18 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
spot_imgspot_img

I bandi finali del programma Interreg Italia-Francia Alcotra

Il Programma Interreg V-A Francia-Italia Alcotra 2014-2020 intende promuovere l’innovazione, un ambiente più sicuro, la valorizzazione delle risorse naturali e culturali e l’inclusione sociale.

-

- Advertisment -

Una cifra estremamente importante quella destinata agli ultimi bandi del programma Interreg Italia-Francia Alcotra 2014-2020. A disposizione del progetto ritroviamo 15 milioni di euro per rilanciare l’economia ed affrontare la crisi sanitaria e la conseguente crisi occupazionale. La dotazione finanziaria del bando è messa a disposizione in overbooking del piano finanziario del programma Interreg Italia-Francia Alcotra.

Le risorse stanziate, pari a 15 milioni di euro, sono ripartite tra due bandi:

  • 8 milioni di euro per il bando “ALCOTRA – Rilancio” che finanzia nuovi progetti destinati a sostenere il rilancio economico, digitale e resiliente dell’economia apportando soluzioni sostenibili ai territori ALCOTRA in risposta alla crisi sanitaria e alle conseguenze della tempesta Alex;
  • 7 milioni di euro per il bando “ALCOTRA – Progetti Ponte” che permetterà ai progetti del primo e del secondo bando già conclusi o in fase di chiusura di proporre nuove attività mirando a rispondere al contesto di crisi sanitaria e agli impatti della tempesta Alex sui territori colpiti.

La percentuale di cofinanziamento FESR dei progetti potrà cambiare in funzione delle economie disponibili fino ad un massimo dell’85% dell’importo totale del progetto approvato, in base alle spese certificate. Le domande devono essere presentate entro le ore 12.00 del 30 giugno 2021.

Il Programma Interreg V-A Francia-Italia Alcotra 2014-2020 intende promuovere l’innovazione, un ambiente più sicuro, la valorizzazione delle risorse naturali e culturali e l’inclusione sociale. Il programma è uno dei 107 approvati dalla Commissione Ue nell’ambito della programmazione Interreg per la cooperazione territoriale, dotata di un budget complessivo di 10,1 miliardi di euro per il periodo 2014-2020. La progettualità dedicata alle “Strategie Innovative per lo sviluppo di Filiere Verdi transfrontaliere” è tra i progetti finanziati nell’ambito del programma europeo di cooperazione transfrontaliera.

Il progetto ha coinvolto un ampio partenariato italo-francese con strutture pubbliche e private: l’Istituto Regionale per la Floricoltura (IRF) di Sanremo – Imperia, capofila dell’iniziativa, l’Università degli Studi di Genova, l’Università degli Studi di Torino, Impresa Verde Liguria Srl, Gealpharma di Bricherasio- Torino, Ligusto snc di Villanova d’Albenga – Savona, l’Institut Sophia Agrobiotech, l’azienda Nixe Sarl, la Camera di Commercio Italiana Nizza Sophia Antipolis Côte d’Azur e l’Università Nice Sophia Antipolis. L’iniziativa tenta di sviluppare e dare slancio a quattro filiere “verdi”: gemme, funghi, lavanda e microorganismi. I risultati hanno impatti sui settori: dell’agricoltura naturale (biostimolanti, nuove molecole per la lotta a patologie delle piante), della salute e del benessere umano con prodotti di interesse nutraceutici.

Per partecipare affidati al supporto del team di Euromed International Trade.

Domenico Letizia
Domenico Letizia
Giornalista.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img