9.5 C
Rome
lunedì, Dicembre 5, 2022
spot_imgspot_img

Macchinari per l’alimentare: la Catalogna è al passo con i tempi

Nuove opportunità attendono le aziende che lavorano nei macchinari per l'alimentare in Catalogna

-

- Advertisment -

Secondo lo studio Machinery for the food sector in Catalonia, i macchinari per l’industria alimentare rappresentano un settore consolidato in una regione come la Catalogna, che si sta adattando rapidamente ai cambiamenti del mercato. L’88% delle 280 aziende che operano in questo comparto sono in attività da più di 10 anni, e il loro fatturato congiunto è di 1.162 milioni di euro. Hanno inoltre una forza lavoro totale pari a 5.077 persone, e il 98% di queste sono PMI, mentre l’84% sono aziende esportatrici.

Per quanto riguarda l’attività settoriale, il 62% delle aziende svolge attività trasversali, producendo, in altre parole, macchinari per più di un segmento settoriale. In termini di aziende specializzate in un segmento, troviamo che l’industria della carne concentra il 13% delle aziende che lavorano esclusivamente in questo settore, seguito dal 9% che lavora nel settore delle bevande e del caffè e un altro 9% che lavora nel segmento dei prodotti da forno e pasticceria.

Per quanto riguarda i rapporti con l’estero, tra il 2016 e il 2021 le esportazioni hanno raggiunto i 695M€, il 28% di tutte le esportazioni spagnole, con una crescita del 41%. Nello stesso periodo, le importazioni hanno raggiunto €730M, il 29% di tutta la Spagna. Inoltre, vale la pena notare che mentre le importazioni sono diminuite nel 2020, le esportazioni sono riuscite a mostrare ancora cifre positive, crescendo a 161.290 euro rispetto ai 139.355 euro dell’anno precedente.

Opportunità nell’innovazione

Nuove opportunità attendono le aziende che lavorano nei macchinari per l’alimentare in Catalogna, grazie ai diversi programmi di innovazione a loro disposizione. In particolare, il programma NEXT GENERATION dell’UE, incentrato sul recupero economico post Covid sta finanziando il lavoro in due aree chiave: la sostenibilità e la digitalizzazione.

Horizon Europe è il principale programma di finanziamento dell’UE per la ricerca e l’innovazione, ed è anche una fonte fondamentale di finanziamento per le aziende della Catalogna. Al suo interno troviamo invece EIT Food, il programma specifico per l’innovazione alimentare, che punta a rendere il sistema alimentare più sostenibile, sano e affidabile.

Tendenze e opportunità nella tecnologia

Le tendenze globali che influenzano il settore dei macchinari alimentari sono, per fare un esempio, la standardizzazione di parti e componenti per migliorare la produttività. Inoltre, c’è una maggiore tendenza a fusioni e acquisizioni, che portano nel mercato aziende con una maggiore capacità produttiva, rendendole più competitive a livello globale.

Anche la tecnologia sta cambiando, con l’Industria 4.0 che aumenta l’uso dell’elettronica e del software per migliorare la produttività, la precisione e l’affidabilità dei macchinari. Vi è poi una maggiore analisi dei cicli di vita dei prodotti in termini di impatto ambientale.

Inoltre, la produzione rapida sta trasformando il settore utilizzando nuove tecnologie come la stampa 3D e altre soluzioni per ridurre il processo di produzione dei prototipi rendendoli più agili e veloci.

Casi di successo

Il settore catalano delle macchine alimentari ha alcuni casi di successo degni di nota. Per esempio, Natural Machines, un’azienda che produce il primo elettrodomestico da cucina intelligente che accelera il processo di preparazione del cibo con ingredienti freschi attraverso una stampante alimentare 3D all’avanguardia.

Un altro caso aziendale interessante è quello di Coolvacuum, un produttore di attrezzature per la liofilizzazione. È uno dei pochi produttori al mondo ad offrire soluzioni chiavi in mano per il trattamento di farmaci iniettabili liofilizzati. Attualmente, l’azienda si concentra sulle esigenze dei settori farmaceutico, chimico, nutrizionale, cosmetico, di laboratorio e di R&S.

La tecnologia catalana ha avuto successo anche negli Stati Uniti grazie alla società Braimex, dove distribuisce i suoi distributori automatici di cibo caldo, progettati per essere collocati in luoghi trafficati che offrono pasti caldi come hamburger, pizze, crocchette e burritos. Infine, va menzionata la Ypsicon, un’azienda tecnologica con sede a Barcellona, che si concentra sullo sviluppo di nuove tecnologie, nonché sulla progettazione e l’integrazione di componenti e attrezzature per l’industria alimentare, cosmetica e farmaceutica.

Scarica qui il rapporto completo sui macchinari per il settore alimentare in Catalogna.

Per sviluppare il tuo progetto di business in Catalogna affidati al supporto strategico e operativo di Euromed International Trade. Richiedi maggiori informazioni o una consulenza specifica compilando il seguente form.

Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img