8.6 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

La Fiera del Levante: l’anteprima del mondo fieristico di domani

La Fiera del Levante nel 2020 ha raggiunto la 84 edizione e rappresenta una delle principali fiere italiane e del Mediterraneo.

-

- Advertisment -

Torna lo storico appuntamento fieristico con la Fiera del Levante di Bari. Un anno particolare che cambia le modalità di gestione anche della storica fiera pugliese. Ingressi controllati e misure anti coronavirus applicate in tutto il quartiere fieristico.

Protagonista principale della Fiera del Levante il variegato mondo del vino. Il salone mediterraneo dei vini ha proposto la prima delle sue eccellenze dedicata ai vitigni autoctoni a bacca bianca, senza dimenticare lo spazio #InsiemepergliSdg inaugurato dalla vice ministra agli Esteri e alla Cooperazione Internazionale Emanuele Del Re.

La Campionaria ha preso avvio con un ospite d’eccezione: il presidente del consiglio Giuseppe Conte che, nel nuovo centro congressi, a sua volta è stato accompagnato dai ministri Stefano Patuanelli (Sviluppo economico), Paola De Micheli (Infrastrutture), Francesco Boccia (Affari regionali e autonomie) e Teresa Bellanova (Politiche agricole, alimentari e forestali). «Al Consiglio europeo abbiamo condiviso le preoccupazioni» per la pandemia sanitaria: «Ci sono Paesi in maggiore difficoltà. In questo momento l’Italia è in una condizione migliore rispetto ad altri Paesi. Ma bisogna tenere alta l’attenzione perché la curva non sfugga al controllo epidemiologico. Non ce lo possiamo permettere» afferma il premier Giuseppe Conte alla Fiera del Levante di Bari.  «Il momento del riscatto del Sud può realizzarsi adesso. L’Italia intera può recuperare la visione e lo status di potenza mondiale, se si riparte dalle regioni del Sud. Nessuno può permettersi di esportare efficacemente le proprie produzioni se non esporta al Sud. Se il Sud cresce alzerà la crescita di Centro e Nord», aggiunge il Presidente del Consiglio. «Da questo palco si sono sentite molte lodevoli intenzioni, molti apprezzabili propositi che però si sono scontrati con la dura realtà del Sud, che ha visto il Sud allontanarsi ancor di più dalla vita produttiva del Paese. Oggi ci sono le condizioni per realizzare finalmente una svolta. Un’occasione unica non solo di incidere sul divario Nord-Sud ma per fare del Sud l’avamposto del rilancio dell’Italia intera», ribadisce Giuseppe Conte.

La Fiera del Levante nel 2020 ha raggiunto la 84 edizione e rappresenta una delle principali fiere italiane e del Mediterraneo, con sede a Bari, precisamente nel quartiere di Marconi-San Girolamo-Fesca. Nel corso dell’anno il quartiere fieristico ospita circa trenta manifestazioni internazionali tra esposizioni, congressi ed eventi. Grazie alla “Borsa degli affari“, la Fiera promuove i contatti fra espositori del mercato centromeridionale, del sud est europeo e, in generale, dell’area mediterranea. Complessivamente, gli espositori che partecipano annualmente alle manifestazioni in calendario sono oltre cinquemila e oltre due milioni i visitatori, provenienti dall’Europa e dal bacino del Mediterraneo. L’indotto fieristico è valutabile in centocinquanta milioni di euro. Inoltre, quest’ anno durante i lavori si svolge la prima fiera B2B nel Sud Italia dedicata al settore delle tecnologie della filiera alimentare e delle bevande: tale sezione è denominata “Innova Food Tech“.

Elementi che aiutano a comprendere l’importanza agroalimentare dell’Italia all’estero con la promozione di quelle che rappresentano le nostre migliori eccellenze in tutto il mondo. In occasione dell’apertura dei lavori, il Presidente della Nuova Fiera del Levante, Alessandro Ambrosi, ha dichiarato: “La Fiera del Levante è una istituzione, come il giro d’Italia che quest’anno non si è fatto in maggio ma si farà ad ottobre. Lo fanno perché si deve fare. Come stiamo facendo noi. In tono minore, con rigidissime misure di sicurezza, ma con la voglia di essere tra quanti nel nostro Paese “resistono”. Da quest’edizione i paragoni con quanto è successo fino ad oggi purtroppo non possono più valere. C’è tutto da ricostruire. Dovremmo però parlare della vittoria di esserci, degli stand ben distanziati, del coraggio degli espositori, dell’attenzione e della pazienza dei visitatori”. Anche le tematiche dei mercati esteri, della sostenibilità e dell’edilizia sono tra le priorità della Fiera. Un’occasione di business e networking, dove scoprire l’eccellenza di tutta la filiera delle costruzioni, attraverso percorsi dedicati ai temi chiave dell’innovazione, della sicurezza sismica, della sostenibilità e della trasformazione digitale.

La Fiera del Levante di Bari rappresenta, anche in questo strano e problematico 2020, un’altra prova dell’importanza di tale tipologia di lavori, che stanno vivendo una profonda trasformazione grazie all’innovazione del digitale e del virtuale, per le imprese italiane e per generare network con il Sud del Mediterraneo.

Euromed International Trade aiuta le imprese a muoversi nella scelte delle Fiere a cui partecipare. Una vasta gamma di servizi e soluzioni fortemente personalizzate, con la condivisione delle piattaforme di comunicazione di tale mondo. Non solo, durante una Fiera si può intraprendere una selezione e una scelta dettagliata di quella che può rappresentare la cornice più adatta per gli incontri di affari. Euromed International Trade individua le figure imprenditoriali e professionali desiderate e più adatte per intraprendere relazioni economiche e avviare network commerciali. Per saperne di più compila il seguente form:

  • Contattaci per info

  • Ultime news

    Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

    Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

    La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
    Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

    Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

    Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
    Marchi collettivi made in italy imprese del sud

    Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

    Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
    Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

    Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

    No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
    Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

    L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

    Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
    spot_img

    Economia

    Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

    La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

    Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

    Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

    Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

    Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

    L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

    Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
    - Advertisement -spot_img