8.8 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

L’India lancia la Banca del credito formativo

Un nuovo strumento per percorsi formativi multidisciplinari

-

- Advertisment -

In India, il futuro è arrivato. È nata di recente l’ABC – una banca di credito formativo – dove gli studenti possono registrare i crediti ottenuti da diverse università e incassarli per conseguire una laurea.

Con strumenti innovativi come questo il governo indiato cerca di rispondere alle profonde ripercussioni dell’emergenza Covid-19 sul mondo dell’istruzione superiore e universitario. La novità è emersa di recente durante la conferenza triennale dell’associazione internazionale dei rettori universitari, dove è intervenuto anche il dottor Pankaj Mittal, segretario generale dell’Associazione delle università indiane.

Mittal ha parlato di un anno traumatico per le università e i college nel suo Paese. Ma dopo lo scoppio dell’emergenza Covid, quando ormai si pensava che il mondo della formazione fosse condannato a una pesante situazione di stallo, gli insegnanti hanno iniziato a spostarsi online e le università hanno iniziato a trasformarsi.

Sempre Mittal ha parlato di molteplici divisioni nella grande e diversificata India. E l’aspetto di frammentazione più evidente durante la pandemia è stato il divario digitale, con alcune persone che hanno accesso a tutti gli strumenti forniti dalla tecnologia, e altre che non dispongono nemmeno dell’elettricità.

La necessità di docenti e studenti di insegnare o imparare online è diventata una sfida nazionale enorme, che il Governo indiano ha affrontato investendo nella tecnologia e in strumentazioni adeguate, compresi i dispositivi per gli studenti e la connettività internet gratuita. Fino ad arrivare ad un processo di innovazioni culminato con la Academic Bank of Credit, una banca digitale che conserva i crediti guadagnati da uno studente in qualsiasi corso riconosciuto per favorire l’educazione multidisciplinare.

Gli studenti potranno così selezionare i migliori corsi o la combinazione di corsi per soddisfare le loro attitudini e adattare i rispettivi percorsi con modifiche specifiche o specializzazioni, piuttosto che subire il rigido percorso imposto da un singolo corso universitario. Il tutto mentre la Banca Accademica dei Crediti fornirà una varietà di servizi tra cui la registrazione, la verifica, il trasferimento o il riscatto dei crediti, nonché l’autenticazione dei titoli accademici.

Caterina Passariello
Caterina Passariello
Direttore della Mediterranean Academy of Culture, Technology and Trade di Malta. Consulente aziendale e project manager con specializzazione nei processi di internazionalizzazione delle aziende collabora con la rete Malta Business. Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, con una Tesi su come cambia il tracciamento della filiera con Blockchain, con particolare attenzione alla Filiera Agroalimentare. Interessato a internazionalizzazione, blockchain, dlt, smart contract.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img