12.1 C
Rome
domenica, Maggio 9, 2021
spot_imgspot_img

I cereali motore dell’economia del Mediterraneo

-

- Advertisment -spot_img

I cereali come motore dell’economia del Mediterraneo. E’ quanto emerge dai lavori del Festival “Cerealia”, manifestazione culturale annuale ispirata ai “Vestalia e Ludi” di Cerere dell’antica Roma, che valorizza lo scambio e l’arricchimento interculturale tra i Paesi del Mediterraneo, incentrando gli appuntamenti sui temi di cultura, alimentazione, ambiente, territorio, società, economia e turismo. La manifestazione è promossa dalla Rete Cerealia Festival che, grazie alla collaborazione di numerosi partner istituzionali e privati, promuove la condivisione delle sfide comuni a livello di cluster regionali tra i popoli che si affacciano sul mare nostrum, stimolando lo sviluppo di modelli sostenibili di economia circolare e sposando quindi anche il modello globale della blue economy.

Il collegamento con il Mediterraneo dà alla manifestazione un respiro internazionale, valorizzando lo scambio interculturale e gemellando ogni anno la festa con un Paese diverso come simbolo del pluralismo culturale che rappresenta, sin da tempi remoti, una caratteristica del bacino del Mediterraneo: per il 2019 è partner la Tunisia. 

Durante l’evento di apertura ufficiale del festival si è avuto il passaggio del testimone al Paese ospite 2019, da Malta alla Tunisia, alla presenza degli Ambasciatori di entrambi i Paesi, ed eventi collaterali, tra installazioni artistiche, dibattiti e l’azione scenica “Didone Regina di Cartagine“. Importanti anche i messaggi di collaborazione per il rafforzamento del dialogo nel Mediterraneo, partendo dal cibo di qualità e dall’idea delle cucine del Mediterraneo, provenienti dall’Ambasciatore di Malta in Italia Vanessa Frazier e dall’ Ambasciatore di Tunisia in Italia Moez Sinaoui.

Domenico Letizia e l’Ambasciatore Vanessa Frazier

Inoltre, ricordiamo che la valorizzazione delle eccellenze della Tunisia, attraverso l’utilizzo della ricerca scientifica e della scoperta storica dei prodotti autoctoni del Mediterraneo è al centro di un progetto del Rotary che ha inaugurato recentemente a Tebourba, a circa 30 km dalla capitale, il primo locale con il forno per la produzione del pane e per lo stoccaggio, il confezionamento e la vendita dei grani e dei prodotti trasformati. 

Festival “CEREALIA”

L’Unione del Mediterraneo attraverso la scoperta, la valorizzazione e la cooperazione a partire dall’elemento essenziale della vita di tale bacino: i cereali e la loro diversificazione alimentare.

Ultime news

Il Canada, l’Italia e il Ceta. NE PARLIAMO CON… Tony Loffreda, senatore canadese

Interessante approfondimento per analizzare i rapporti tra Italia e Canada e l'accordo del CETA con il senatore italo-canadese Tony Loffreda.

Anima rinnova il suo impegno per la Diaspora africana

ANIMA Investment Network, partner di Euromed International Trade, rinnova il suo impegno in favore della diaspora operando a fianco di Expertise France e GIZ...

UE-Africa-Caraibi-Pacifico: conclusi i negoziati post-Cotonou

0
La sigla odierna del nuovo accordo di partenariato tra l'Unione europea (UE) e i membri dell'Organizzazione degli Stati dell'Africa, dei Caraibi e del Pacifico...

Nuove opportunità UE con il Programma per il Mercato unico

0
L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea.

I 20 principi del pilastro europeo dei Diritti sociali

La Commissione Europea ha emanato il “Pilastro europeo dei Diritti sociali” un documento per mettere nero su bianco i valori guida e relative azioni istituzionali, sia in ambito comunitario che negli Stati membri, per consegnare ai cittadini un’Europa forte, equa, inclusiva e ricca di opportunità.
spot_img

Economia

Anima rinnova il suo impegno per la Diaspora africana

ANIMA Investment Network, partner di Euromed International Trade, rinnova il suo impegno in favore della diaspora operando a fianco...

UE-Africa-Caraibi-Pacifico: conclusi i negoziati post-Cotonou

La sigla odierna del nuovo accordo di partenariato tra l'Unione europea (UE) e i membri dell'Organizzazione degli Stati dell'Africa,...

Nuove opportunità UE con il Programma per il Mercato unico

L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea.

Cartelle rinviate in extremis e nuovi oneri: il futuro incerto delle Pmi

Il MEF conferma lo stop delle cartelle esattoriali fino al 31 Maggio. Ma la CNA denuncia 2 milioni di nuovi oneri

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img