7.7 C
Rome
venerdì, Marzo 1, 2024
spot_imgspot_img

Le opportunità tra trasporti e infrastrutture a Città del Messico e nel resto del Paese

In alcuni Stati del Messico sono presenti parchi industriali e cluster tecnologici specializzati e dotati di importanti infrastrutture.

-

- Advertisment -

Città del Messico sembra divenire sempre più una culla di opportunità per le imprese italiane legate alla logistica, alle infrastrutture cittadine e ai trasporti. Recentissima è la notizia dell’inaugurazione della funivia Cablebus2 realizzata dalla società italiana Leitner. L’azienda,  tra i leader mondiali negli impianti di risalita, ha realizzato, insieme al partner locale Alfa (gruppo Aristos), la più lunga funivia urbana dell’America latina e una delle più importanti opere di mobilità urbana in Messico, che collega una delle municipalità più disagiate di Città del Messico, Iztapalapa (2 milioni di abitanti), con il resto della capitale attraverso una funivia di 10,6 km, dotata di 300 cabine, con un flusso stimato di circa 100.000 persone al giorno.

Un’opera all’avanguardia, che permette di dimezzare i tempi di percorrenza, tagliare le emissioni di CO2 e assicurare un trasporto sicuro e dignitoso agli abitanti della zona. Inoltre, nella primavera 2022 dovrebbe essere inaugurato, sempre nella zona di Ecatepec, il “Mexicable2-Linea Verde“, cabinovia di 8,5 km costruita, sempre da Leitner in partnership con il gruppo Aristos, attraverso una partnership pubblico-privata.

Logistica e trasporti appaiono opportunità interessanti non solo per Città del Messico, ma per l’intero Paese che sta affrontando una serie di sfide cruciali per il proprio futuro e il ruolo da voler intraprendere in rapporto con il Nord America e i Paesi del Sud. In alcuni Stati del Messico sono presenti parchi industriali e cluster tecnologici specializzati e dotati di importanti infrastrutture e sono presenti incentivi da parte delle singole istituzioni locali per le aziende che investano in un determinato Stato valorizzandone il territorio. Il comparto infrastrutturale è quello che sta aprendo maggiori spazi, soprattutto alle aziende italiane sia nel campo dell’energia che nel campo dei trasporti. Al momento il governo ha varato una decina di progetti (telefonia, minerario e trasporto aereo) per i quali sono in fase di avvio i primi step. Tra i progetti più importanti va citato il “Tren Maya” e la costruzione del nuovo aeroporto di Santa Lucia. Nel primo caso il progetto permetterà di collegare alcune mete turistiche del Messico nella penisola dello Yucatan che ospita sia i più importanti siti archeologici Maya nel Messico, sia la più estesa presenza di resort e approdi di crociere.

Nonostante la crisi globale sanitaria ed economica connessa alla pandemia, il Messico resta un paese che offre significative opportunità nel settore delle costruzioni, intese sia come edilizia che come grandi opere. Nel 2021 all’azione pubblica si sono affiancate importanti partenariati Governo – settore privato di investimento nello sviluppo di infrastrutture. Dopo il piano di riattivazione economica annunciato dalle autorità e dal settore imprenditoriale nel 2020, che prevede lo sviluppo di trentanove progetti di lavoro nel 2021  per concludersi nel 2022, si prospettano progetti importanti come la tangenziale Ventura-El Peyote a San Luis Potosí (di META), l’ampliamento dell’autostrada Tuxtla Gutiérrez-San Cristóbal in Chiapas (Grupo Aldesa), Autopista Tepic Villa Unión (Grupo IDEAL), Modernization Libramiento de Fresnillo, Cuauhtémoc Osiris in Zacatecas (Governo statale e costruzione del molo delle navi da crociera a Cozumel Muelles del Caribe SA de CV).

Lo sviluppo del Sud-Sudest del Messico, la parte economicamente più arretrata del paese, è tra i principali obiettivi del Piano Nazionale per lo Sviluppo 2019-2024. Il Presidente Lopez Obrador fin dall’inizio del suo ciclo presidenziale nel 2018 ha posto lo sviluppo degli Stati del Sud al vertice dell’agenda di politica economica, con la previsione e l’avvio di costruzioni di grandi opere infrastrutturali.

Domenico Letizia
Domenico Letizia
Giornalista.
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

EIC Accelerator 2024 - Imprese del Sud

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e...

0
EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.
Fiscalità internazionale controllate estere - Imprese del sud

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.
Bandi Prima 2024 - Imprese del Sud

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

0
I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo
Europa Digitale - Abilità digitali - Imprese del Sud

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

0
Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
Erasmus+ bando 2024 politiche europee - Imprese del Sud

Erasmus+: bando 2024 per sperimentazioni di politiche europee

0
Istruzione digitale, istruzione e formazione professionali, istruzione degli adulti, istruzione scolastica, micro-credenziali, istruzione superiore, saranno i topic al centro del bando Erasmus+ con scadenza 4 Giugno 2024.
spot_img

Economia

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e piccole e medie imprese

EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
- Advertisement -spot_img