8.6 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

Il grande successo del CETA Business Forum: ora via al network UE-Canada

L'area espositiva e l'area B2B resteranno attive fino al 30 Giugno 2022.

-

- Advertisment -

Oltre 500 partecipanti (60% europei e 40% canadesi), 50 relatori e più di 30 partner ufficiali provenienti dall’Unione Europea e dal Canada: sono questi i numeri che hanno certificato il successo della prima edizione del CETA Business Forum, l’evento di matching online organizzato da Malta Business Events con il supporto del main sponsor Air Canada, e dedicato allo sviluppo di relazioni e scambi tra aziende, associazioni e istituzioni dell’area di libero scambio del CETA (Comprehensive Economic and Trade Agreement).

Una grande sala di ricevimento virtuale ha accolto visitatori ed espositori per due giorni di conferenze, sessioni formative, che sono già disponibili per tutti gli iscritti in modalità replay, oltre che esposizioni e incontri B2B, che da oggi proseguiranno fino al 30 Giugno 2022. 

L’evento è stato aperto da Arif Virani, Segretario Parlamentare presso il Ministero canadese del Commercio Internazionale, dell’Export, delle Piccole Imprese e dello Sviluppo Economico, il quale ha sottolineato le straordinarie opportunità che possono scaturire dal CETA per le economie europee e canadese, anche in un’ottica di rilancio dopo gli anni difficili della pandemia globale e le incertezze del presente legate in particolare alle dinamiche geopolitiche internazionali che coinvolgono direttamente il mondo occidentale.

A seguire le conferenze che hanno toccato le tematiche settoriali strategiche per il mondo del business, al presente e in chiave futura, con uno sguardo privilegiato alle opportunità offerte dall’accordo commerciale CETA tra UE e Canada.

Tra i temi oggetto di dibattito, ampio spazio è stato riservato all’innovazione, allo sviluppo sostenibile, alle donne e ai giovani. In particolare, numerosi panel di discussione specifici e approfonditi (CETA Talk) sono stati dedicati a Green Economy, Food e Agricoltura, Intelligenza Artificiale e ICT, Blockchain, Creatività e Fashion, Automotive e Manifattura, Donne imprenditrici e Donne nel commercio internazionale, Startup e Giovani imprenditori, Formazione e Opportunità di lavoro.

Nel frattempo, i partecipanti hanno seguito con grande interesse una serie di sessioni formative per conoscere da vicino le dinamiche del commercio tra Europa e Canada e degli appalti pubblici di entrambe le aree geografiche, in particolare per il settore dell’edilizia, toccando con mano gli aspetti giuridici ed economici che hanno dato forma all’accordo CETA e alle concrete possibilità di crescita che scaturiscono da esso. Dei focus specifici sono stati riservati anche agli affari in Italia, a Malta e in Canada.

Tra una conferenza e l’altra, i partecipanti hanno visitato l’area espositiva conoscendo aziende e partner dell’evento nei rispettivi stand virtuali, organizzato incontri B2B per pianificare nuove relazioni commerciali e partnership strategiche, e scambiato opinioni e riflessioni nell’area esclusiva “Networking Lounge”.

E’ stata portata così a termine una due giorni intensa di incontri e approfondimenti, ma il CETA Business Forum non finisce qui: l’area espositiva e l’area B2B – come detto – resteranno attive nella piattaforma virtuale fino al prossimo 30 Giugno 2022. Inoltre, i partecipanti entreranno a far parte del CETA Business Network, una piattaforma permanente di scambio per mantenere vive le relazioni tra gli attori economici europei e canadesi, che potranno incontrarsi, finalmente anche dal vivo, nella prossima edizione del CETA Business Forum.

Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img