23.2 C
Rome
sabato, Luglio 31, 2021
spot_imgspot_img

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

-

- Advertisment -

La giurisprudenza tenta di riordinare una serie di disposizioni nazionali su telecomunicazioni e cyber security per allinearle alla normativa UE sul mercato unico digitale. L’Italia si impegnerà a promuovere l’alfabetizzazione digi­tale da parte dei fornitori di servizi di media e di piattaforme di condivisione dei video.

Previste inoltre misure per la promozione delle opere europee, la tutela dei consumatori di servizi di media audiovi­sivi (compresi i minori) e la gestione delle comunica­zioni commerciali. Con riferimento alle trasmissioni online, l’articolo 8 della legge di delegazione europea stabilisce poi una serie di principi e criteri per il recepimento della direttiva UE 2019/789, riguardante l’applicazione del diritto d’autore a talune trasmissioni online degli organismi di diffusione radiotelevisiva e ritrasmissioni di programmi televisivi e radiofonici.

Verrà definito anche un regime autorizzatorio per l’uso delle frequenze utilizzate dalle tecnologie per l’Internet delle cose, come il Low Power Wide Area (LPWAN), con l’obiettivo di favorire lo sviluppo di progetti im­prenditoriali innovativi. Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cybersicurezza (regolamento UE 2019/881), il Governo adotterà uno o più decreti legislativi, designando il Ministero dello Sviluppo economico come autorità competente e definendo il sistema delle sanzioni ap­plicabili. Sostanzialmente, nessuna PA ha probabilmente ancora raggiunto il livello standard o avanzato delle Misure Minime di sicurezza ICT per le pubbliche amministrazioni dell’AGID quindi il salto verso il Perimetro cibernetico non sarà indolore. Bisogna investire molto di più sulle risorse umane.

Le 100 infrastrutture critiche rappresentano una quota importante del PIL italiano, ma non dobbiamo dimenticare che in Italia vi sono più di 4 milioni di imprese, di cui circa 2mila fatturano più di 1 miliardo di euro all’anno. Tutte sono potenziali obiettivi e purtroppo molte hanno sperimentato le conseguenze di un attacco informatico con conseguente blocco delle attività e operai in cassa integrazione. La cyber security è una necessità sia per le imprese private che per le strutture pubbliche.

Tali strutture dovranno migliorare la sicurezza interna e investire molto su nuovi approcci alla cyber security.

spot_imgspot_img
Domenico Letiziahttps://www.domenicoletizia.it/
Giornalista, scrive per il quotidiano "L’Opinione delle Libertà", e analista economico e geopolitico. Ricercatore e social media manager del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.
- Media partner -Media partner

Ultime news

L’appello di UNCI Agroalimentare: “Salviamo la pesca a strascico”

I danni ambientali, il depauperamento delle acque, le compromissioni degli habitat marini, l’alterazione delle biodiversità e lo sfruttamento degli stock ittici hanno un colpevole:...

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

0
È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo di fornire finanziamenti iniziali per...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

0
La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

0
Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l'andamento del mercato...

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

0
L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.
spot_img

Economia

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.

Appalti pubblici: l’UE invita alla rivoluzione

La Commissione europea ha proposto un documento di orientamento che illustra gli aspetti che gli acquirenti pubblici dovrebbero conoscere...
- Advertisement -spot_img