18 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
spot_imgspot_img

Un decennio per la trasformazione digitale europea

Visioni e prospettive per la trasformazione digitale entro il 2030

-

- Advertisment -

Il 9 marzo 2021 la Commissione Europea ha presentato una visione e prospettive per la trasformazione digitale dell’Europa entro il 2030. Questa visione per il decennio digitale dell’UE si sviluppa intorno a quattro punti cardinali:

Skills, infrastructures, business and governments around a compass

Competenze

Specialisti delle TIC: 20 milioni + convergenza di genere

Competenze digitali di base: min. 80% della popolazione


Infrastrutture digitali sicure e sostenibili

Connettività: gigabit per tutti, 5G ovunque

Semiconduttori all’avanguardia: raddoppiare la quota dell’UE nella produzione mondiale

Dati – Edge e Cloud: 10 000 nodi periferici altamente sicuri a impatto climatico zero

Informatica: primo computer con accelerazione quantistica


Trasformazione digitale delle imprese

Introduzione della tecnologia: 75% delle imprese dell’UE che utilizzano cloud/IA/Big Data

Innovatori: aumentare scale-up e finanziamenti per raddoppiare gli “unicorni” dell’UE

Innovatori tardivi: oltre il 90% delle PMI raggiunge almeno un livello di intensità digitale di base


Digitalizzazione dei servizi pubblici

Servizi pubblici fondamentali: 100% online

Sanità online: cartelle cliniche disponibili al 100%

Identità digitale: 80% cittadini che utilizzano l’ID digitale


Questi quattro settori fanno parte della bussola per il digitale dell’Europa, che tradurrà in termini concreti le ambizioni digitali dell’UE per il 2030 attraverso

  • obiettivi e tappe fondamentali
  • una solida struttura di governance congiunta comprendente un sistema di monitoraggio a semaforo per individuare successi e lacune
  • progetti multinazionali che combinano investimenti dell’UE, degli Stati membri e del settore privato.

Un quadro di principi digitali contribuirà a promuovere e sostenere i valori dell’UE nello spazio digitale. Tale quadro sarà individuato attraverso un ampio dibattito sociale e potrebbe comprendere, ad esempio:

Diritti digitali:

  • Libertà di espressione, compreso l’accesso a informazioni diversificate, affidabili e trasparenti
  • Libertà di avviare e svolgere un’attività online
  • Tutela dei dati personali e della privacy
  • Tutela della creazione intellettuale dei singoli nello spazio online

Principi digitali:

  • Un ambiente online sicuro e affidabile
  • Istruzione e competenze digitali universali
  • Accesso a sistemi e dispositivi digitali rispettosi dell’ambiente
  • Servizi pubblici e amministrazione digitali accessibili e incentrati sulla persona
  • Principi etici per algoritmi incentrati sulla persona
  • Proteggere e dotare di maggiori capacità i minori nello spazio online
  • Accesso ai servizi sanitari digitali

La Commissione proporrà di includere tale insieme di principi e diritti digitali in una dichiarazione solenne interistituzionale che:

  • fissi un parametro di riferimento comune a livello europeo per i diritti e i valori fondamentali nello spazio digitale
  • garantisca che tutti i cittadini beneficino della digitalizzazione, siano qualificati per la società digitale ed esercitino i loro diritti sia online che offline
  • guidi l’UE e gli Stati membri nell’elaborazione e nell’applicazione di politiche coordinate
  • contribuisca a monitorare la percezione dei cittadini europei dei vantaggi della digitalizzazione attraverso un sondaggio Eurobarometro annuale.

Per raggiungere gli obiettivi fissati dalla bussola digitale, la Commissione europea accelererà e agevolerà l’avvio di progetti multinazionali, basandosi sullo strumento per la ripresa e la resilienza, sui fondi di coesione e su altri finanziamenti dell’UE.

Tali progetti potrebbero:

  • combinare investimenti provenienti dal bilancio dell’UE, dagli Stati membri e dal settore privato
  • colmare le lacune dell’UE nelle capacità critiche individuate
  • sostenere un mercato unico digitale interconnesso, interoperabile e sicuro.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img