19.3 C
Rome
sabato, Aprile 17, 2021
spot_imgspot_img

La Georgia in rapporto alla Campania e al Meridione

-

- Advertisment -spot_img

Interessanti prospettive economiche e di scambi culturali sembrano emergere tra la Georgia e la Campania. In una mia recente intervista all’Ambasciatore Neno Gabelia, rappresentante in Italia dei “Giovani Ambasciatori” della Georgia, pubblicata dal quotidiano Cronache di Napoli e da Cronache di Caserta, emerge che tra la nostra penisola e la Georgia ci sono rapporti economici di ottimo livello, il che si spiega in gran parte per la conoscenza nel paese del Caucaso per il “made in Italy”.

L’Italia e il suo stile di vita rappresentano da tempo un sicuro punto di riferimento per buona parte della società georgiana e innumerevoli sono i rapporti di cooperazione, di conoscenza e i legami culturali. I prodotti italiani godono in Georgia di ottima fama e ciò vale sia per i prodotti che costituiscono la tipica espressione dell’Italian style, con interessanti opportunità di collaborazione economica, che per quelli a contenuto tecnologico. Nell’intervista l’ambasciatrice dichiara:

“Sono state tante volte a Napoli e anche a Caserta ma non sono mai stata a Capri, dicono che sia bellissima. Per me il meridione è un’altra Italia, con un carattere diverso, un’ Italia tutta da scoprire. Ogni anno sono diverse le università che partecipano a scambi culturali tra Italia e Georgia, tra le quali voglio ricordare l’Università degli Studi di Catania, l’Università degli Studi dell’Aquila, l’Università Mediterranea di Reggio Calabria, l’Università degli Studi della Tuscia, l’Università degli Studi del Piemonte Orientale, l’Universita di Trento, l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro” e l’Universita Degli Studi di Chieti e Pescara.

Non solo gli studenti possono partecipare a tale network, ma anche i professori che possono visitare diverse università della Repubblica di Georgia. Personalmente, collaboro con la  Georgian Technical University di Tbilisi, dove abbiamo organizzato per ben tre volte diverse conferenze, seminari e workshop con docenti italiani provenienti dall’Università “La Sapienza” di Roma, l’Università di Bologna e l’Università di Napoli. Nelle università napoletane si sono laureati numerosi studenti della Georgia che poi sono tornati in patria. Inoltre, so che l’Università “L’Orientale” di Napoli collabora con l’Università Statale di Tbilisi da più di 10 anni. La Georgia  rimarrà sempre al fianco dell’Italia, a cui è legata da una lunga storia di amicizia”.

La Georgia ha un’antica tradizione di viticoltura ed è uno dei centri di coltivazione della vite più antichi. Già gli autori dell’antichità citano le viti e i vini del Caucaso. Tuttavia, ci lega non solo il nostro passato, ma anche il nostro futuro comune. Entrambi i paesi condividono valori comuni, così come la visione dell’Europa, libera e pacifica. L’Italia e la Georgia hanno a lungo mantenuto relazioni economiche solide, sia a livello pubblico che tra organizzazioni imprenditoriali, mentre in termini di scambi l’Italia è il quarto partner georgiano in Europa e il decimo a livello mondiale.

La corretta strategia di marketing implementata negli ultimi anni si è riflessa direttamente sugli indicatori di esportazione. Nel 2018, il paese ha esportato circa 86,2 milioni di bottiglie (0,75 l) in 53 paesi, un record negli ultimi 30 anni.

Ultime news

Nuovi sviluppi per il commercio di vini e alcolici nel Regno Unito

0
Le informazioni per gli alcolici sono utilizzate per identificare l'azienda responsabile legale per l'immissione di un prodotto sul mercato.

Criptovalute e tasse: gli obblighi di comunicazione DAC

0
Le criptovalute sono al centro del nuovo piano d’azione promosso dalla Commissione europea per aggiornare la direttiva in materia di cooperazione amministrativa (DAC)

I prodotti agroalimentari reggono alla sfida del commercio estero

0
Le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani sono state dirette per oltre la metà all’interno dell'Europa con la Germania in testa.

La Canadian Chamber in Italy si rinforza

0
La Canadian Chamber in Italy è pronta a rilanciare la sua attività con un direttivo rafforzato per favorire le relazioni tra Canada e Italia.

Lanciato il Premio UE per le donne innovatrici

Le opportunità create dalle nuove tecnologie e dalle innovazioni dirompenti consentono di poter pensare nel concreto a quella ripresa equa e sostenibile di cui...
spot_img

Economia

Nuovi sviluppi per il commercio di vini e alcolici nel Regno Unito

Le informazioni per gli alcolici sono utilizzate per identificare l'azienda responsabile legale per l'immissione di un prodotto sul mercato.

I prodotti agroalimentari reggono alla sfida del commercio estero

Le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani sono state dirette per oltre la metà all’interno dell'Europa con la Germania in testa.

Lanciato il Premio UE per le donne innovatrici

Le opportunità create dalle nuove tecnologie e dalle innovazioni dirompenti consentono di poter pensare nel concreto a quella ripresa...

Plastic free e car sharing: due proposte per il rilancio

Promuovere il taglio dell'utilizzo di plastiche monouso all'interno delle aziende e incentivare il car sharing per i dipendenti.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img