25.8 C
Rome
lunedì, Maggio 17, 2021
spot_imgspot_img

Incentivi fiscali per lo sviluppo tecnologico dell’Europa

Incentivi fiscali per promuovere la ricerca europea e dare impulso ad importanti meccanismi virtuosi di innovazione.

-

- Advertisment -spot_img

La riforma del fisco e della fiscalità è una tematica che riguarda molti paesi europei, compresa la problematica Italia. Molti paesi incentivano gli investimenti delle imprese in ricerca e sviluppo (R&S), con l’intenzione di promuovere e dare avvio a meccanismi virtuosi di innovazione. Un approccio particolarmente diffuso è quello di fornire finanziamenti governativi diretti per l’attività di ricerca e sviluppo. Tuttavia, un numero significativo di governi sta sviluppando una politica economica di incentivi fiscali per la R&S. Un approccio che merita attenzione e analisi.

L’ aliquota di sovvenzione fiscale implicita , sviluppata dall’OCSE, è un metodo di analisi per misurare l’entità degli sgravi fiscali per R&S incentrati sulla spesa nei paesi. Questo tasso di sovvenzione fiscale misura la portata del trattamento preferenziale della R&S in un dato sistema fiscale. Più generose sono le disposizioni fiscali per la R&S, maggiori sono le aliquote di sovvenzione implicite per la R&S. Un tasso di sovvenzione pari a zero significa che il mondo della R&S non riceve un trattamento fiscale preferenziale.

Francia e Portogallo forniscono il secondo e il terzo sgravio più generoso dopo la Slovacchia, con tassi di sovvenzione fiscale rispettivamente di 0,41 e 0,39. Gli incentivi fiscali per la R&S di alcuni paesi includono rimborsi e modifiche fiscali per le imprese in perdita rispetto alle imprese redditizie. in Italia, il 2020 ha portato un rinnovamento delle agevolazioni a supporto dei processi di trasformazione digitale delle imprese. Per gli investimenti in beni strumentali, il posto del super ed iper ammortamento è stato preso da tre nuovi crediti d’imposta. Ci sono, inoltre, nuovi bonus per attività di ricerca, innovazione e design. Per la formazione del personale relativamente alle materie relative al processo di trasformazione tecnologica e digitale, rimane il bonus formazione 4.0, con diverse novità.

Con il nuovo anno sono in vigore anche i nuovi crediti d’imposta per attività di ricerca, innovazione e design. Ne possono beneficiare tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito d’impresa, che effettuano investimenti in una delle attività ammissibili alla misura agevolativa nel periodo d’imposta successivo. Per la formazione del personale nelle materie aventi a oggetto le tecnologie rilevanti per il processo di trasformazione tecnologica e digitale, le imprese anche nel 2020 hanno continuato a poter contare sul bonus formazione 4.0, confermato per un ulteriore anno dalla legge di Bilancio 2020, ma con diverse novità rispetto al 2019.

Per potere approfondire le opportunità delle imprese in ambito ricerca e sviluppo ci si può rivolgere ad Euromed International Trade pronta a fornire supporto nella gestione dei processi di innovazione per la ricerca di idee o il lancio e la vendita di nuovi prodotti e servizi.


spot_imgspot_img
Domenico Letiziahttps://www.domenicoletizia.it/
Giornalista, scrive per il quotidiano "L’Opinione delle Libertà", e analista economico e geopolitico. Ricercatore e social media manager del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.
- Partner -spot_img
- Media partner -Media partner

Ultime news

Le ZES e gli strumenti innovativi per la crescita dei territori

0
Obiettivo del governo è quello di agevolare gli investimenti nelle ZES non solo in termini di convenienza, ma anche in facilità e velocità delle procedure burocratiche.
ue_usa

Disputa Airbus-Boeing: UE e USA sospendono i dazi

0
L’Unione Europea e gli Stati Uniti hanno concordato di sospendere per un periodo di quattro mesi tutti i dazi sulle esportazioni legati alla disputa tra Airbus e Boeing.
ismea_agricoltura

Nuovi incentivi ISMEA per gli agricoltori del domani

0
Nell’ambito delle politiche di sviluppo del settore agricolo e agroalimentare, ISMEA concede agevolazioni.

Opportunità della green economy: il webinar di ANIMA

0
Sono 188 i Paesi del mondo, oltre all'Unione Europea, che hanno ratificato l'accordo di Parigi per combattere il riscaldamento globale. Il loro impegno è...

JTM: il programma di sostegno per la transizione green

0
Just Transition Mechanism (JTM) è uno strumento chiave per garantire che la transizione verso un'economia climaticamente neutra avvenga in modo equo e non lasci indietro nessuno.
spot_img

Economia

Le ZES e gli strumenti innovativi per la crescita dei territori

Obiettivo del governo è quello di agevolare gli investimenti nelle ZES non solo in termini di convenienza, ma anche in facilità e velocità delle procedure burocratiche.

Nuovi incentivi ISMEA per gli agricoltori del domani

Nell’ambito delle politiche di sviluppo del settore agricolo e agroalimentare, ISMEA concede agevolazioni.

JTM: il programma di sostegno per la transizione green

Just Transition Mechanism (JTM) è uno strumento chiave per garantire che la transizione verso un'economia climaticamente neutra avvenga in modo equo e non lasci indietro nessuno.

La certezza giuridica contro l’affermazione dell’italian sounding

La Giustizia dell'Unione Europea verso l'affermazione di una certezza giuridica contro la contraffazione dei prodotti di eccellenza.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img