27.5 C
Rome
giovedì, Giugno 24, 2021
spot_imgspot_img

Slittano le compensazioni: il fisco prende tempo

-

- Advertisment -spot_img

Dal 1 gennaio sono entrate in vigore le nuove norme per le compensazioni orizzontale dei crediti Irpef/Ires/Irap, che essendo ammessi soltanto dopo almeno dieci giorni dalla presentazione della dichiarazione telematica, rispetto alla quale si attende ancora la pubblicazione la pubblicazione del relativo software da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Grazie al decreto fiscale (DL 26 ottobre 2019, n. 124, pubblicato nella G.U. n. 252 del 26 ottobre 2019) imprenditori e professionisti, verosimilmente, per toccare con mano le compensazioni dovranno attendere fino alla metà del 2020, scoperti rispetto al versamento di altre imposte da versare con la compilazione del modello F24.

Nella sostanza il fisco italiano ha trovato uno stratagemma per posticipare di diversi mesi il rimborso dell’IVA a credito tramite compensazione, creando notevoli difficoltà finanziarie alle imprese e/o professionisti che in questo modo non possono compensare mensilmente il credito IVA con altre imposte da pagare.

A questo si aggiungono altri controlli preventivi, tra cui:

• obbligo di presentazione del modello F24 tramite i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate;
• obbligo di apporre il visto di conformità per i crediti di importo superiore ai 5.000 euro;
• massimali annuali di utilizzo per i crediti del quadro RU (massimo 250.000 euro, salvo esclusioni disposte dalle norme istitutive del singolo credito);
• massimali annuali di utilizzo per gli altri crediti d’imposta (massimo 700.000 euro, salvo esclusioni disposte dalle norme istitutive del singolo credito);
• la compensazione è preclusa in presenza di somme iscritte a ruolo di importo superiore 1.500 euro.

Ultime news

Rapporti Canada Italia

Canada-Italia: la condivisione di progetti innovativi

0
Tutte le domande pervenute sono state esaminate e valutate dall’Ambasciata del Canada in Italia, con la collaborazione di esperti del settore.

E-commerce: dal 1° Luglio nuove regole per la gestione IVA

0
E’ stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 15 giugno 2021 il decreto di recepimento della direttiva UE 2017/2455/Ue (“direttiva e-commerce”)  che dal 1° luglio modificherà le procedure per la...

Approvvigionamento materie prime: UE e Canada contro il modello cinese

0
Anche nel corso dell'ultimo G7, Canada ed Europa hanno rivendicato una propria linea di azione commerciale criticando apertamente le politiche della Cina.

In vigore la nuova direttiva UE sul diritto d’autore

0
Dopo un lungo iter parlamentare cominciato nel febbraio 2020, il Parlamento italiano ha dato il via libera al disegno di Legge di delegazione europea...

Sovvenzioni UE per innovazione: PMI catalane al top

0
La Catalogna è la prima regione in Europa per numero di PMI che hanno ricevuto sovvenzioni per progetti di innovazione dalla Commissione europea (CE)....
spot_img

Economia

Digitalizzazione delle imprese agricole: i nuovi fondi

L'obiettivo è quello di sviluppare le imprese agricole, sostenendo la diffusione della dell'agricoltura di precisione e delle tecnologie di agricoltura 4.0.

Fondo SIMEST: aumenta la dotazione

Come già noto, lo scorso 3 Giugno 2021 è partita Fondo 394-81 gestito da SIMEST per finanziare i progetti di...

La Spagna rilancia l’automotive sostenibile e di qualità

Milioni di auto elettriche già in circolazione richiedono centraline di ricarica distribuite regolarmente per l’intero territorio

Innovation Fund: il bando per l’innovazione industriale ecologica

Innovation Fund è uno dei più grandi programmi di finanziamento al mondo per il sostegno di tecnologie innovative a basse emissioni di sostanze inquinanti.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img