7.3 C
Rome
giovedì, Febbraio 2, 2023
spot_imgspot_img

I formaggi italiani conquistano Canada, USA e Australia

L’export italiano lattiero caseario è ripartito verso i promettenti mercati del Commonwealth

-

- Advertisment -

Seppure con volumi, ritmi e valori differenti, l’export italiano lattiero caseario è ripartito verso i promettenti mercati del Commonwealth: Stati Uniti, Canada e Australia. Secondo gli ultimi dati diffusi dal CLAL, a trainare le vendite Made in Italy sono soprattutto i Formaggi, emblema della fantasia, della storia e della cultura e dell’arte di casa nostra. Vediamo i trend più in dettaglio analizzando le importazioni dall’Italia di questi Paesi.

CANADA

Formaggi rappresentano il punto di forza dell’export italiano anche verso il Canada. Fra Gennaio e Maggio di quest’anno Il Canada ha ritirato 2.627 tonnellate di Formaggi dall’Italia (+27,6% rispetto allo stesso periodo del 2020). In quantità si tratta del miglior risultato mai raggiunto dall’Italia dal 2016 a oggi. Indubbiamente, i numeri confermano che il Ceta, l’accordo di libero scambio fra Unione Europea e Canada, ha stimolato le vendite anche dell’Italia verso quel Paese.

Il Canada si conferma, inoltre, un hub molto ricettivo per i formaggi a pasta dura, dove l’arte casearia italiana si esprime ai massimi livelli.

USA

Negli USA, il trend degli acquisti di prodotti caseari dall’Italia ha registrato performance del +41,6% in Aprile e del +52% in Maggio su base tendenziale, soprattutto grazie ai Formaggi, che nel solo mese di Maggio sono aumentati del 125,1%, accelerazione che colloca l’Italia al primo posto fra gli esportatori di formaggio in questo Paese.

Nei primi cinque mesi dell’anno gli Stati Uniti hanno ritirato 13.635 tonnellate di Formaggi italiani, il secondo risultato migliore negli ultimi sei anni, dopo il 2019.

AUSTRALIA

Anche l’Australia si rivela una destinazione di forte appeal per il settore dairy Made in Italy.

Se i volumi di Formaggio (2.320 tonnellate inviate nei primi cinque mesi del 2021) si collocano vicini in termini di quantità alla rotta canadese, è importante sottolineare che il continente australiano richiede maggiore varietà di prodotti italiani e, dunque, si rivela un’opportunità piuttosto ampia per il settore della trasformazione lattiero casearia italiana.

Fra Gennaio e Maggio di quest’anno il mercato si è rivelato dinamico, con una crescita del 29,9% rispetto allo stesso periodo del 2020.

Vuoi esportare i tuoi prodotti in Canada? Affidati al supporto del team di Euromed International Trade e visita il portale Exportiamo in Canada.

Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

Crisi di impresa cartella nulla - Imprese del sud

Cartella nulla, se l’azienda ha avviato il procedimento della crisi d’impresa

Pretesa dell'Agenzia della riscossione per debiti fiscali ritenuta ridondante poiché i debiti sono già stati inclusi nell'accordo omologato della crisi d'Impresa.
Vino Canada Irlanda etichette salute imprese del sud

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando di ridurre il consumo di...
Fondimpresa Abruzzo nuovo presidente

Fondimpresa Abruzzo. Luciano De Remigis nominato nuovo presdiente

Cambio ai vertici dell’Articolazione Abruzzese di Fondimpresa - Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.
Direttiva sustainability reporting - Imprese del Sud

Entrata in vigore la direttiva Corporate Sustainability Reporting 

0
La nuova direttiva europea rivede, amplia e rafforza le norme introdotte inizialmente dalla direttiva sulla comunicazione di informazioni non finanziarie.
Smart working iscritto aire fisco

Fisco, iscritto AIRE. Conta la residenza.

Anche se iscritto AIRE, il contribuente paga le tasse, nel luogo di residenza effettiva.
spot_img

Economia

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando...

Codice appalti: La revisione prezzi dei contratti “alla francese”

Il Parlamento discute la possibilità di introdurre un meccanismo di revisione prezzi "alla francese" obbligatorio per tutti i contratti in caso di eventi imprevedibili.

Marche: Stati generali dell’internazionalizzazione

Le Marche ospiteranno gli Stati Generali dell'Internalizzazione dal 16 al 19 giugno a Casale di Colli del Tronto (Ascoli Piceno).

Corte Suprema irlandese. La procedura di ratifica del CETA è incostituzionale

La Corte Suprema irlandese ha dichiarato che gli emendamenti sarebbero necessari per conferire ai tribunali irlandesi il potere di...
- Advertisement -spot_img