24.4 C
Rome
domenica, Maggio 26, 2024
spot_imgspot_img

Università di Salerno – Imprese del Sud contesta il Bando di gara per il Servizio di Pulizia dell’Ateneo.

-

- Advertisment -

L’Autorità Anticorruzione sospenda il bando promosso dall’Università di Salerno.

E’ a Raffaele Cantone che nei prossimi giorni si rivolgerà il presidente di “Imprese del Sud”, Sergio Passariello, per denunciare le irregolarità della procedura di gara indetta dai vertici dell’ateneo salernitano e in scadenza domani.

Cinquantotto sono state le richieste di chiarimenti al bando indetto dalla Fondazione università di Salerno per l’aggiudicazione dell’appalto di pulizia e igiene ambientale; richieste di chiarimenti a cui, secondo numerose imprese intenzionate a partecipare, sarebbero state date risposte poco chiare e poco esaustive.

L’appalto, da oltre tre milioni di euro, prevede la copertura del servizio – attualmente svolto dalla Fisciano sviluppo – per il periodo che va dal primo novembre 2015 al 31 dicembre 2016.

Diverse, però, sarebbero state le incongruenze e i punti oscuri all’interno del disciplinare di gara, individuati dalle imprese interessate. In particolar modo, avrebbero fatto storcere il naso alcuni sbarramenti previsti dal bando (come ad esempio il fatturato pari ad almeno otto milioni di euro e l’aver eseguito, negli ultimi tre esercizi finanziari 2011/2012/2013, un servizio uguale pari a quattro milioni di euro) e la somma, ritenuta insufficiente a coprire i costi, posta a base d’asta.

«Il bando di gara non è conforme al Bando tipo redatto dall’Anac e pertanto va annullato» – sostiene con convinzione Passariello, il quale passa poi in rassegna i punti critici segnalati dalle aziende che si sono rivolte al suo movimento. «Non solo la procedura contiene sbarramenti – continua – non giustificati nel bando di gara, ma dubbie sono anche le richieste di redazione del progetto tecnico che i concorrenti devono presentare».

Per quanto riguarda la composizione della base d’asta, ritenuta esigua per i servizi richiesti, Passariello sottolinea che «sembrerebbe non essere congrua e tale da garantire il rispetto del costo della manodopera rispetto alle garanzie di cui alla clausola sociale prevista nella contrattazione collettiva nazionale, mettendo a rischio l’assunzione dei circa 150 dipendenti già in servizio. In termini tecnici – evidenzia Passariello – nel disciplinare di gara, vengono poi chiesti dei servizi migliorativi e delle prestazioni aggiuntive che, di fatto, si duplicano come elementi di valutazione del bando di gara, ed anche in questo caso, alle richieste di chiarimenti inviate da alcuni concorrenti, le risposte fornite sono state generiche e superficiali».

Tutte motivazioni che hanno indotto il presidente del movimento “Imprese del Sud” a rivolgersi, nei prossimi giorni, al servizio di vigilanza dell’Autorità nazionale anticorruzione «per chiedere un intervento immediato per la sospensione della procedura di gara e la sua riproposizione nel rispetto delle normative vigenti che tutelino la concorrenza e la trasparenza».

fonte: www.cronachesalerno.it

Ultime news

B7 Summit Italy - Canadian Chamber in Italy

Evento pre-B7 Summit – “AI: the missing piece of the productivity puzzle?”

Partecipa all'evento pre-B7 Summit sul futuro dell'intelligenza artificiale, organizzato dalla Canadian Chamber of Commerce in collaborazione con la Canadian Chamber in Italy. Discuti il futuro dell'IA il 15 Maggio a Roma.
Assomalta - Apertura sede di Rappresentanza Napoli

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di...

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.
Interreg Europe Cooperazione regionale 2024 - Imprese del Sud

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

0
Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.
Digital Service Act (DSA) 2024 - Imprese del Sud

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
Diplomi facili nuove regole 2024 - Imprese del Sud

Diplomi facili. In arrivo le nuove Direttive.

Le nuove normative sul rilascio dei diplomi, imporranno limiti agli anni in uno, registro elettronico obbligatorio, regole per il sostegno e l'ammissione di docenti stranieri.
spot_img

Economia

Evento pre-B7 Summit – “AI: the missing piece of the productivity puzzle?”

Partecipa all'evento pre-B7 Summit sul futuro dell'intelligenza artificiale, organizzato dalla Canadian Chamber of Commerce in collaborazione con la Canadian Chamber in Italy. Discuti il futuro dell'IA il 15 Maggio a Roma.

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di Rappresentanza a Napoli.

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
- Advertisement -spot_img