22.4 C
Rome
domenica, Agosto 1, 2021
spot_imgspot_img

Una chef canadese è la migliore cuoca in Italia

Arrivata nel 2013 da Montreal, è anche ambasciatrice dell'integrazione

-

- Advertisment -

La prestigiosa guida “I Ristoranti d’Italia” dell’Espresso ha premiato una canadese come miglior cuoca in Italia: si tratta di Jessica Rosval, 35 anni, arrivata nel 2013 da Montreal e accolta presso la Casa Maria Luigia, un bed & breakfast di lusso curato da Massimo Bottura e Lara Gilmore a pochi chilometri da Modena.

In soli otto anni di lavoro ha quindi conquistato il top della cucina italiana, e per di più arrivando quasi per caso, a seguito del fidanzato che aveva vinto un master alla Bocconi di Milano e le aveva chiesto di seguirlo in Europa.

Ma per festeggiare i due fanno un giro in Emilia e vanno a cena all’Osteria Francescana di Modena: qui Jessica rimane folgorata dall’assaggio dei piatti di Massimo Bottura, che l’anno prima era stato premiato con la terza stella e aveva rinnovato profondamente il locale e la cucina.

Da lì è bastata una chiacchierata con lo chef e un successivo colloquio per scegliere di fermarsi a Modena. Fino al 2019 lavora alla Francescana, poi arriva l’apertura ufficiale di Casa Maria Luigia e i due fondatori, tra i quali lo stesso Bottura, non hanno dubbi: la responsabilità della cucina del locale può passare nelle mani di Jessica.

Con l’esperienza accumulata la 35enne canadese è diventata anche responsabile degli eventi esterni della galassia della Francescana, e lo spirito di conoscenza, di apertura, di accoglienza promosso anche da Food For Soul, la no profit voluta dalla coppia Bottura-Gilmore, l’ha spinta a diventare direttrice culinaria della “AIW, Association for the Integration of Women”, un meraviglioso progetto di integrazione per donne migranti messo a punto dalla sua amica Caroline Caporossi.

In un’intervista a “La Cucina” ha dichiarato: “L’obiettivo dell’integrazione è una strada a due direzioni, dove incontrarsi nel mezzo. Ogni donna prende dalla propria cucina nativa e troviamo il modo di farla integrare nella cultura locale, senza dimenticare. Bisogna restare sempre fieri e orgogliosi delle nostre origini“.

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010, nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa, realizzando approfondimenti e focus per diversi quotidiani, e collaborando nelle attività di comunicazione per un'associazione di categoria in Veneto
- Media partner -Media partner

Ultime news

L’appello di UNCI Agroalimentare: “Salviamo la pesca a strascico”

I danni ambientali, il depauperamento delle acque, le compromissioni degli habitat marini, l’alterazione delle biodiversità e lo sfruttamento degli stock ittici hanno un colpevole:...

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

0
È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo di fornire finanziamenti iniziali per...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

0
La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

0
Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l'andamento del mercato...

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

0
L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.
spot_img

Economia

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.

Appalti pubblici: l’UE invita alla rivoluzione

La Commissione europea ha proposto un documento di orientamento che illustra gli aspetti che gli acquirenti pubblici dovrebbero conoscere...
- Advertisement -spot_img