9.8 C
Rome
giovedì, Aprile 22, 2021
spot_imgspot_img

Bonus affitto: l’Agenzia delle Entrate “guasta” l’incentivo

-

- Advertisment -spot_img

Per il bonus affitto il credito d’imposta del 60% matura solo in caso di regolare versamento del canone relativo al mese di marzo. A chiarirlo è stata l’Agenzia delle Entrate, con la circolare n. 8 del 3 aprile 2020.

Nonostante la condizione non fosse espressamente prevista dal Decreto Cura Italia, l’ente di riscossione ha interpretato la misura a modo, sostituendosi ancora una volta alla politica ed al legislatore, che anche in questo caso sta dimostrando di soccombere a un’entità che sembra avere talvolta più potere degli stessi rappresentanti del popolo.

L’agevolazione era stata introdotta per contenere gli effetti negativi derivanti dalla diffusione dell’epidemia da Covid-19, che ha portato alla chiusura forzata di negozi, ristoranti, bar e tutta una serie di attività non ritenute essenziali.

Ma anche quando la politica cerca di tendere una mano al mondo dell’impresa e del commercio, l’Agenzia interviene con le sue circolari, che assumono il tono di provvedimenti legislativi.

Secondo il Think Tank Imprese del Sud è invece giunto il momento che ognuno rientri nei propri ruoli e che la burocrazia stia al suo posto. Le circolari e le risoluzioni dell’Agenzia delle Entrate o del Ministero dell’Economia e delle Finanze non sono vincolanti per né per il contribuente né per il giudice e non costituiscono fonte del diritto. Tale principio è stato più volte ribadito dalla Cassazione, pronunciatasi sull’efficacia giuridica e sull’impugnabilità di tali atti.

Non si comprende – dunque – per quale motivo debbano essere invece diramate all’intera collettività, se non per creare ulteriore confusione e caos. Non è poi un caso se i contribuenti italiani hanno il più elevato tasso di contenziosi tributari in Europa. E non c’è da spaventarsi nemmeno se i dati vedono l’Agenzia soccombere nei giudizi di legittimità per il 50%: perché di fronte ad un Fisco invasivo non solo economicamente ma anche giuridicamente, l’unica arma è quella di contestare e difendersi nelle sedi opportune.

Ultime news

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

0
Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

0
Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

0
La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

Lo smart working dopo l’emergenza riscriverà l’idea di lavoro

0
Al termine della pandemia, il 54% delle aziende si dice pronto a continuare ad utilizzare lo smart working in modo permanente.

Confapi inaugura la prima radio per le PMI

0
Arriva Radio Confapi, uno strumento di informazione, comunicazione e confronto sui principali temi di interesse della piccola e media industria privata e dell'intero sistema...
spot_img

Economia

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

Le nuove dinamiche e il balzo in avanti della GDO in Italia

Risulta importante evidenziare che i dati e le analisi consentono alla GDO di chiudere il mese di marzo positivamente.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img