22.4 C
Rome
domenica, Agosto 1, 2021
spot_imgspot_img

La nautica italiana regge alla pandemia e continua a crescere

Il settore della nautica e della cantieristica è riuscito a mantenersi in crescita, in netta controtendenza rispetto al resto della manifattura italiana.

-

- Advertisment -

Le recentissime analisi sul comparto della nautica italiana, composta da eccellenze nazionali come Fincantieri, ma anche da altre 1.300 imprese che rappresentano l’espressione del made in Italy, regge alla sfida della pandemia sanitaria. Nel corso dell’anno 2020, in piena pandemia, il comparto della nautica ha superato gli 11 miliardi di fatturato e si è affermata con successo sui mercati internazionali, con l’export navale che ha quasi raggiunto i 5 miliardi di euro, registrando una crescita del 12%, e quello nautico che ha superato i 2 miliardi. Con questi numeri, l’Italia si conferma quinto player mondiale e secondo europeo quanto a fatturato, subito dietro alla Germania, in un mercato dominato dagli asiatici. Inoltre, in rapporto all’export, l’Italia nel settore nautico è il secondo esportatore al mondo dopo l’Olanda, e fa meglio di Germania e Francia messe insieme. 

Dal Vi - Nautica Dal Vi - Marine BrokerageIl settore della nautica e della cantieristica è riuscito a mantenersi in crescita, in netta controtendenza rispetto al resto della manifattura italiana, che ha perso quasi il 10% sia di ricavi che di esportazioni. Non è stato però l’unico anno in cui la cantieristica italiana ha registrato risultati positivi. Se analizziamo il periodo dal 2010 al 2019 il valore del fatturato è aumentato di 2,3 volte, contro una media dell’1,3 della manifattura, facendo registrare incrementi record in tutti i comparti: +133% nella produzione di entrobordo, +105% in quella di barche a vela, +76% in quella di motoscafi e gommoni a chiglia rigida. 

Come in molti altri settori di punta del Made in Italy, anche per la nautica è cruciale il ruolo dei distretti di specializzazione, in particolare quelli dell’Alto Tirreno (da Genova a Livorno), dell’Alto Adriatico e della Lombardia, territori dove la stretta connessione tra produttori e fornitori (terzisti, progettisti, componentisti, allestitori) consente di valorizzare al massimo i punti di forza della filiera nautica. Inoltre, una certa importanza assume il ruolo del mediatore e del broker marittimo. Il mediatore marittimo è un professionista che esercita l’attività di mediazione tra le parti al fine di stipulare tra loro contratti di vendita, costruzione, locazione, noleggio, trasporto marittimo di cose e/o persone. Il mediatore non si occupa solo di diporto ma anche di mercantile

Nasce Nautica Italiana e riunisce eccellenze del settore - AskanewsLa grossa differenza tra la mediazione mercantile e quella nel diporto è che nel primo caso il trasporto è finalizzato alle merci, nel secondo caso è finalizzato alle persone le quali utilizzano la propria unità per svago, o la noleggiano tramite società commerciali che mettono a disposizione i propri yacht. Il suo compito è quello di fare da mediatore e mettere in contatto di vende con chi compra. Si occupa di pubblicizzare l’imbarcazione su riviste e portali, delle visite a bordo, dell’organizzazione delle prove in mare, della stipula dei contratti e di tutto ciò che concerne la trattativa. Una professione che va sempre più specializzandosi e che sta notevolmente aiutando la diffusione e la specializzazione del settore nautico italiano, promuovendo tale eccellenza anche all’interno del panorama internazionale.  

spot_imgspot_img
Domenico Letiziahttps://www.domenicoletizia.it/
Giornalista, scrive per il quotidiano "L’Opinione delle Libertà", e analista economico e geopolitico. Ricercatore e social media manager del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.
- Media partner -Media partner

Ultime news

L’appello di UNCI Agroalimentare: “Salviamo la pesca a strascico”

I danni ambientali, il depauperamento delle acque, le compromissioni degli habitat marini, l’alterazione delle biodiversità e lo sfruttamento degli stock ittici hanno un colpevole:...

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

0
È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo di fornire finanziamenti iniziali per...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

0
La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

0
Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l'andamento del mercato...

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

0
L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.
spot_img

Economia

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.

Appalti pubblici: l’UE invita alla rivoluzione

La Commissione europea ha proposto un documento di orientamento che illustra gli aspetti che gli acquirenti pubblici dovrebbero conoscere...
- Advertisement -spot_img