12.2 C
Rome
martedì, Marzo 5, 2024
spot_imgspot_img

Mobilità giovanile: ratificato l’accordo Italia-Canada

Si rafforzano le opportunità di formazione professionale per i giovani di entrambi i Paesi

-

- Advertisment -

Il Consiglio dei ministri ha approvato un disegno di legge di ratifica ed esecuzione dell’accordo tra la Repubblica italiana e il Canada in materia di mobilità giovanile, costruito nel corso di alcuni incontri a Roma e a Ottawa l’11 dicembre 2020, a Roma il 20 gennaio 2021 e a Toronto il 3 febbraio 2021. 

L’Accordo riveste notevole importanza nel quadro dell’ulteriore rafforzamento delle opportunità di formazione professionale per i giovani che si affacciano al mondo del lavoro. Sostituirà il vigente “Memorandum d’Intesa” del 2006, estendendo per la parte italiana il permesso di lavoro a 12 mesi e inserendo due nuove categorie di partecipanti:

– Young Professionals, dedicato a coloro i quali, già in possesso di un titolo di studio post-secondario (equivalente a una nostra laurea triennale), intendano acquisire una esperienza lavorativa professionale nel Paese ospite;

– International Co-op rivolto a studenti che, al fine di completare il proprio corso di studi post-secondario, intendano effettuare un tirocinio curricolare su materie correlate al proprio percorso di studio presso un’azienda operante nel Paese ospite.

Working-Holiday rivolto a coloro che desiderano ricevere un permesso di lavoro aperto che consente loro di lavorare ovunque nel paese ospitante nel corso di un viaggio.

Canada e Italia sono partner di lunga data per la mobilità giovanile avendo già firmato un accordo per la prima volta nel 2006.

Benché la pandemia abbia portato con sé l’adozione di una serie di misure temporanee come, ad esempio, le restrizioni relative ai viaggi, l’accordo offrirà nuove possibilità di viaggio e di lavoro allorché le condizioni lo permetteranno. Per il momento, solo i giovani che hanno un’offerta di lavoro attuale e valida possono entrare in Canada nel quadro del programma EIC.

«Sono molto contento – ha dichiarato in proposito il ministro canadese per l’immigrazione, Marco Mendicino – di aver potuto concludere questo accordo con l’Italia che offrirà ai giovani canadesi e italiani ancora più possibilità di vivere, viaggiare e lavorare all’estero allorché sarà sicuro farlo. Vivamo in un mondo sempre più interconnesso dove l’innovazione viene spesso da persone che hanno viaggiato molto, che apprezzano le altre culture e che sono aperte a nuove idee, prospettive e modi di fare. Tutto ciò contribuisce a rinforzare i legami tra il Canada e l’Italia».

«Questo accordo – gli fa eco il Ministro Luigi Di Maio volto a rinforzare lo scambio d’esperienze e di conoscenze tra cittadini italiani e canadesi e a creare nuove possibilità di formazione professionale, risponde ad un bisogno profondamente sentito dai giovani di oggi. Sono certo che contribuirà a rinforzare ancora di più le relazioni bilaterali già eccellenti tra i due stati».

 

Caterina Passariello
Caterina Passariello
Direttore della Mediterranean Academy of Culture, Technology and Trade di Malta. Consulente aziendale e project manager con specializzazione nei processi di internazionalizzazione delle aziende collabora con la rete Malta Business. Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, con una Tesi su come cambia il tracciamento della filiera con Blockchain, con particolare attenzione alla Filiera Agroalimentare. Interessato a internazionalizzazione, blockchain, dlt, smart contract.
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

EIC Accelerator 2024 - Imprese del Sud

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e...

0
EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.
Fiscalità internazionale controllate estere - Imprese del sud

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.
Bandi Prima 2024 - Imprese del Sud

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

0
I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo
Europa Digitale - Abilità digitali - Imprese del Sud

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

0
Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
Erasmus+ bando 2024 politiche europee - Imprese del Sud

Erasmus+: bando 2024 per sperimentazioni di politiche europee

0
Istruzione digitale, istruzione e formazione professionali, istruzione degli adulti, istruzione scolastica, micro-credenziali, istruzione superiore, saranno i topic al centro del bando Erasmus+ con scadenza 4 Giugno 2024.
spot_img

Economia

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e piccole e medie imprese

EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
- Advertisement -spot_img