24.3 C
Rome
giovedì, Agosto 18, 2022
spot_img

Il conto delle aziende del Sud tra crisi, consumi e tasse.

-

- Advertisment -

E’ allarme su consumi e tasse: fra IMU, TARES, IVA e IRPEF, 14 miliardi in più per le imprese, che chiudono a centinaia ogni giorno.

I bilanci delle imprese sono in sofferenza (redditi medi ridotti dell’11% fra il 2007 e il 2010) e si finisce per chiudere i battenti: fra commercio al dettaglio,  ristorazione e alberghi, nel 2012 hanno chiuso 253 imprese al giorno e nel 2013 si arriverà a quota 281 al giorno per un totale di 450mila unità.

E’ una vera e propria catastrofe, che si è abbattuta sul sistema produttivo italiano. Ormai il peso  su imprese e famiglie di IMU, TARES ed IVA nel 2013 è insostenibile.  Le aziende italiane pagano troppe tasse.

Tasse 2013

Nel biennio 2011-2012 famiglie e imprese hanno pagato 40 miliardi in più di tasse.Nel 2013 fra TARES, aumento IRPEF, servizi pubblici locali e IVA al 22% da luglio si calcolano altri 10 miliardi di imposte. Se poi l’IMU resta così com’è, bisogna aggiungere altri 24 miliardi e il conto sale a 34 miliardi in più.

  • Aggravio per famiglie: 20 miliardi in totale, ovvero 800 euro per ogni nucleo.
  • Aggravio per imprese: 14 miliardi, ovvero 3mila euro per ogni azienda.

Consumi

Una sintesi dei dati Confesercenti: crolla di 35 miliardi la spesa delle famiglie nel 2012, (-4% sul 2011) con un trend in ulteriore calo di 10 mld nel 2013 (-1,2%). Significa 2mila euro in meno per famiglia in due anni, con un impatto sul PIL stimabile in 0,7 punti percentuali.

Né sono più incoraggianti i dati del Rapporto “Consumi 2012″ di Confcommercio: lo scorso anno la spesa delle famiglie si è contratta del 4% – peggio ancora dal record in negativo (-3%) del ’93 – registrando il dato più nero degli ultimi 50 anni. Settori più penalizzati: Auto (e mezzi di trasporto) -12%, carburanti -7%; vacanze -5,7%, alberghi -3,9%. Le uniche voci di consumo che invece cresceranno nel 2013 sono:

  • Elettrodomestici e TV: +2%.
  • Altri articoli ricreativi: +1,8.
  • Telefonia: +1,7%.
  • Piccoli elettrodomestici: + 0,9%.
  • Servizi postali: +0,5%.

Per il 2013 è atteso un nuovo calo generale dell’1% con riflessi negativi anche sull’occupazione: oltre 430mila posti persi nel biennio 2012-2013, che si sommano al milioni di posti persi fra il 2008 e il 2011. Riflessi sul PIL: il -2,1% del 2012 riporta le lancette della crescita indietro di dieci anni.

Le richieste delle imprese

  • Taglio IRPEF per redditi medio bassi e IRAP per PMI
  • Niente IVA al 22%.
  • Abolizione IMU prima casa e immobili strumentali d’impresa .
  • Revisione della riscossione coattiva dei debiti tributari favorendo la rateazione.
  • Revisione TARS.
  • Sostegno ai Confidi per il credito alle imprese.
  • Meno costi sul lavoro e meno burocrazia.
  • Meno costi a carico delle imprese per l’utilizzo della moneta elettronica.
  • Più negozi di vicinato per città più sicure.
  • Aperture domenicali dei negozi solo quando serve e competenze alle Regioni.
  • Sostegno alle start up.
  • Nuove norme su pagamenti e contratti per i prodotti agricoli e alimentari.
  • Più infrastrutture per il Turismo.

 

Ultime news

blockchain IA

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di presentazione delle domande per richiedere...
pagamenti fornitori

Nel 2021 lo Stato “risparmia” 5,2 miliardi non pagando i fornitori

Nel 2021 l’Amministrazione centrale dello Stato ha ricevuto dai propri fornitori 3.657.000 fatture per un importo complessivo pari a 18 miliardi di euro. Ne...
Crisi d'impresa - Imprese del Sud

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.
pnrr

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le batterie e rinnovabili, il Ministero...
incentivi

Incentivi alle imprese: cosa non funziona e il piano di riordino

Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il testo di un disegno di legge delega collegato alla Legge di Bilancio, che ha...
spot_img

Economia

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di...

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le...

Biodiversa +: il bando per la tutela di biodiversità ed ecosistemi

In arrivo a settembre il secondo bando di Biodiversa +, la partnership europea co-finanziata per la ricerca sulla diversità, la tutela degli...
- Advertisement -spot_img