invece Paparella – favorendo così lo scambio e il business delle nostre imprese e promuovendo l’eccellenza del Made in Italy. Dall’accordo tra Ferrara Fiere Congressi e la Nuova Fiera del Levante potranno emergere nuove occasioni di scambio e importanti opportunità, offrendo anche alle eccellenze tipiche ferraresi una vetrina unica qual è la fiera di Bari, riconosciuta come occasione strategica per tutti gli interlocutori che si affacciano sul Mediterraneo.

Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img