18.7 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
spot_imgspot_img

Canada – UE: accordo di partenariato marittimo

-

- Advertisment -

Si rinnova la stretta collaborazione tra Commissione Europea e il Canada nei settori marittimo e della pesca.

I rappresentanti dell’UE e quelli nordamericani si sono incontrati a Montreal per fissare un accordo di partenariato marittimo che prevede impegni chiari da entrambe le parti al fine di combattere gli effetti negativi della pesca illegale, non dichiarata e non regolamentata (INN), oltre che dell’inquinamento marino e dei cambiamenti climatici.

L’intesa contribuirà inoltre a facilitare lo sviluppo sostenibile del settore con l’attuazione della cosiddetta “Agenda 2030” per la conservazione degli oceani, dei mari e delle risorse marine.

Il maltese Karmenu Vella, Commissario europeo per l’ambiente, gli affari marittimi e la pesca, ha dichiarato: “Le grandi sfide che i nostri oceani affrontano sono state una delle priorità del mio mandato: dai cambiamenti climatici all’inquinamento da plastica, fino alla pesca illegale. Nessun Paese può affrontare questi problemi da solo. Sono lieto che, insieme, l’UE e il Canada stiano aprendo la strada a oceani più sani.

Nel partenariato spiccano impegni per la difesa della biodiversità marina, per la lotta all’inquinamento da plastiche e microplastiche, per l’attuazione dell’Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, per la prevenzione della pesca illegale nell’Artico centrale, per la promozione di condizioni di vita e di lavoro dignitose e della sicurezza di chi lavora in alto mare e per il contrasto alla pesca non autorizzata.

L’UE e il Canada hanno ribadito la loro determinazione ad affrontare congiuntamente le sfide globali in modo da rafforzare l’ordine internazionale basato su regole a vantaggio dei cittadini e proteggere il pianeta contro i cambiamenti climatici.

Dopo gli accordi di libero scambio raggiunti con il CETA si rafforzano così i legami nell’asse Europa-Canada.

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img