14.4 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

“L’emergenza è seria: subito al lavoro per l’autonomia energetica”

L'appello del Presidente di Confindustria Brindisi, Gabriele Menotti Lippolis

-

- Advertisment -

Se la pandemia concede finalmente un po’ di tregua, come si prevedeva con un sospiro di sollievo alla fine del 2021, sul fronte economico l’emergenza non conosce freni, a causa di un quadro internazionale che negli ultimi mesi è mutato, restituendo alle imprese nuove prospettive preoccupanti e una crisi energetica che non si vedeva da tempo. A lanciare l’allarme è Gabriele Menotti Lippolis, Presidente di Confindustria Brindisi con delega all’Energia per Confindustria Puglia.

In un’intervista pubblicata stamane per la Gazzetta del Salento, Menotti Lippolis parla della guerra in Ucraina non soltanto come di quella insensata tragedia umanitaria che ogni giorno osserviamo con angoscia attraverso i media nazionali e internazionali, ma anche come una “pioggia sul bagnato” per le imprese, messe in ginocchio dinanzi al peggioramento di una situazione già molto difficile.

I costi dell’energia e delle materie prime seminano un senso di sfiducia tra le imprese manifatturiere che si rifletterà inevitabilmente sull’economia reale. “Vi sono ovunque imprese che stanno chiudendo, o rischiano di chiudere, per l’impossibilità di sostenere costi troppo gravosi” conferma Menotti Lippolis, arrivando quindi a lanciare un appello accorato: “Adesso si fa sul serio: l’autonomia energetica del Paese deve essere una priorità!“.

Senza il bisogno di una “bacchetta magica” per dare una svolta in chiave energetica, il Presidente di Confindustria Brindisi mette sul tavolo delle discussione alcune proposte di partenza: superare gabbie ideologiche e prese di posizione strumentali al solo consenso politico, ridurre la burocrazia e superare i problemi legati ai procedimenti autorizzativi sul fronte delle energie rinnovabili, fare sistema per concretizzare e valorizzare ogni possibilità di investimento energetico combinando la sostenibilità alle necessità di ripresa economica, realizzare un “vero” tavolo istituzionale in sede governativa per definire una concreta strategia di sviluppo territoriale.

In chiave locale, Menotti Lippolis rilancia la necessità di “attirare investimenti esogeni, purché ecosostenibili“, portando le ZES (Zone Economiche Speciali) ad essere effettivamente operative attraverso procedure autorizzative snelle e dai tempi certi, che chiamano in causa l’impegno dei consigli comunali, e attuando le riperimetrazioni dell’area SIN per le zone industriali e le aree portuali che lo necessitano.

Infine, il Presidente rimarca la necessità di un piano di marketing territoriale e localizzativo, e la necessità di garantire certezza ed efficacia nell’allocazione delle risorse del PNRR. I fondi liberati dall’Unione Europea rappresentano per il Paese e per il Mezzogiorno un’opportunità unica: l’eventualità di perderla, o di usarla male, non può essere nemmeno presa in considerazione.

Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img