-2.6 C
Rome
martedì, Gennaio 18, 2022
spot_imgspot_img

“Le aziende non conoscono o trascurano i fondi UE”

Il dato preoccupante emerge dalla ricerca "La comunicazione aziendale in lingua straniera" promossa dal Prof. Salvatore Averna

-

- Advertisment -

Le aziende non usufruiscono a sufficienza di servizi e fondi promossi a livello europeo: il dato emerge dalla ricerca “La Comunicazione aziendale in lingua straniera”, un’indagine condotta tra un campione di imprese pugliesi da parte del Prof. Salvatore Averna, che è stata presentata di recente in esclusiva sui canali di Imprese del Sud.

Illustrando i dati raccolti dalle aziende oggetto di indagine, il Prof. Averna ha fatto emergere un quadro preoccupante legato ai rapporti delle aziende con le istituzioni europee, le quali, come ben sa chi legge il portale Imprese del Sud, mettono sempre a disposizione numerosi fondi che si concretizzano in straordinarie opportunità di crescita. Opportunità che spesso, purtroppo, non vengono colte.

Secondo la ricerca del Prof. Averna, il 62,5% delle imprese intervistate non usufruisce di fondi europei, rispetto a un 37,5% che ha dichiarato di averne fatto ricorso in virtù di un’attenzione dedicata alle sinergie con le istituzioni europee. Tra le motivazioni principali raccolte da parte di chi non valorizza l’opportunità dei finanziamenti europei, emerge che molte aziende, e in particolare Pmi, trascurano o ignorano i fondi europei.

Secondo il Prof. Salvatore Averna, tuttavia, il problema non va ricondotto ai singoli imprenditori bensì alle istituzioni che non riescono a portare alle imprese le informazioni in modo corretto. I bisogni delle aziende, pertanto, sono quelli di acquisire formazione e di avere un affiancamento efficace da parte degli organismi di supporto.

E qui emerge anche un problema sul piano linguistico, che è il principale oggetto dell’indagine condotta sulla comunicazione aziendale. Perché la difficoltà di arrivare ad intercettare e a capire a fondo i bandi deriva proprio dal fatto che questi ultimi sono presentati in lingua inglese. E questo va in contrasto con la situazione di Pmi che spesso non hanno risorse professionali adeguate, in termini numerici e qualitativi, per approcciarsi con immediatezza e naturalezza a provvedimenti e documenti in lingua straniera. Inoltre, soltanto l’11% di aziende si rivolge a forme di supporto esterno per le traduzioni.

Quanto le stesse aziende possono fare di loro iniziativa, invece, nonostante le difficoltà di navigazione e orientamento nel mare di opportunità che arrivano dall’Europa, è rivolgersi a professionisti del settore, e a consulenti che siano capaci di operare con efficacia nel mondo dell’Europrogettazione sia per la ricerca dei bandi che per lo sviluppo dei progetti ad essi legati, anche grazie a competenze nelle lingue straniere.

Va ricordato, infine, che una consulenza esterna spesso non comporta un costo per l’impresa, in quanto può essere finanziata da incentivi oppure viene remunerata dai maggiori introiti che arrivano in seguito a una crescita del fatturato.

Di seguito è disponibile la presentazione completa promossa da Imprese del Sud.

Per avvalerti di un supporto efficiente e professionale nell’accesso ai fondi europei contatta il team di Euromed International Trade compilando il seguente form.

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Sustainability Partnerships: il bando per le Pmi

È aperto il bando “Sustainability Partnerships for SMEs adopting more sustainable practices”, promosso dall'Agenzia esecutiva del Consiglio europeo dell'innovazione e delle PMI (EISMEA) nell'ambito...

La Brexit fa sul serio: via alla burocrazia di frontiera

0
Dal 1° gennaio 2022 la Brexit sta facendo sul serio con l'entrata in vigore del vero apparato burocratico di frontiera da parte del Regno...

Imprese del Sud: il nuovo catalogo servizi per le aziende

Il team di Imprese del Sud è entusiasta di lanciare l'ultimo aggiornamento al catalogo servizi, dedicato al miglioramento della visibilità

Regione Umbria: pubblicato il bando Travel

0
E’ stato pubblicato nel BUR della Regione Umbria il bando TRAVEL, la nuova misura dedicata all’internazionalizzazione delle micro e piccole medie imprese del territorio....

Operazioni transfrontaliere: riviste le regole per la trasmissione dati

0
L’Agenzia delle entrate si allinea alle disposizioni normative attualmente in vigore sulle operazioni transfrontaliere e conferma, a partire dal 1° Luglio 2022, le nuove...
spot_img

Economia

Sustainability Partnerships: il bando per le Pmi

È aperto il bando “Sustainability Partnerships for SMEs adopting more sustainable practices”, promosso dall'Agenzia esecutiva del Consiglio europeo dell'innovazione...

Regione Umbria: pubblicato il bando Travel

E’ stato pubblicato nel BUR della Regione Umbria il bando TRAVEL, la nuova misura dedicata all’internazionalizzazione delle micro e...

Digital Europe: il bando su capacità digitali e interoperabilità

È stata pubblicata la nuova call for proposals del programma Digital Europe, intitolata "Accelerating best use of technologies", con...

Fondo impresa femminile: in arrivo il nuovo bando

Il Fondo a sostegno dell'impresa femminile è stato istituito dall’articolo 1, comma 97, della legge 30 dicembre 2020, n....
- Advertisement -spot_img