19.3 C
Rome
martedì, Maggio 18, 2021
spot_imgspot_img

Interporto di Nola tra digitalizzazione e internazionalizzazione

La collaborazione tra Alibaba.com e il Nola Business Park consente alle aziende del CIS e Interporto di entrare in contatto con nuovi clienti e fare business su scala internazionale.

-

- Advertisment -spot_img

Lo strumento digitale per l’internazionalizzazione delle imprese del Cis e dell’Interporto di Nola per il supporto alla trasformazione digitale e l’export b2b delle aziende dell’Interporto di Nola diviene una concreta realtà. Una gigantesca città commerciale che vuole cavalcare l’onda della digitalizzazione per raggiungere i più lontani e grandi mercati del mondo.

Questo è l’obiettivo dell’accordo che il Cis-Interporto ha stretto con Alibaba.com, la cui piattaforma consentirà alle imprese del polo di Nola di incontrare acquirenti stranieri, dagli Usa all’Indonesia, passando per Germania e Turchia, interessati al meglio del Made in Italy. Il distretto dell’Interporto di Nola conta 300 aziende suddivise in un centinaio di settori merceologici con uno uno dei più grandi sistemi di distribuzione B2B d’Europa, nel suo milione di mq di superfice complessiva ospitava fino a 20 mila operatori commerciali al giorno attratti da un vasto assortimento che si sviluppava in 6 km di vetrine.

Con la diffusione dell’emergenza sanitaria le problematiche sono aumentate e l’innovazione resta il concreto volano per continuare a far vivere la realtà dell’Interporto di Nola. “La pandemia ha avuto un impatto doloroso sull’economia nazionale, e talune attività del polo di Nola ne hanno risentito. Tuttavia, ha anche accelerato un processo già in corso, quello della digitalizzazione, in cui si inserisce questo accordo con Alibaba.com”, aveva spiegato in una recente intervista Claudio Ricci, amministratore delegato di Cis-Interporto Campano. “Lo sviluppo dell’online, degli e-commerce e degli showroom digitali, il rafforzamento dell’internazionalizzazione sono tutte dinamiche strutturali antecedenti alla crisi sanitaria, ma che la situazione attuale ha reso ancora più urgente. Abbiamo ragionato a lungo su quali fossero le migliori soluzioni per aiutare le imprese a trovare nuovi clienti all’esterno dei confini nazionali, ipotizzando piattaforme B2B proprietarie e alternative. Ma abbiamo poi individuato con Alibaba.com un percorso più efficace, negoziando migliori condizioni d’accesso alla piattaforma e minimizzando il tempo di apprendimento necessario per utilizzarla in modo efficiente grazie a uno specifico servizio di consulenza incluso nel pacchetto. Stimiamo di arrivare a coinvolgere tra le 70 e 80 aziende del polo nel progetto”.

Anche noi vogliamo fare la nostra parte, le Pmi italiane sono la nostra priorità. L’anno scorso, quando io e il mio team abbiamo visitato l’Italia, abbiamo promesso che entro 5 anni avremmo supportato più di 10mila Pmi italiane in diversi settori merceologici su Alibaba.com. Oggi torno a dirvi che entro la fine di questo anno fiscale aiuteremo migliaia di pmi italiane a esportare i loro prodotti di eccellenza nel mondo grazie ad Alibaba.com. Abbiamo già creato un team locale dedicato al supporto per consentire alle pmi di crescere in senso digitale e affermarsi nel panorama globale e speriamo che altre si uniscano a noi al più presto”, ha dichiarato Daniel Zheng, general manager Europa di Alibaba.com.

La collaborazione tra Alibaba.com e il Nola Business Park consente alle aziende del CIS e Interporto di entrare in contatto con nuovi clientifare business su scala internazionale. Il progetto vede la partecipazione anche di Adiacent, principale partner europeo di Alibaba.com, che assisterà le aziende nell’accesso alla piattaforma, consentendo di sfruttarne al meglio le potenzialità attraverso specifici servizi di web marketing.

spot_imgspot_img
Domenico Letiziahttps://www.domenicoletizia.it/
Giornalista, scrive per il quotidiano "L’Opinione delle Libertà", e analista economico e geopolitico. Ricercatore e social media manager del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.
- Partner -spot_img
- Media partner -Media partner

Ultime news

israele

Riutilizzo delle acque reflue: la cooperazione Italia-Israele

0
Il riciclaggio di Israele delle acque reflue domestiche e industriali sottoposte a trattamento per il riutilizzo è una realtà che merita attenzione in tutto il mondo. 
infrastrutture

Il ritardo infrastrutturale toglie all’export 60 miliardi annui

0
Il ritardo infrastrutturale pesa per 60 miliardi di mancato export. È quanto emerge da un focus Censis Confcooperative

Internazionalizzazione e fondo SACE-SIMEST: il webinar gratuito

0
Euromed International Trade presenta il webinar gratuito Internazionalizzazione - Opportunità di finanziamento SACE SIMEST, in programma Mercoledì 26 Maggio alle ore 16.00

Le ZES e gli strumenti innovativi per la crescita dei territori

0
Obiettivo del governo è quello di agevolare gli investimenti nelle ZES non solo in termini di convenienza, ma anche in facilità e velocità delle procedure burocratiche.
ue_usa

Disputa Airbus-Boeing: UE e USA sospendono i dazi

0
L’Unione Europea e gli Stati Uniti hanno concordato di sospendere per un periodo di quattro mesi tutti i dazi sulle esportazioni legati alla disputa tra Airbus e Boeing.
spot_img

Economia

Riutilizzo delle acque reflue: la cooperazione Italia-Israele

Il riciclaggio di Israele delle acque reflue domestiche e industriali sottoposte a trattamento per il riutilizzo è una realtà che merita attenzione in tutto il mondo. 

Il ritardo infrastrutturale toglie all’export 60 miliardi annui

Il ritardo infrastrutturale pesa per 60 miliardi di mancato export. È quanto emerge da un focus Censis Confcooperative

Internazionalizzazione e fondo SACE-SIMEST: il webinar gratuito

Euromed International Trade presenta il webinar gratuito Internazionalizzazione - Opportunità di finanziamento SACE SIMEST, in programma Mercoledì 26 Maggio alle ore 16.00

Le ZES e gli strumenti innovativi per la crescita dei territori

Obiettivo del governo è quello di agevolare gli investimenti nelle ZES non solo in termini di convenienza, ma anche in facilità e velocità delle procedure burocratiche.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img