12.1 C
Rome
domenica, Maggio 9, 2021
spot_imgspot_img

Vino siciliano: 8 milioni per la promozione sui mercati esteri

C'è tempo fino al 23 Novembre per la presentazione delle domande

-

- Advertisment -spot_img

Oltre 8 milioni di euro alle aziende vitivinicole siciliane per la promozione dei prodotti fuori dall’Unione Europea. Previsto un contributo a fondo perduto fino al 60 per cento delle spese sostenute per l’attività di propaganda. Lo prevede il bando pubblicato dalla Regione Siciliana sul sito dell’assessorato all’Agricoltura a valere sull’Ocm vino e in particolare sulla misura “Promozione sui mercati dei Paesi terzi”.

«Altre risorse – evidenzia il presidente della Regione Nello Musumeci – che il mio governo ha voluto mettere in campo per aumentare sempre di più la competitività delle nostre produzioni enologiche, già conosciute e apprezzate, nei mercati esteri».

La dotazione finanziaria complessiva è pari a 8,3 milioni di euro e ci sarà tempo sino al 23 novembre per la presentazione delle domande. Partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni internazionali; incoming presso le cantine per ospitare giornalisti e potenziali acquirenti; campagne di informazione e promozione da attuarsi presso i punti vendita, la grande distribuzione e la ristorazione dei Paesi terzi, sono soltanto alcune delle iniziative che è possibile finanziare e quindi realizzare attraverso questa misura.

«Dopo le costanti azioni di tutela e valorizzazione delle produzioni vitivinicole che il governo Musumeci ha messo in campo, anche attraverso le misure dell’Ocm vino, impiegando tutte le risorse disponibili nei tempi dettati dai regolamenti vigenti – afferma l’assessore Edy Bandiera – la promozione rappresenta un tassello fondamentale per continuare a sostenere la crescita della nostra filiera vitivinicola. Un’azione che mira anche a spingere il brand “Sicilia”, sempre più richiesto e apprezzato in tutto il mondo, a maggior ragione dopo il rallentamento dei mercati causato dal Covid 19».

Euromed International Trade monitora costantemente le opportunità di finanziamento agevolato ed a fondo perduto gestiti dalle autorità nazionali, regionali e delle Camere di Commercio, e fornisce supporto per redigere lo studio di fattibilità e presentare la domanda più adatta alle esigenze dell’impresa. Per richiedere maggiori informazioni compila il seguente form:

Ultime news

Il Canada, l’Italia e il Ceta. NE PARLIAMO CON… Tony Loffreda, senatore canadese

Interessante approfondimento per analizzare i rapporti tra Italia e Canada e l'accordo del CETA con il senatore italo-canadese Tony Loffreda.

Anima rinnova il suo impegno per la Diaspora africana

ANIMA Investment Network, partner di Euromed International Trade, rinnova il suo impegno in favore della diaspora operando a fianco di Expertise France e GIZ...

UE-Africa-Caraibi-Pacifico: conclusi i negoziati post-Cotonou

0
La sigla odierna del nuovo accordo di partenariato tra l'Unione europea (UE) e i membri dell'Organizzazione degli Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico...

Nuove opportunità UE con il Programma per il Mercato unico

0
L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea.

I 20 principi del pilastro europeo dei Diritti sociali

La Commissione Europea ha emanato il “Pilastro europeo dei Diritti sociali” un documento per mettere nero su bianco i valori guida e relative azioni istituzionali, sia in ambito comunitario che negli Stati membri, per consegnare ai cittadini un’Europa forte, equa, inclusiva e ricca di opportunità.
spot_img

Economia

Anima rinnova il suo impegno per la Diaspora africana

ANIMA Investment Network, partner di Euromed International Trade, rinnova il suo impegno in favore della diaspora operando a fianco...

UE-Africa-Caraibi-Pacifico: conclusi i negoziati post-Cotonou

La sigla odierna del nuovo accordo di partenariato tra l'Unione europea (UE) e i membri dell'Organizzazione degli Stati dell'Africa,...

Nuove opportunità UE con il Programma per il Mercato unico

L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea.

Cartelle rinviate in extremis e nuovi oneri: il futuro incerto delle Pmi

Il MEF conferma lo stop delle cartelle esattoriali fino al 31 Maggio. Ma la CNA denuncia 2 milioni di nuovi oneri

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img