22.4 C
Rome
domenica, Agosto 1, 2021
spot_imgspot_img

Sovvenzioni UE per innovazione: PMI catalane al top

246 PMI della Catalogna rappresentano il 4,5% del totale dei beneficiari dello SME Instrument europeo

-

- Advertisment -

La Catalogna è la prima regione in Europa per numero di PMI che hanno ricevuto sovvenzioni per progetti di innovazione dalla Commissione europea (CE). Secondo i dati di ACCIÓ-Catalonia Trade & Investment, un totale di 246 piccole e medie imprese e startup catalane hanno ottenuto 108 milioni di euro in gare d’appalto dal programma SME Instrument della CE, iniziato nel 2014 e terminato nel 2020 nel quadro di Horizon2020.

Lo ha rilevato l’amministratore delegato di ACCIÓ– Catalonia Trade & Investment, Joan Romero, nell’ambito dell’inaugurazione della Horizon Europe Week, una serie di seminari e workshop in formato virtuale per portare le opportunità di finanziamento dell’Unione Europea alle aziende catalane – e alla quale si sono iscritte più di 1.600 aziende.

Romero ha sottolineato che “la Catalogna è stata la prima regione per numero di aziende partecipanti allo SME Instrument, con una rappresentanza molto elevata che ci posiziona in modo significativo“.

Il CEO di ACCIÓ- Catalonia Trade & Investment ha sottolineato la crescita della partecipazione catalana negli ultimi anni nei programmi europei “con ottimi risultati” e ha evidenziato il nuovo programma Horizon Europe, “che avrà un budget di 100.000 milioni di euro tra il 2021 e il 2027 e sarà il più ambizioso su scala globale per sostenere l’innovazione e la ricerca“.

La partecipazione catalana al programma SME Instrument

Secondo Joan Romero, anche se la Catalogna rappresenta l’1,5% del totale della popolazione europea, le 246 PMI catalane rappresentano il 4,5% del totale dei beneficiari dello SME Instrument europeo. Come tale, la Catalogna si stabilisce, per quanto riguarda il numero di imprese che accedono a queste sovvenzioni, davanti a Lombardia, Madrid, Île-de-France ed Emilia-Romagna.

In volume di finanziamenti raccolti, i 108 milioni di euro ottenuti dalle PMI catalane rappresentano il 3,8% del budget totale concesso. In questo modo, la Catalogna ha concentrato il 27,7% del volume ottenuto dallo Stato spagnolo nel suo complesso e il 26,4% per quanto riguarda il numero di imprese.

Le 246 PMI catalane che hanno raccolto fondi dallo SME Instrument – che ha un budget globale di quasi 3 miliardi di euro – hanno ottenuto sovvenzioni dirette che vanno da 50.000 a 2,5 milioni di euro ad azienda per realizzare studi di fattibilità dei loro business plan o sviluppare i test pilota necessari per portare la loro tecnologia sul mercato.

Per accedere a questi finanziamenti, ACCIÓ- Catalonia Trade & Investment è stata nominata dalla Commissione europea come l’entità responsabile in Catalogna per analizzare le esigenze dei progetti di innovazione e fornire servizi di coaching sia per aiutare le PMI catalane a presentare le domande di accesso agli aiuti sia per consigliarle nello sviluppo del progetto.

ACCIÓ- Catalonia Trade & Investment, in partnership con Euromed International Trade, offre il migliore servizio di consulenza, in quanto membro coordinatore in Catalogna della rete Enterprise Europe Network (EEN).

spot_imgspot_img
Caterina Passariello
Direttore della Mediterranean Academy of Culture, Technology and Trade di Malta. Consulente aziendale e project manager con specializzazione nei processi di internazionalizzazione delle aziende collabora con la rete Malta Business. Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, con una Tesi su come cambia il tracciamento della filiera con Blockchain, con particolare attenzione alla Filiera Agroalimentare. Interessato a internazionalizzazione, blockchain, dlt, smart contract.
- Media partner -Media partner

Ultime news

L’appello di UNCI Agroalimentare: “Salviamo la pesca a strascico”

I danni ambientali, il depauperamento delle acque, le compromissioni degli habitat marini, l’alterazione delle biodiversità e lo sfruttamento degli stock ittici hanno un colpevole:...

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

0
È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo di fornire finanziamenti iniziali per...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

0
La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

0
Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l'andamento del mercato...

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

0
L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.
spot_img

Economia

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.

Appalti pubblici: l’UE invita alla rivoluzione

La Commissione europea ha proposto un documento di orientamento che illustra gli aspetti che gli acquirenti pubblici dovrebbero conoscere...
- Advertisement -spot_img