23.2 C
Rome
sabato, Luglio 31, 2021
spot_imgspot_img

Partite IVA: aperture in crescita

-

- Advertisment -

L’identikit delle Partite IVA in Italia secondo i dati dell’Osservatorio 2012: le nuove Srl semplificate trainano le nuove aperture di Partita IVA tra i giovani e gli aspiranti imprenditori.

La crisi economica e le incertezze politiche del Paese hanno fatto sentire i propri effetti anche sulle Partite IVA, che in termini numerici hanno registrato un calo (-6,6%) a fine 2012 ma che, considerando l’intero 2012 risultano in aumentocon 549mila nuove aperture di Partita IVA (+2,2%).

Si tratta dei dati dell’Anagrafe tributaria evidenziati dall’Osservatorio sulle Partite IVA, distinte per settore di attività, natura giuridica, distribuzione territoriale, caratteristiche demografiche, sesso e fasce di età.

A dicembre 2012  sono diminuite soprattutto le Partite IVA aperte da persone fisiche, che rappresentano il 58,2% del totale. In calo anche le società di persone(-19,9%), al contrario delle società di capitale, che aumentano del +1,4%.

Un dato che rivela il successo delle agevolazioni per le Società a responsabilità limitata semplificata(Srls) e delle Srl a 1 euro. I giovani fino a 35 anni rappresentano infatti il 46% del totale delle nuove Partite IVA, mentre per le fasce più anziane si registra un calo del -25,4%.

Più vitale il Nord d’Italia dove si registrano il 45% delle aperture, seguono il Sud e le Isole (32%), quindi il Centro (23%).

A livello settoriale, la maggior parte delle Partite IVA viene aperta nel settore delcommercio (28% del totale), quindi nei settori del turismo, alloggio e ristorazione e dell’agricoltura (10% per entrambi). In aumento le aperture nei settori dell’istruzione e del finanziario, in diminuzione quelli di agricoltura, costruzioni, energetico e immobiliare.

In prevalenza le Partite IVA vengono aperte da uomini (63,5%).

Analizzando anno per anno, però, ad aprire una Partita IVA nel 2012 sono state soprattutto persone fisiche (+6%), mentre le società di persone fanno registrare un -10% e quelle di capitale un -6%.  Per il resto l’andamento dell’anno rispecchia a grandi linee quanto avvenuto a dicembre.

Interessante infine notare che nel 2012 il 27% delle nuove Partite IVA ha beneficiato del nuovo Regime dei Minimi.

 

Ultime news

L’appello di UNCI Agroalimentare: “Salviamo la pesca a strascico”

I danni ambientali, il depauperamento delle acque, le compromissioni degli habitat marini, l’alterazione delle biodiversità e lo sfruttamento degli stock ittici hanno un colpevole:...

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

0
È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo di fornire finanziamenti iniziali per...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

0
La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

0
Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l'andamento del mercato...

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

0
L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.
spot_img

Economia

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.

Appalti pubblici: l’UE invita alla rivoluzione

La Commissione europea ha proposto un documento di orientamento che illustra gli aspetti che gli acquirenti pubblici dovrebbero conoscere...
- Advertisement -spot_img