18.7 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
spot_imgspot_img

La Canadian Chamber in Italy si rinforza

Confermato il nuovo board per rilanciare l'attività di network e business development

-

- Advertisment -

Uno spazio per promuovere l’Italia ai canadesi, e le opportunità di affari in Canada alle imprese italiane: questa è la Canadian Chamber in Italy, associazione no profit attiva da anni a Roma, che oggi è pronta a rilanciare la sua attività con un direttivo rafforzato per dare una ventata di freschezza e dinamicità alle proprie attività.

Il nuovo board lavorerà in piena continuità e unità di intenti con la gestione precedente, ma con l’apporto di forze giovani e nuove idee per continuare a far crescere il network tra imprese, associazioni e istituzioni lungo l’asse Italia-Canada

Il nuovo Presidente dell’Associazione è Caterina Passariello, volto emergente tra i più promettenti nel mondo della giovane imprenditoria, project manager della società di consulenza alle imprese Euromed International Trade: «Sono onorata e motivata nell’assumere questo importante incarico. Nel contesto aziendale in cui opero seguiamo da anni le innumerevoli opportunità commerciali e di cooperazione, esistenti e potenziali, tra Italia e Canada per conseguire reciproci vantaggi in termini di investimenti, crescita e flussi di esportazioni. Lavoreremo per continuare a promuovere e incrementare queste nuove occasioni di incontro, anche attraverso il sostegno al CETA, l’accordo di libero scambio che ha portato a un incremento degli affari e contribuito nell’ultimo anno a limitare gli effetti negativi dell’emergenza Covid».

Ad affiancare la Presidente Passariello sarà il Vicepresidente Domenico Letizia, giornalista e analista casertano tra i più attivi autori di ricerche e approfondimenti sulla blue economy, la pesca e la geopolitica canadese: “Il Canada è una scoperta continua. Un Paese al centro di proficui rapporti diplomatici, che insegue valori universali di stato di diritto e tutela dei diritti umani, impegnato in politiche di innovazione in tema di green economy e per lo sviluppo di processi organizzativi aziendali rispettosi dell’ambiente, dell’Oceano e della dignità delle persone. Riuscire a sviluppare sinergie tra imprese, università, centri studi e Ngo italiane e canadese è un sogno da realizzare, innanzitutto, per la crescita economica e formativa del tessuto delle PMI italiane e del Mediterraneo”.

Gli auguri al nuovo board arrivano dal Fondatore e Presidente uscente José Salgado: «Esprimo le mie felicitazioni per il rinnovamento e il rilancio di questa realtà, che sono certo continuerà a operare con incisività nello sviluppo di relazioni proficue tra i due Paesi che amiamo. Cedo il testimone a un nuovo direttivo costituito da forze giovani e brillanti che apporteranno alla nostra causa un valore aggiunto in termini di idee, innovazione e lungimiranza».

La Canadian Chamber in Italy riparte dunque con slancio verso traguardi sempre più ambiziosi da raggiungere attraverso la cooperazione, lo sviluppo sostenibile, il sostegno agli affari e allo scambio di competenze tra due Paesi che condividono una lunga storia di amicizia, presente e futura.

Per maggiori informazioni: https://www.canadianchamberinitaly.com/

Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img