21.3 C
Rome
lunedì, Maggio 23, 2022
spot_imgspot_img

La conferenza sulla blue economy a Dhaka

-

- Advertisment -

Si apre a Dhaka, una conferenza di due giorni alla quale parteciperanno ministeri e funzionari di 31 paesi per discutere del futuro della blue economy.

L’obiettivo è quello di analizzare e intraprendere iniziative per promuovere al meglio lo sviluppo sostenibile della blue economy tra le le nazioni che si affacciano sull’Oceano Indiano.

L’evento è organizzato dalla Indian Ocean Rim Association (IORA), un’organizzazione intergovernativa, che riunisce i rappresentanti eccellenti di numerosi paesi e organizzazioni del sud est asiatico.

Il Primo Ministro Sheikh Hasina inaugurerà la conferenza ministeriale intitolata “Promuovere l’economia blu sostenibile sfruttando al meglio le opportunità dell’Oceano Indiano” con la collaborazione dell’organizzazione IORA all’InterContinental di Dhaka.

Previsti anche gli interventi di numerosi ministri degli esteri di innumerevoli paesi, tra i quali Australia, Iran, Sri Lanka, Comore e Seychelles, i ministri di stato per gli affari esteri della Somalia e della Thailandia, il ministro dell’agricoltura e della pesca del Kenya, il ministro dell’economia delle Mauritius, il ministro delle risorse marine delle Maldive e il vice ministro dell’ambiente del Sudafrica.

Risultato dell'immagine per Indian Ocean Rim Association
Indian Ocean Rim Association

L’Organizzazione IORA è composta da 22 stati membri tra cui Australia, Bangladesh, Comore, India, Indonesia, Iran, Kenya, Madagascar, Malesia, Maldive, Mauritius, Mozambico, Oman, Seychelles, Singapore, Somalia, Sudafrica, Sri Lanka, Tanzania, Tailandia e Emirati Arabi Uniti.

La presa di coscienza dell’importanza dell’economia e dei servizi che l’ecosistema marino genera riguarda molti settori. In primis le attività come la pesca, il turismo costiero, l’acquacoltura e il trasporto commerciale.

È giunto il momento di modificare i modelli comportamentali antropologici: il contrasto all’inquinamento ambientale e l’abbandono degli schemi economici tradizionali sembrano le uniche soluzioni per mitigare il rischio.

Quali sono le soluzioni?

Un innovativo modello di business basato sul recupero e la re-immissione di materie prime e scarti nel circuito produttivo. Questo nuovo modello economico si chiama “Blue Economy” ed è destinato a rivoluzionare le nostre attività produttive.

Un patrimonio che inizia ad essere analizzato e monitorato in tutto il globo.

Ultime news

società benefit

Imprese: incentivi per le società benefit

A partire dallo scorso 19 maggio e fino al 15 giugno 2022 le imprese presenti sul territorio nazionale che si sono costituite o trasformate in società benefit...
imprese agricole

Imprese agricole: via al Fondo investimenti innovativi

A partire dal 23 maggio e fino al 23 giugno 2022, le micro, piccole e medie imprese agricole potranno richiedere le agevolazioni del Fondo per...
ceta business forum

CETA Business Forum: una ricca agenda per i settori del futuro

Sale l'attesa per il CETA Business Forum, il primo grande evento di business online interamente dedicato ai rapporti tra Unione Europea e Canada: l'appuntamento...

Circa 600 domande per valorizzare i beni confiscati alla mafia

Sono state 605 le domande per accedere alle risorse messe a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per la valorizzazione di beni confiscati alla...
south working

“Il futuro dello smart working parte dal Sud” 

Dallo scorso 21 aprile 2022 è disponibile in libreria e sulle più importanti piattaforme il libro dell’associazione South Working – Lavorare dal Sud dal...
spot_img

Economia

Imprese: incentivi per le società benefit

A partire dallo scorso 19 maggio e fino al 15 giugno 2022 le imprese presenti sul territorio nazionale che si sono costituite...

Imprese agricole: via al Fondo investimenti innovativi

A partire dal 23 maggio e fino al 23 giugno 2022, le micro, piccole e medie imprese agricole potranno richiedere...

Calcolo ad alte prestazioni (HPC): le sovvenzioni UE

Nel quadro del programma Europa Digitale la Commissione europea ha lanciato un invito a presentare proposte per sovvenzioni nel...

Digitalizzazione Pmi: il nuovo bando DIH-World

Il progetto europeo DIH-World finanziato da Horizon 2020 ha lanciato il suo secondo bando aperto per esperimenti digitali a...
- Advertisement -spot_img