23.3 C
Rome
mercoledì, Agosto 10, 2022
spot_img

La valorizzazione del Distretto Produttivo della Nautica da Diporto in Puglia

Una miscela di innovazione e tradizione che coinvolge il sistema produttivo e tutto il complesso di servizi della filiera della nautica: stazionamento, manutenzione e rimessaggio.

-

- Advertisment -

Il Distretto Produttivo della Nautica da Diporto in Puglia rappresenta un importante strumento per sostenere la crescita e l’innovazione di tutto il comparto nautico pugliese incentivando la nascita di sinergie tra stakeholder privati e pubblici. Una realtà interessante che merita attenzione, considerazione e approfondimenti. Il modello che il Governo regionale ha creato per lo sviluppo economico con il Distretto della Nautica da Diporto ha implementato un sistema di integrazione tra imprese e ricerca che sta traghettando la Puglia a livelli di eccellenza. Il Distretto Produttivo della Nautica da Diporto incentiva la cooperazione tra soggetti diversi, la ricerca e l’innovazione, la qualifica del capitale umano, il recupero di antiche competenze e le relazioni con gli operatori esterni. Il Distretto Produttivo ha anche l’obiettivo di sostenere il settore della nautica e della portualità legate al turismo, altra importante componente del sistema economico della regione. 

Una realtà che trova recentemente nuovo vigore a Brindisi, con il distretto della “industria del mare“, un contratto di rete tra imprese impegnate nella cantieristica, retrofitting, decommissioning e in genere il comporto dell’industria legato alla Blue economy. “Un insediamento in area Zes che può generare, nel breve termine, oltre 150 nuovi posti di lavoro. La prova empirica della correttezza degli scenari di probabilità su cui abbiamo costruito la nostra visione di porto. Una occasione per riqualificare il personale in uscita dalla Red economy. Grande attenzione da parte dei partecipanti alle opportunità aperte dalle nuove banchine di costa Morena e dalla Zona franca“, ha annunciato il presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Adriatico Meridionale, Ugo Patroni Griffi

Queste caratteristiche, unite alla bellezza del mare, al clima mite tutto l’anno, ad una fitta presenza di porti, marine, darsene e approdi, ad un tessuto industriale dinamico, hanno fatto della Puglia il territorio ideale per lo sviluppo della nautica da diporto. Le aziende che operano nella nautica da diporto in Puglia, dedite alla produzione e alla manutenzione di imbarcazioni, coprono tutto il ciclo produttivo: progettazione, costruzione, produzione di singoli componenti, assemblaggio, allestimento e arredamento. Elevate capacità manuali che si confrontano e si integrano con moderne tecnologie, alta specializzazione ed elevata capacità progettuale. Una miscela di innovazione e tradizione che coinvolge il sistema produttivo e tutto il complesso di servizi della filiera della nautica: stazionamento, manutenzione e rimessaggio.

Dalla tradizione all’innovazione rappresentano gli elementi dell’essenza del settore della nautica da Diporto in Puglia. Oggi, la nautica pugliese è promotrice di ricerca e innovazione. Le produzioni tradizionali si sono evolute verso procedimenti tecnologicamente avanzati con ricorso a materiali innovativi, a componenti ecosostenibili, che consentono di realizzare imbarcazioni più leggere e resistenti e con minore dispendio di carburante. Il Distretto Produttivo della Nautica da Diporto è uno strumento per sostenere la crescita e l’innovazione di tutto il comparto nautico pugliese incentivando la nascita di sinergie tra stakeholder privati e pubblici. Il Distretto merita attenzione e promozione all’interno dei network internazionali degli investitori esteri, permettendo la crescita della blue economy nel meridione italiano e per l’industrializzazione sostenibile della Regione Puglia

Domenico Letizia
Domenico Letizia
Giornalista.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

blockchain IA

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di presentazione delle domande per richiedere...
pagamenti fornitori

Nel 2021 lo Stato “risparmia” 5,2 miliardi non pagando i fornitori

Nel 2021 l’Amministrazione centrale dello Stato ha ricevuto dai propri fornitori 3.657.000 fatture per un importo complessivo pari a 18 miliardi di euro. Ne...
Crisi d'impresa - Imprese del Sud

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.
pnrr

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le batterie e rinnovabili, il Ministero...
incentivi

Incentivi alle imprese: cosa non funziona e il piano di riordino

Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il testo di un disegno di legge delega collegato alla Legge di Bilancio, che ha...
spot_img

Economia

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di...

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le...

Biodiversa +: il bando per la tutela di biodiversità ed ecosistemi

In arrivo a settembre il secondo bando di Biodiversa +, la partnership europea co-finanziata per la ricerca sulla diversità, la tutela degli...
- Advertisement -spot_img