8.8 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

Progetto MAST: annunciato il premio e la nuova scadenza

C'è tempo fino a fine gennaio per presentare la propria idea di business sostenibile per il settore turismo

-

- Advertisment -

Il progetto MAST (Mediterranean Alliace for Sustainable Tourism) ha aperto l’anno 2022 con due grandi novità rivolte a tutti i giovani, gli studenti, gli imprenditori e i professionisti legati al mondo del turismo che intendono far crescere le nuove idee di turismo sostenibile per il futuro post Covid.

I cinque partner che prendono parte all’alleanza per il turismo sostenibile hanno comunicato il premio che sarà consegnato alla migliore idea o progetto per il turismo sostenibile: si tratta di un toolkit di business plan e di una consulenza di supporto tecnico finalizzata a fornire agli imprenditori gli strumenti tecnici per strutturare e lanciare i loro progetti e le loro idee. Un premio, quindi, che guarda al futuro, e che permetterà ai concorrenti non solo di avere un giusto riconoscimento, ma anche di poter sviluppare le loro capacità per offrire al mondo del turismo un esempio di modello sostenibile di successo.

La seconda grande novità riguarda invece la data di scadenza per presentare le proposte. Inizialmente prevista per lo scorso 31 Dicembre, il termine ultimo per proporre i progetti di business è stato rinnovato al 25 Gennaio 2022.

C’è ancora tempo dunque per registrarsi gratuitamente al sito web del progetto MAST, frequentare un videocorso gratuito della durata di un’ora (disponibile nelle lingue inglese, italiano, greco e francese), e conoscere i criteri di elaborazione di una nuova idea di business basata sullo sviluppo sostenibile mettendosi in contatto con uno dei seguenti cinque partner del progetto MAST:

– UPO (Università del Piemonte Orientale) per l’Italia
– MACTT Ngo (Mediterranean Academy of Culture, Technology and Trade) per Malta
– EILD Ngo (European Institute for Local Development) per la Grecia
– UMNAGRI (Union Maghrébine et de l’Afrique du Nord des Agriculteurs) per la Tunisia
– AORADRCS per il Marocco

MAST, lanciato ufficialmente lo scorso mese di Novembre 2021, è un progetto finanziato da UfM for Employmen Promotion.

Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img