12.2 C
Rome
martedì, Marzo 5, 2024
spot_imgspot_img

Bonus locazioni: ok dall’UE, ma l’applicazione è in salita

La Commissione Europea rompe il silenzio, ma gli ostacoli non sono finiti

-

- Advertisment -

Le imprese, soprattutto nel settore turistico, tirano un sospiro di sollievo dopo aver visto l’applicazione bonus locazioni bloccata dall’Europa e dalla “solita” burocrazia italiana. E’ quanto si lamentava da più parti negli ultimi tempi, in merito all’applicazione effettiva del Decreto Agosto (Dl n. 104/2020) e del Decreto Ristori (Dl n. 137/2020).

Con queste misure si prevede un prolungamento, con successivo ampliamento, dei tempi per beneficiare del credito d’imposta al 60% per le Partite Iva anche rispetto ai canoni di locazione versati per il mese di giugno (luglio per le imprese turistico-ricettive con attività solo stagionale) e per quelli fino al 31 dicembre 2020 per le imprese turistico-ricettive.

Ma l’efficacia della disposizione, come indicato nello stesso decreto Agosto all’articolo 1 comma 3, è infatti all’autorizzazione della Commissione europea, ai sensi dell’articolo 108, paragrafo 3, del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea.

Dopo un momento di silenzio da parte di Bruxelles e conseguente rassegnazione, fortunatamente la svolta è arrivata lo scorso 18 Novembre, quando è stato confermato l’Ok dall’Europa.

Si attendono ora i chiarimenti del MEF per avere un quadro più chiaro sull’applicazione di una complessa disciplina come quella riguardante il bonus sugli affitti commerciali, oggetto di diverse modifiche negli ultimi mesi.

Le norme prevedono infatti che il bonus locazioni sia usufruibile anche per i canoni corrisposti e di competenza delle mensilità di ottobre, novembre e dicembre 2020, ma solamente dai contribuenti colpiti direttamente o indirettamente dall’ultimo parziale lockdown.

Inoltre, la quota dei crediti d’imposta ceduti che non è utilizzata entro il 31 dicembre dell’anno in cui è stata comunicata la cessione, non può essere utilizzata negli anni successivi, né richiesta a rimborso ovvero ulteriormente ceduta.

Per non incorrere negli ostacoli della burocrazia, questi e altri punti dovranno essere messi nero su bianco per consentire ai cittadini colpiti dall’emergenza di usufruire di un’importante agevolazione in grado di dare ossigeno alle imprese.

Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

EIC Accelerator 2024 - Imprese del Sud

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e...

0
EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.
Fiscalità internazionale controllate estere - Imprese del sud

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.
Bandi Prima 2024 - Imprese del Sud

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

0
I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo
Europa Digitale - Abilità digitali - Imprese del Sud

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

0
Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
Erasmus+ bando 2024 politiche europee - Imprese del Sud

Erasmus+: bando 2024 per sperimentazioni di politiche europee

0
Istruzione digitale, istruzione e formazione professionali, istruzione degli adulti, istruzione scolastica, micro-credenziali, istruzione superiore, saranno i topic al centro del bando Erasmus+ con scadenza 4 Giugno 2024.
spot_img

Economia

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e piccole e medie imprese

EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
- Advertisement -spot_img