12.3 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

Gratis e online per PMI la fattura elettronica verso la PA

-

- Advertisment -

Online sul portale degli Acquisti in Rete della PA, il servizio gratuito per la fatturazione elettronica delle PMI, 6 giugno obbligatoria: accesso e istruzioni per le imprese.

Il Ministero dell’Economia mette a disposizione delle PMIun servizio gratuito per supportarle nella fatturazione elettronica verso la PA: lo strumento è accessibile sul portale www.acquistinretapa.it ed è utilizzabile da tutte le imprese abilitate al MEPA (Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione).

Piattaforma online

L’iniziativa mira a semplificare il passaggio alla fatturazione elettronica verso la PA,obbligatoria dal 6 giugno prossimo, nell’ambito dei programmi dell’Agenda Digitale Italiana. Senza alcun costo, permette di generare, trasmettere e conservare la fattura elettronica nel formato previsto dal sistema SDI (Sistema di Interscambio della Fatturazione Elettronica PA, previsto dal DM 55/2013) per le transazioni sulla piattaforma.

Una semplificazione importante, visto che lostandard dei formati è uno degli elementi che potrebbero complicare la vita alle PMI chiamate alla nuova procedura. L’obbligo di fattura elettronica verso la PA è il primo passo verso l’obiettivo di completa digitalizzazione del sistema degli appalti pubblici eda subito rende più semplice monitorare l’andamento dei pagamenti, anche al fine di evitare i ritardi e assicurare il rispetto dei tempi previsto dalla normativa europea (60 giorni)

Accesso al servizio

Per utilizzare il servizio, bisogna registrarsi al portale degli acquisti della PA e, con nome e utente e password, è possibile accedere all’area “Fatturazione elettronica – adesione al servizio“, che si trova nella sezione “Servizi“, nel Cruscotto dell’area personale (è necessario possedere la firma digitale). La platea dei potenziali utenti del servizio è da ritenersi molto vasta, considerato che il MEPA nel 2013 è stato utilizzato da oltre 24mila pubblici funzionari, che hanno sviluppato, con più di 21mila fornitori della PA, un volume di acquisti di oltre 900 milioni di euro, concludendo online più di 335mila contratti. (Fonte:acquistinretepa)

 

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img