9.5 C
Rome
lunedì, Dicembre 5, 2022
spot_imgspot_img

IP lancia “Optimo” per la salvaguardia energetica e ambientale

-

- Advertisment -

Si è svolta la conferenza stampa di presentazione del nuovo prodotto della IP denominato “Optimo“. Entro il 2020 nelle oltre 5000 stazioni IP si venderanno solo carburanti premium al prezzo di quelli normali con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 di oltre 300.000 tonnellate all’anno.

Durante la conferenza stampa ( che ha visto la partecipazione di Ugo Brachetti Peretti, Presidente del gruppo IP- API e di Daniele Bandiera, Amministratore delegato di IP – gruppo API, moderati da Francesco Luccisano, responsabile comunicazione del gruppo API), è stato lanciato il nuovo innovativo prodotto e carburante “Optimo” per benzina e diesel, che sostituiranno i prodotti tradizionali nelle oltre 5000 stazioni di servizio del Gruppo in tutta Italia.

Immagini dalla Conferenza Stampa

Durante i lavori Ugo Brachetti Peretti ha dichiarato:

Il nostro settore spesso non comunica con gli organi d’informazioni anche se siamo un asse strategico del paese. Oggi è un giorno importante per IP perché lanciamo un prodotto innovativo sia dal punto di vista tecnologico che dei consumi, che segna un passo importante per le nostre strategie sulla sostenibilità. Ricordo con orgoglio che la nostra azienda crede nell’energia e nella transizione energetica. Sono quasi 90 anni che svolgiamo tale lavoro e continuiamo a produrre efficienza ed innovazione“.

Successivamente è intervenuto Daniele Bandiera che ha relazionato sulle ragioni dell’innovazione aziendale e il rapporto con i consumatori e la sostenibilità ambientale:

Sono almeno due le ragioni fondamentali che caratterizzano la vita del nostro gruppo. La prima ragione è la dimensione. Un gruppo importante presente in tutta Italia e in Europa. La nascita di un nuovo prodotto, denominato Optimo, è un contributo della nostra società al cambiamento eco sostenibile e all’efficienza energetica. Vi sono oltre 5000 stazioni in tutta Italia che forniscono assistenza ai nostri consumatori. Ogni giorno riforniamo circa 800.000 persone. Una quantità impressionate di persone che vengono in contatto con i nostri servizi. Abbiamo svolto investimenti nell’ultimo anno  e stiamo puntando all’innovazione e alla sostenibilità. Attraverso grandi depositi costieri muoviamo i nostri prodotti in tutta Italia. Su Roma abbiamo un grande deposito vicino Fiumicino con il quale riforniamo anche il noto aeroporto. La nostra azienda può offrire grandi opportunità per il mercato nazionale. Il prodotto che lanciamo gioca su tre paradigmi: qualità, sostenibilità e tracciabilità. Un prodotto che genera pulizia e riduzione della combustione del motore, ovvero, ottimizzare i costi e i consumi. Un aumento delle prestazioni del motore. Importante è il capitolo dell’anti-corrosione e quindi funzionalità e durata del motore“.


Per quanto riguarda la sostenibilità energetica, Bandiera ha ribadito:

Avere una riduzione della CO2 di almeno 300.000 tonnellate all’anno e ridurre almeno del 60% le emissioni dei nostri gruppi industriali sono i nostri obiettivi. Optimo permetterà a milioni di automobilisti di essere protagonisti della transizione energetica utilizzando la loro vettura. Dobbiamo ripensare il mondo della mobilità. Auto adatte alla città e auto diverse adatte a lunghi percorsi. Abbiamo il dovere di giocare da subito una partita collettiva, attraverso un prodotto che sia economico e disponibile sul mercato. Vogliamo essere protagonisti nel sollecitare una game di transizione energetica e climatica, facendo subito delle piccole cose. Abbiamo prodotto il nostro primo rapporto sulla sostenibilità e stiamo lavorando sull’approccio green, ma procediamo pensando a tutti i consumatori“. 

I numeri del Gruppo IP


Cosa possiamo fare? 


Bandiera ha sottolineato:

Vogliamo migliorare l’efficienza delle attuali 50 milioni di auto. IP venderà solo questo prodotto e ad un prezzo comune per tutti. Noi vogliamo lavorare pensando alla mobilità del futuro, una riflessione profonda su come sarà il futuro, la sostenibilità e i trasporti. La mobilità sarà caratterizzata dalle piccole auto di città oppure sarà altro? Il futuro risponderà a tali domande. Siamo pronti sia con l’elettrico e le colonnine sia con il gas e il metano. Siamo pronti anche a ragionare con l’idrogeno. Oggi, l’auto ibrida sembra essere il tassello importante di collegamento tra il presente il futuro. Noi vogliamo essere vicini ai clienti per accompagnarli in futuro e sostenibilità vuol dire muoversi al meglio, riducendo quelli che sono i consumi e gli sprechi ambientali“.   


Il nuovo prodotto lanciato dall’IP è già in strada in Lazio e nelle Marche e nel secondo semestre dell’anno sarà presente in tutta Italia. Un prodotto che è fornito solo alla rete  commerciale e dei distributori dell’IP.  I nuovi carburanti Optimo permetteranno la riduzione di oltre il 60% delle emissioni complessive emesse dalle attività industriali del Gruppo.

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img