giovedì, Luglio 2, 2020
Economia Il 2020 come anno centrale per l'economia di Malta

Il 2020 come anno centrale per l’economia di Malta

-

- Advertisment -Banner Eurogroup Srl 1 1 - Il 2020 come anno centrale per l'economia di Malta

L’ubicazione di Malta al centro del bacino del Mediterraneo rende l’isola intimamente legata al Mediterraneo. Il destino e le problematiche dell’intero bacino influiscono maggiormente su Malta che in altri contesti geografici. L’isola influisce molto sulla cooperazione economica e geopolitica tra Europa e Nord Africa e quando il Mediterraneo genera opportunità di crescita, i primi risultati positivi ricadono proprio su Malta. La Camera di commercio, dell’impresa e dell’industria di Malta riconosce il 2020 come un anno fondamentale per l’economia dell’isola e quindi per il futuro dell’intero bacino. Quest’anno, la Camera maltese festeggia i 172 anni dalla fondazione, lanciando un documento programmatico di azione economica e di sostenibilità ambientale. Come ribadito da David Xuereb, presidente della Camera di commercio, dell’industria e dell’impresa di Malta, “l’azione economica dell’isola pone i propri pilastri su due linee programmatiche: conseguire una crescita economica intelligente, legata all’innovazione e allo sviluppo tecnologico e puntare allo sviluppo sostenibile”.

La nuova progettualità lanciata per il periodo 2020-2025 vede l’economia del Mediterraneo alle prese con una guerra commerciale tra Usa e Cina e un rilancio internazionale delle politiche protezioniste. L’Europa e i Paesi del Mediterraneo possono fare la differenza e Malta punta su tale fattore geopolitico. Le autorità di Malta e la Camera di commercio maltese sono consapevoli dei punti di forza del paese descritti e riportati dal Rapporto 2019 della Commissione europea, che ha confermato la crescita economica del paese anche per il nuovo anno. Il rapporto conferma anche la solidità del settore bancario ma la sfida che resta aperta è quella di lavorare ancora più intensamente, e per il bene di tutto il bacino del Mediterraneo, ad uno sviluppo sostenibile e a lungo termine, che sappia guardare positivamente anche alla cooperazione con i paesi del Nord Africa.

Una visione ribadita anche da Sergio Passarielloceo di Malta Business, network europeo di consulenza e servizi che, in occasione dei 172 anni dalla fondazione della Camera di commercio, dell’impresa e dell’industria di Malta, ha ribadito: “I dati economici, al netto dell’emergenza in atto, confermano che l’economia maltese continua a crescere, attestandosi tra quelle più in salute nello scenario europeo. Ma nelle nostre analisi stiamo evidenziando da tempo come la rincorsa alla crescita e alla ricchezza sia accompagnata sempre di più da un’attenzione agli aspetti qualitativi dello sviluppo, incentrati sulla sostenibilità e il benessere delle persone, ma anche nella coltivazione di rapporti internazionali e nella ricerca delle migliori opportunità in nuove aree in via di sviluppo. Su questo il Governo locale sta lavorando con una consapevolezza crescente”.

La Camera di commercio, dell’impresa e dell’industria di Malta ha elaborato un documento, rilanciato anche dall’Association of the Mediterranean Chambers of Commerce and Industry (Ascame), che ha raccolto ben 59 raccomandazioni ed è stato redatto con la collaborazione e la consultazione di 26 dirigenti di impresa, amministratori delegati e presidenti societari di Malta. L’isola è diventata da tempo una sorta di “hub finanziario low cost”. Molti sono gli elementi che contribuiscono a rendere attrattiva Malta, su tutti un sistema fiscale competitivo e attrattivo per le imprese. Un ecosistema economico e politico che ha contribuito a diversificare l’economia che, fino a qualche decennio fa, aveva quasi esclusivamente nel turismo la sua ragion d’essere. Attualmente non è più così e sempre più imprese italiane e del Mediterraneo guardano a Malta come ad un luogo ideale per intrattenere affari. La sua particolare posizione politica aiuta tale progettualità grazie ad un’unione tra la cultura mediterranea, europea e l’appartenenza al mondo anglosassone con la storica adesione ai Paesi dell’Organizzazione del Commonwealth.

Approfondimento pubblicato dal quotidiano “L’Opinione delle Libertà“.

Domenico Letizia
Domenico Letiziahttps://www.domenicoletizia.it/
Giornalista per il quotidiano nazionale L’Opinione, analista economico e geopolitico. Speaker radiofonico per i microfoni di "RadioAtene". Ha svolto analisi di mercato in collaborazione con la Camera di Commercio Italo Moldava(CCIM) e con l’ Associazione di Studio, Ricerca ed Internazionalizzazione in Eurasia ed Africa. Ricercatore, pubblicista e social media manager del progetto del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Iscritto all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti della Campania dal gennaio 2019. Già Social Media Manager e Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.

Ultime news

Test a Tallinn per bus senza conducente

Questo primato dell'Estonia, anche nella messa in strada di questi veicoli, potrebbe avere un importante riflesso economico e per i mercati internazionali.

1° Luglio, giorno zero: le novità fiscali in vigore da oggi

Riepiloghiamo bonus e regole in vigore dalla seconda metà del 2020

“Esercizi di vicinato alimentari: controlli ingiustificati”

Fida mette nero su bianco come viene disciplinata la materia dopo il lockdown.

Contributi dimezzati per i neoassunti

Uno sconto del 50% sui contributi dei neoassunti, fino a un tetto massimo annuo di 4.030...
- Advertisement -Banner Ceta 1200x675 - Il 2020 come anno centrale per l'economia di Malta

Gli incentivi alle PMI per la Digital Transformation

Una delle novità previste dal decreto per la Digital Transformation riguarda super e iper ammortamento, che vengono riuniti e trasformati in credito d’imposta. L'obiettivo è supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato.

PMI: tra burocrazia e debiti PA grava un costo da 100 miliardi

Tra tutti gli imprenditori dell’area dell’euro intervistati dall’Unione Europea, gli italiani sono quelli che hanno denunciato...

Da non perdere

Test a Tallinn per bus senza conducente

Questo primato dell'Estonia, anche nella messa in strada di questi veicoli, potrebbe avere un importante riflesso economico e per i mercati internazionali.
adversingBanner Malta Business 600x500 - Il 2020 come anno centrale per l'economia di Malta
- Advertisement -Banner Ceta 975x250 - Il 2020 come anno centrale per l'economia di Malta

Potrebbe piacerti ancheRELATED
Scelti per te