17.7 C
Rome
domenica, Maggio 19, 2024
spot_imgspot_img

Estesa la contabilità semplificata nella manovra 2023

Un emendamento del governo al disegno di legge di bilancio 2023 ha apportato una modifica ai parametri per la contabilità semplificata prevista per le piccole imprese.

-

- Advertisment -

Il limite di ricavi per le imprese che offrono servizi per poter adottare la contabilità semplificata è stato aumentato a 500.000 euro, mentre per le altre attività il limite è stato aumentato a 800.000 euro.

Questo significa che i vecchi limiti di 400.000 euro e 700.000 euro, previsti dall’articolo 18 c.1 del dpr 600/1973, sono stati aumentati di 100.000 euro.

Questa modifica è contenuta in un emendamento del governo al disegno di legge di bilancio 2023, che modifica i parametri per la contabilità semplificata prevista per le piccole imprese, disciplinata dallo stesso articolo 18 c.1 del dpr 600/1973.

Oltre a semplificare le scritture contabili obbligatorie (non c’è l’obbligo di tenere il libro giornale, il libro inventari e il libro dei beni ammortizzabili), questa modifica ha anche un importante impatto fiscale per coloro che sono interessati dall’aumento delle soglie in questione.

Infatti, dal 1° gennaio 2017, per i soggetti che adottano la contabilità semplificata, il reddito prodotto viene quantificato utilizzando il principio di cassa misto, anziché quello di competenza.

Contabilità semplificata e nuovo metodo di calcolo del reddito

Per i contribuenti minori che adottano la contabilità semplificata, il reddito viene calcolato sottraendo dai ricavi ottenuti le spese effettivamente sostenute per l’attività. Ciò neutralizza l’impatto delle rimanenze finali, ma tiene in considerazione gli ammortamenti, le plusvalenze e le minusvalenze.

Come specificato sempre nel primo comma dell’articolo 18 in questione, per verificare se si superano le soglie per i contribuenti che svolgono sia prestazioni di servizi che altre attività, si deve fare riferimento all’ammontare dei ricavi relativi all’attività prevalente.

In assenza di una distinta annotazione dei ricavi, si considerano prevalenti le attività diverse dalle prestazioni di servizi.

I contribuenti che rientrano nei parametri della contabilità semplificata possono scegliere di adottare il regime ordinario, ma questa scelta è vincolante per almeno tre anni a partire dall’inizio del periodo d’imposta in cui viene esercitata.

Chi sceglie la contabilità semplificata è tenuto a tenere un apposito registro dei ricavi percepiti, indicando per ogni incasso: l’importo, i dati personali, l’indirizzo e il comune di residenza anagrafica del soggetto che effettua il pagamento, e i dettagli della fattura o di altro documento emesso.

In un registro separato vanno annotate cronologicamente, in base alla data di pagamento, le spese sostenute durante l’esercizio.

Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

B7 Summit Italy - Canadian Chamber in Italy

Evento pre-B7 Summit – “AI: the missing piece of the productivity puzzle?”

Partecipa all'evento pre-B7 Summit sul futuro dell'intelligenza artificiale, organizzato dalla Canadian Chamber of Commerce in collaborazione con la Canadian Chamber in Italy. Discuti il futuro dell'IA il 15 Maggio a Roma.
Assomalta - Apertura sede di Rappresentanza Napoli

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di...

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.
Interreg Europe Cooperazione regionale 2024 - Imprese del Sud

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

0
Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.
Digital Service Act (DSA) 2024 - Imprese del Sud

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
Diplomi facili nuove regole 2024 - Imprese del Sud

Diplomi facili. In arrivo le nuove Direttive.

Le nuove normative sul rilascio dei diplomi, imporranno limiti agli anni in uno, registro elettronico obbligatorio, regole per il sostegno e l'ammissione di docenti stranieri.
spot_img

Economia

Evento pre-B7 Summit – “AI: the missing piece of the productivity puzzle?”

Partecipa all'evento pre-B7 Summit sul futuro dell'intelligenza artificiale, organizzato dalla Canadian Chamber of Commerce in collaborazione con la Canadian Chamber in Italy. Discuti il futuro dell'IA il 15 Maggio a Roma.

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di Rappresentanza a Napoli.

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
- Advertisement -spot_img