Incentivi fiscali per lo sviluppo tecnologico dell’Europa

Incentivi fiscali per promuovere la ricerca europea e dare impulso ad importanti meccanismi virtuosi di innovazione.

-

- Advertisment -

La riforma del fisco e della fiscalità è una tematica che riguarda molti paesi europei, compresa la problematica Italia. Molti paesi incentivano gli investimenti delle imprese in ricerca e sviluppo (R&S), con l’intenzione di promuovere e dare avvio a meccanismi virtuosi di innovazione. Un approccio particolarmente diffuso è quello di fornire finanziamenti governativi diretti per l’attività di ricerca e sviluppo. Tuttavia, un numero significativo di governi sta sviluppando una politica economica di incentivi fiscali per la R&S. Un approccio che merita attenzione e analisi.

L’ aliquota di sovvenzione fiscale implicita , sviluppata dall’OCSE, è un metodo di analisi per misurare l’entità degli sgravi fiscali per R&S incentrati sulla spesa nei paesi. Questo tasso di sovvenzione fiscale misura la portata del trattamento preferenziale della R&S in un dato sistema fiscale. Più generose sono le disposizioni fiscali per la R&S, maggiori sono le aliquote di sovvenzione implicite per la R&S. Un tasso di sovvenzione pari a zero significa che il mondo della R&S non riceve un trattamento fiscale preferenziale.

Francia e Portogallo forniscono il secondo e il terzo sgravio più generoso dopo la Slovacchia, con tassi di sovvenzione fiscale rispettivamente di 0,41 e 0,39. Gli incentivi fiscali per la R&S di alcuni paesi includono rimborsi e modifiche fiscali per le imprese in perdita rispetto alle imprese redditizie. in Italia, il 2020 ha portato un rinnovamento delle agevolazioni a supporto dei processi di trasformazione digitale delle imprese. Per gli investimenti in beni strumentali, il posto del super ed iper ammortamento è stato preso da tre nuovi crediti d’imposta. Ci sono, inoltre, nuovi bonus per attività di ricerca, innovazione e design. Per la formazione del personale relativamente alle materie relative al processo di trasformazione tecnologica e digitale, rimane il bonus formazione 4.0, con diverse novità.

Con il nuovo anno sono in vigore anche i nuovi crediti d’imposta per attività di ricerca, innovazione e design. Ne possono beneficiare tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, incluse le stabili organizzazioni di non residenti, indipendentemente dalla forma giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione e dal regime fiscale di determinazione del reddito d’impresa, che effettuano investimenti in una delle attività ammissibili alla misura agevolativa nel periodo d’imposta successivo. Per la formazione del personale nelle materie aventi a oggetto le tecnologie rilevanti per il processo di trasformazione tecnologica e digitale, le imprese anche nel 2020 hanno continuato a poter contare sul bonus formazione 4.0, confermato per un ulteriore anno dalla legge di Bilancio 2020, ma con diverse novità rispetto al 2019.

Per potere approfondire le opportunità delle imprese in ambito ricerca e sviluppo ci si può rivolgere ad Euromed International Trade pronta a fornire supporto nella gestione dei processi di innovazione per la ricerca di idee o il lancio e la vendita di nuovi prodotti e servizi.


Domenico Letiziahttps://www.domenicoletizia.it/
Giornalista, scrive per il quotidiano "L’Opinione delle Libertà", e analista economico e geopolitico. Ricercatore e social media manager del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.
- Advertisement -

Ultime news

Beni immateriali non a bilancio: ok alla rivalutazione

0
I beni immateriali potranno essere rivalutati anche se non sono mai stati iscritti in bilancio: lo conferma l'Agenzia delle Entrate.

Il nuovo scenario fiscale tra Europa e Regno Unito

0
Importanti novità con lo sdoganamento delle merci e l’eventuale vendita con l’applicazione dell’IVA britannica.

La Francia monitora i social contro l’evasione fiscale

0
Monitoraggio dei social network come strumento di lotta all'evasione fiscale: l'idea arriva dalla Francia

L’agroindustria in Brasile e le opportunità per l’Italia

0
Offrire alle aziende italiane orientamento e informazioni sul mercato del Brasile per la crescita del settore agroindustria.

Il contribuente condannato non deve rimborsare l’autodifesa del fisco

0
Importante pronuncia della Corte di Cassazione sulle spese processuali nei contenziosi di natura tributaria

Economia

L’agroindustria in Brasile e le opportunità per l’Italia

Offrire alle aziende italiane orientamento e informazioni sul mercato del Brasile per la crescita del settore agroindustria.

Il vino biologico italiano attira i consumatori USA

L'Italia offre tante varietà di vino capace di soddisfare ogni nicchia e fascia di consumo tra i consumatori degli Stati Uniti d'America.

PMI Lombardia: l’incentivo Euromed per l’export

Euromed International Trade eroga un servizio speciale per tutte le imprese che non riusciranno ad ottenere il voucher erogato dalla Regione.

PMI Emilia Romagna: il voucher per l’export lo offre Euromed

Euromed International Trade eroga un servizio speciale per tutte le imprese che non riusciranno ad ottenere il voucher erogato dalla Regione.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -